Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proteste a Minneapolis per l'uccisione di George Floyd: un morto

Scoppia la rivolta contro agenti. Trump: chiesta indagine rapida

 

Roma, 28 mag. (askanews) - Prosegue la rivolta a Minneapolis per la morte di George Floyd, il cittadino afroamericano morto durante un violento tentativo di arresto compiuto dalla polizia intorno alle 20 di lunedì scorso (ora locale). Le immagini in cui si vede un agente che lo immobilizza, schiacciandogli il collo a terra con il ginocchio per circa sette minuti hanno fatto il giro del mondo e scatenato indignazione.

Durante le proteste è morta una persona e la polizia ha riferito che si sta indagando sulle circostanze del decesso e che è stata arrestata una persona. I manifestanti si sono radunati davanti al commissariato dove gli agenti hanno eretto una barriera, presa di mira con lancio di oggetti, a cui le autorità hanno risposto con gas lacrimogeni.

Il governatore del Minnesota Tim Walz aveva denunciato su Twitter "una situazione estremamente pericolosa", invitando i dimostranti "per la sicurezza di tutti, a lasciare la zona".

Ieri il presidente Donald Trump ha annunciato che "l'FBI e il Dipartimento di Giustizia stanno indagando sulla morte di George Floyd". "Ho chiesto - ha aggiunto Trump - che le indagini siano molto veloci. Sarà fatta giustizia!".

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento