Dalla Svezia arriva il 'plogging', lo sport che fa bene all'ambiente

Perché non tenersi in forma ripulendo la città da lattine e mozziconi? Ecco l'ultima tendenza 'green'

Si chiama 'plogging' ed è uno sport di cui forse sentiremo parlare sempre di più nei prossimi anni. O almeno c’è da augurarselo: si tratta infatti di una disciplina che oltre ad essere salutare è anche virtuosa perché fa bene all’ambiente. Ad inventare il plogging sono stati gli svedesi: il nome deriva dalla fusione delle parole jogging (corsa) e plocka-upp (raccogliere). In poche parole il plogging consiste nella raccolta dei rifiuti mentre si corre.

Per praticarlo bisogna essere dotati di alcuni oggetti indispensabili: un paio di guanti di gomma e una busta o una borsa per riporre i rifiuti raccolti. A questo punto non resta che correre per poi fermarsi ogni qual volta si vede un rifiuto abbandonato. Lattine, mozziconi di sigaretta, bottiglie, packaging vario...

Per raccoglierli attenzione al movimento: se ci si china per bene flettendo le gambe invece che incurvare la schiena si fa anche dello squat. Il plogging sta lentamente prendendo piede anche da noi: Bologna è tra le prime città ad aver raccolto la sfida. Il prossimo 12 ottobre ai Giardini Margherita si terrà il terzo evento di questo genere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il concorso “per tutti” (o quasi): 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 10 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Imu e Tasi, ci sono novità: rischio stangata, ma per alcuni sarà conveniente

Torna su
Today è in caricamento