Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il presidente Mattarella ha consegnato i "Nobel dell'energia"

Cerimonia Eni Award 2019 al Colle con Marcegaglia e De Scalzi

 

Roma, 10 ott. (askanews) - Si è svolta al Quirinale la cerimonia dei vincitori dei "Premi Eni Award 2019", istituiti per sviluppare idee innovative per un miglior utilizzo delle fonti energetiche e promuovere la ricerca scientifica, i temi della sostenibilità e del rispetto dell'ambiente.

Giunto quest'anno alla sua dodicesima edizione, il premio è noto anche come "Nobel dell'energia". Nel Salone delle Feste la cerimonia è stata aperta da Emma Marcegaglia, presidente Eni Spa, a cui è seguito l'intervento dell'ad di Eni, Claudio De Scalzi:

"Vorrei parlarvi un attimo di questa trasformazione, perché chiaramente la ricerca scientifica è stata sempre l'elemento caratterizzante di Eni, soprattutto in questi cinque anni".

A consegnare i premi il presidente Sergio Mattarella, che ha inoltre conferito i "Riconoscimenti all'Innovazione Eni" a tre gruppi di ricerca che si sono distinti per il livello di innovazione.

Tra i premiati il professore James Anthony Dumesic (Transizione Energetica), i professori Michael Aziz e Roy Gordon (Frontiere dell'Energia; al professor Paul Chirik (Soluzioni Ambientali Avanzate); i dottori Alberto Pizzolato e Matteo Monai (Giovani Ricercatori dell'anno); il dottore Emmanuel Kweinor Tetteh e la dott.ssa Madina Mohamed (Debutto nella ricerca: Giovani Talenti dall'Africa).

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento