Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Milano, la solidarietà dei ristoratori a medici e infermieri

Diversi ristoranti donano pasti al personale degli ospedali

 

Milano, 14 mar. (askanews) - 100 paste alla Norma, 50 parmigiane e 100 cannoli. E' quanto si è visto consegnare venerdì pomeriggio il personale dell'ospedale Sacco di Milano, da parte di un ristorante come gesto di riconoscimento e di supporto in un momento drammatico che vede medici e infermieri impossibilitati a fermarsi per mangiare, se non ai distributori automatici dopo turni di 12 ore spesi nei reparti interessati dall'emergenza Coronavirus. Il gesto solidale del ristorante, pubblicato su Facebook con un appello a oltre 8000 colleghi all'interno della community dell'agenzia RistoratoreTop, ha spinto decine di ristoratori a riaprire le cucine e aderire all'iniziativa, raccogliendo così più di 2000 porzioni che verranno distribuite anche ad altre strutture nel corso della prossima settimana.

A Milano hanno già aderito: i ristoranti Miscusi, Muu Muzzarella, Li Mastri e Fancytoast, la pizzeria Loredani, il kebab Star Zagros Kebabbar e la gelateria Gnomo.

Nei prossimi giorni, oltre al Sacco dove i primi pasti sono stati donati oggi, verrà distribuito cibo anche al San Raffaele, Fatebenefratelli, Policlinico, San Carlo, San Giuseppe e Bassini di Cinisello.

In risposta alla chiamata su RistoratoreTop, si sono mobilitate attività di Bergamo, Cremona, Torino e Roma e si è potuto apprendere come in diverse zone d'Italia alcuni si fossero già mossi in questa direzione.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento