Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sala: su Trivulzio collaboriamo ma responsabilità della Regione

Necessario fare luce, Colombo esperto e di grande indipendenza

 

Milano, 8 apr. (askanews) - Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, nel suo consueto messaggio sui social affronta la questione del Pio Albergo Trivulzio durante le settimane di emergenza da nuovo coronavirus. E garantisce collaborazione alla Regione Lombardia per fare chiarezza su quanto accaduto nella residenza geriatrica ma chiarisce che la responsabilità resta del Pirellone.

"Il tema del giorno cosa è successo al Pio Albergo Trivulzio, in realtà dovremmo parlare di cosa è successo nelle residenze per anziani in tutta la nostra regione. Ma parliamo del Trivulzio - ha detto Sala - La Regione ha deciso di avviare una commissione di verifica, mi ha chiesto di nominare un rappresentante e la nostra scelta è caduta su Gherardo Colombo che ringrazio. Colombo è persona di grandissima esperienza e di grande indipendenza, cosa assolutamente importante, per cui collaboriamo perchè è necessario fare luce sulla situazione".

"Permettetemi però di dire che la sanità è di responsabilità della Regione perchè se facciamo confusione su questo punto mettiamo i cittadini non in condizione di capire - ha avvertito il sindaco - il Pio Albergo Trivulzio è una azienda di servizi alla persona, e l'ente competente al suo controllo è l'Ats, l'ex Asl. Lo dice la legge regionale numero 1 del 2013 che sottolinea la competenza per la vigilanza e controllo con riferimento alla qualità e alla appropriatezza delle prestazioni". "Quindi - conclude Sala - su questi principi e, sapendo chi è responsabile di cosa, si collabora per capire, non tanto e non solo quello che è successo, ma per mettere a punto un sistema che dovrà continuare a lavorare in settimane e mesi assolutamente critici

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento