Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Nato, alleati festeggiano 70 anni dell'Alleanza: più risorse

Il summit a Londra tra gossip e i soliti brividi da Guerra fredda

 

Milano, 4 dic. (askanews) - Ed eccoli i capi di Stato e di governo di tutti i 29 alleati NATO + la Macedonia settentrionale. Si sono incontrati a Londra, segnando il Settantesimo anniversario dell'Alleanza, tra le attese per una serie di decisioni che dovrebbero adattare l'Alleanza alle sfide future. Per continuare a proteggere quasi un miliardo di persone come ha sottolineato il segretario generale Jens Stoltenberg che ha annunciato un incremento di risorse, un atteggiamento di forte "deterrenza", con qualche apertura al dialogo con la Russia e puntando verso "per la prima volta la Cina" come oggetto di attenzione.

Ma al di là dell'assetto istituzionale, c'è stato anche il momento del gossip: Justin Trudeau, Emmanuel Macron e Boris Johnson, colti in fragrante da un microfono aperto al ricevimento a Buckingham Palace che spettegolando su Donald Trump.

In conferenza stampa al termine del vertice, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha dichiarato che la Nato resta una grande alleanza:

"Lo è, lo è stata per 70 anni, continuerà ad essere un punto di riferimento per quanto mi riguarda non solo per la sua dimensione militare, ma anche per la sua dimensione politica".

Conte ha fatto riferimento anche a uno dei temi più caldi per la nostra economia, dopo il suo bilaterale con Donald Trump:

"Non ci aspettiamo nessun dazio che possa danneggiare le nostre imprese".

Ma c'è stato anche il solito brivido, che riporta ai tempi della Guerra Fredda, con Angela Merkel che ha confermato l'espulsione di due diplomatici russi dopo che i pubblici ministeri che si occupano dell'inchiesta hanno dichiarato che dietro l'uccisione di un cittadino georgiano ex comandante ribelle ceceno, in un parco di Berlino, potrebbe esserci il governo di Mosca.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento