Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riapre Santuario Lourdes, ma solo parzialmente e con mascherine

Peeer ora solo per i pellegrini nel raggio di 100 km

 

Roma, 16 mag. (askanews) - Dopo due mesi di chiusura storica, il santuario di Lourdes riapre i battenti, seppur parzialmente. Nessuna celebrazione dell'adorazione e niente accesso alle "piscine", per garantire la sicurezza sanitaria dei pellegrini e dei malati, le condizioni di accesso saranno inizialmente limitate. A causa della chiusura del sito dal 17 marzo, entro la fine dell'anno sono previsti 8 milioni di euro di perdite. L'arcivescovo Olivier Ribadeau-Dumas, il rettore del santuario, ha quindi lanciato un appello per le donazioni.

Inizialmente, in vista del limite di 100 km di viaggio imposto dal governo, solo i singoli pellegrini vicini al santuario di Lourdes potranno accedervi. Prese tutte le misure per prevenire la diffusione del virus nel santuario mariano che ogni anno accoglie milioni e milioni di pellegrini.

I pellegrini saranno accolti alle porte del santuario dagli operatori dell'ospedale e saranno indirizzati sulla riva destra del Gave, di fronte alla Grotta, dove non potranno avvicinarsi. Obbligatorio l'uso delle mascherine.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento