rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Gas serra

Ridurre le emissioni è possibile: basta cambiare abitudini (anche a tavola)

Una ricerca svedese ha provato a dare un peso all'impatto ambientale di ciò che consumiamo. Gli uomini inquinano il 16% più delle donne: colpa soprattutto delle auto

Le emissioni di gas serra potrebbero essere ridotte di quasi il 40% semplicemente cambiando alcuni comportamenti e iniziando a spendere con un occhio all'impatto ambientale. È quanto emerge da uno studio pubblicato sul Journal for Industrial Ecology che prova a indagare sui consumi di uomini e donne single in Svezia per capire quanto e in che misura alcune nostre abitudini incidono sulla produzione dei così detti greenhouse gases (GHG).

Come si vede dal grafico in basso, secondo gli autori della ricerca a far impennare le emissoni sono soprattutto le spese relative a cibo e bevande (food and drinks), vacanze (holidays), trasporti (transport) e arredamento (dwellings). 

1-78-69

Per quanto riguarda l'alimentazione carne e latticini sono causa di emissioni molto più elevate di tutti gli altri alimenti. L'agnello (lamb) è circa 5 volte più inquinante del maiale e addirritura 25 più del tofu. Tra gli ortaggi ovviamente bisognerebbe optare per quelli a km0, mentre il formaggio vegano andrebbe preferito a quello convenzionale.  

cibo-16

Spostando il discorso sull'arredamento, in cima alla lista delle emissioni ci sono le spese per tappeti e moquette (siamo pur sempre in Svezia), lavastoviglie e mobili da giardino. L'alternativa più ecologica sarebbe quella di comprare di seconda mano, a patto ovviamente di essere disposti ad accontentarsi.

arredamento-12-2

Capitolo vacanze. I pacchetti turistici che comprendono un viaggio in aereo sono da sconsigliare, ma anche muoversi in macchina non è proprio "green", di sicuro non quanto il treno anche se nella ricerca viene puntualizzato che in Svezia questi mezzi funzionano solo con energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili.

vacanze-8

Secondo i ricercatori, utilizzare le alternative che causano un minore impatto ambientale per tutte le categorie elencate sopra può ridurre le emissioni di GHG per persona del 36-38%. Non si tratta di spendere di più, ma in modo diverso. Ad esempio rinunciando all'auto in favore dei mezzi pubblici o del treno se si va in vacanza e riducendo il consumo di alimenti che causano più emissioni come carne e latticini. 

Gli uomini inquinano più delle donne

Un elemento importante emerso dalla ricerca è che gli uomini inquinano il 16% in più delle donne nonostante i livelli di spesa siano paragonabili. Ciò è dovuto principalmente al fatto che utilizzano più frequentemente l'auto, tant'è che spendono il 70% in più per il carburante.

Gli autori osservano che queste differenze di genere erano emerse anche in altre indagini e sono rilevanti in molti Paesi. In generale oltre ad usare più l'auto gli uomini avrebbero anche abitudini alimentari che causano più emissioni di gas serra tra cui il consumo di carne. "Sono sorpresa che non siano stati condotti più studi sulle differenze di genere nell'impatto ambientale" ha detto una delle autrici dello studio, la ricercatrice Annika Carlsson Kanyama. "Ci sono differenze abbastanza chiare (tra i due sessi, ndr) ed è improbabile che scompaiano nel prossimo futuro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ridurre le emissioni è possibile: basta cambiare abitudini (anche a tavola)

Today è in caricamento