Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Spazio, la Russia dice addio ad Alexej Leonov: primo spacewalker

I funerali del primo uomo a effettuare una "passeggiata spaziale"

 

Mosca, 16 ott. (askanews) - Migliaia di persone hanno dato l'ultimo saluto a Mosca al cosmonauta Alexei Leonov, primo uomo a compiere un'attività extraveicolare nello Spazio, scomparso l'11 ottobre del 23019 all'età di 85 anni.

Nel 1965, con la missione Voschod 2, uscì dalla navicella fluttuando per una ventina di minuti nello Spazio, collegato all'astronave solo con un cavo di 4 metri e mezzo. La missione fu un successo, nonostante diverse difficoltà nella fase di rientro nella capsula che misero anche in pericolo la vita dello stesso cosmonauta, all'epoca 31enne pilota da caccia dell'Aeronautica militare dell'Unione sovietica.

La salma di Leonov è stata sepolta nel cimitero militare di Mytishchi, a nord della capitale russa. Tra i presenti, l'astronauta americano Thomas Stafford, la cosmonauta Valentina Tereshkova, prima donna al mondo a viaggiare nello Spazio, il cosmonauta Sergei Krikalev e il ministro della Difesa russo, Sergei Sojgu e tantissime persone comuni e studenti che hanno saltato le lezioni pur di essere presenti alla cerimonia funebre.

Il presidente russo, Vladimir Putin ha inviato le proprie condoglianze alla vedova e alla figlia di Leonov, definendo il cosmonauta un "vero pioniere" e una "persona eroica".

Con le sue missioni spaziali, Leonov divenne una leggenda in patria e le sue imprese furono ricordate nel cinema e nella letteratura. Era amico di Yuri Gagarin, il primo uomo ad andare nello spazio nel 1961 e si addestrò con lui.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento