rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
L'iniziativa / Milano

Il principe William premia Milano: la vittoria grazie al progetto contro lo spreco alimentare

La città si è aggiudicata l'Earthshot Prize grazie alla Food policy degli hub di quartiere

Si chiama Earthshot Prize ed è un premio internazionale istituito quest’anno che mira a premiare le migliori soluzioni per proteggere l’ambiente. Vincitore della prima edizione è la città di Milano e il riconoscimento è arrivato addirittura dal principe William. L’erede al trono d’Inghilterra, figlio della compianta principessa Diana, ha premiato Milano nella notte tra domenica e lunedì annunciando in collegamento su Bbc e Discovery Channel il vincitore indicato da una giuria formata da esperti di fama internazionale. Non è stato un compito semplice: Milano è riuscita a spuntarla su 750 iniziative candidate da tutto il mondo. A convincere gli esperti però è stato il progetto della Food policy degli hub di quartiere contro lo spreco alimentare. Si tratta di tre realtà, nate sulla scia dell’esperienza positiva dell’Expo, che hanno lo scopo di aiutare i cittadini in difficoltà. Spiegato in maniera molto banale si tratta di un punto di raccolta e distribuzione di cibo.

Nella pratica invece queste realtà sono tutt’altro che banali e anzi portano sollievo e aiuto a chi, anche a causa delle conseguenze economiche della pandemia da Covid, stenta ad andare avanti nonostante gli aiuti e in qualche caso il reddito di cittadinanza. Il sistema è molto semplice: con dei furgoni si fa il giro di supermercati e aziende per ritirare i prodotti avanzati o prossimi alla scadenza. Gli hub si trasformano in una sorta di deposito e in un supermarket particolare. I prodotti vengono immagazzinati per generi per poi essere ‘prelevati’ da associazioni o dai cittadini. Le prime si occupano di portare gli scatoloni anche direttamente nelle case di chi ha bisogno. I secondi invece vi si recano come se fosse un market.

Le famiglie riempiono le buste e “pagano” con una tessera a punti fornita dal Comune e con un valore che varia a seconda del nucleo familiare e della situazione economica dello stesso. La raccolta e la distribuzione di cibo non sono l’unico servizio offerto da questi hub. È una rete che offre agli assistiti tanti servizi come il nutrizionista, lo psicologo, l'assistenza alle mamme, i corsi di italiano per stranieri e tanto altro. Ma è per il servizio di recupero e distribuzione di cibo che si è aggiudicato il prestigioso premio internazionale. La soluzione individuata da Milano contro lo spreco alimentare è stata classificata come la migliore soluzione per proteggere l’ambiente e che abbia anche un risvolto sociale aiutando centinaia di famiglie è un pregio ulteriore.

Un riconoscimento di prestigio, anche economico. E’ stato il Comune di Milano, con una nota, a comunicare che il premio di un milione di sterline “verrà utilizzato per potenziare sempre più questi hub, aprirne di nuovi, garantendone la sostenibilità sul lungo periodo e replicare questa virtuosa buona pratica nella rete delle città che lavorano con Milano sulle food policy, partendo dalla rete delle città di C40 e del Milan Urban Food Policy Pact”. Per la finale la Bbc ha preparato un collegamento con Londra da una terrazza con vista Duomo, al quale ha preso parte la vicesindaco Anna Scavuzzo, con rappresentanti di tutti i partner che rendono vivo il progetto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il principe William premia Milano: la vittoria grazie al progetto contro lo spreco alimentare

Today è in caricamento