Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora in fila per lo shopping, i negozianti: speriamo di recuperare

Ingressi contingentati e merce invenduta, si parte in salita

 

Roma, 18 mag. (askanews) - È arrivato il tanto atteso 18 maggio e le file degli italiani sembrano essersi decisamente spostate dai supermercati ai negozi di abbigliamento. Nel centro di Milano si registra un via vai di passanti per lo shopping, mentre all'interno dei negozi è tutto uno sfregare di maniglie e un risistemare la merce.

File contingentate da Zara o in altre grandi catene di abbigliamento, dove ingressi e uscite sono separati e appena si entra bisogna indossare guanti e igienizzare le mani.

A San Giovanni a Roma, da Geox, a metà pomeriggio le commesse (Luisiana e Denise) ci garantiscono che di movimento ce ne è stato:

"Bene, perché c'è stato movimento. Bello indaffarato, un sacco di cose da fare e poco tempo per farle"", spiega Denise, ricordando che il locale viene sanificato due volte al giorno. "Si vedrà, ora ricomincia tutto piano piano, quindi speriamo, sicuramente c'è una parte invenduta, ma speriamo che si vada un po' a recuperare la stagione, che ahimé, sicuramente il danno è fatto, però cerchiamo di essere ottimisti, speriamo il cliente risponda in maniera positiva", aggiunge Luisiana.

Da Mieli, negozio di abbigliamento sulla via dello shopping di San Giovanni, il titolare Lillo, al primo giorno di riapertura spiega: "Sta arrivando la merce e stiamo risistemando, ci prepariamo. Si entra uno per volta, vengono sanificate le mani, abbiamo i guanti, i clienti devono invece portare la mascherina. Adesso sta arrivando la merce nuova, abbiamo anche merce invenduta, cercheremo di venderla, dobbiamo riaprire e vedere quello che succede".

"È un'incognita, dobbiamo vedere, non partiamo bene però ci proviamo", conclude il proprietario.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento