Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

La denuncia di Maria: lasciata sola a partorire in cella a Denver

Maria Sanchez ha sporto denuncia. Le immagini delle telecamere

 

Denver, 30 ago. (askanews) - Ha partorito da sola, in una cella del carcere di Denver, nonostante le sue richieste di aiuto. La storia di Maria Sanchez è documentata da questo video, rilasciato dal carcere oltre un anno dopo gli eventi dietro le insistenze dei legali della ragazza.

Maria ha 29 anni, è incinta, è in cella a Denver in Colorado dopo un arresto per furto di identità.

Nelle immagini la vediamo mentre riceve un documento attraverso la porta, e poi mentre informa le guardie di essere a rischio parto. Cerca di nuovo aiuto quando le si rompono le acque.

Poi la vediamo ricevere sotto la porta un panno assorbente, che stenderà con cura sul letto. Comincia il travaglio. Ma Maria resta da sola nonostante le urla e gli appelli. Nessuno si fa vedere.

La giovane, che ora è in attesa di processo, ha sporto denuncia e la sua storia sta facendo il giro delle televisioni americane, a dimostrazione delle condizioni di tanti luoghi di detenzione negli Stati Uniti. La direzione del carcere di Denver assicura di aver seguito tutte le procedure necessarie in relazione all'evento. Ma alla fine, stesa sul suo lettino, Maria partorisce senza aiuto, mentre un membro del personale resta sulla soglia. Solo a parto concluso l'uomo entra nella cella a raccogliere il neonato.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento