rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Animali

Acquario d’acqua dolce: come allestirlo passo dopo passo

Avere un acquario in casa ha diversi benefici. Scopriamo come allestirne uno da soli, e tutti i vantaggi di avere un acquario d'acqua dolce.

Hai mai pensato di allestire un acquario d'acqua dolce in casa, ma non sai da dove partire?

Ecco la nostra guida passo dopo passo con cui riuscirai, con un po' di attenzione e pazienza, ad allestire il tuo acquario in modo semplice. Il risultato? Un acquario d'acqua dolce perfetto e duraturo.

Ma è vantaggioso avere un acquario in casa?

Sappi che aggiungerlo alla tua casa è il modo perfetto per portare colore e vita all'ambiente circostante. Inoltre, è stato dimostrato che osservare e interagire con gli animali acquatici può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna e ridurre lo stress della vita quotidiana.

Concorsi di bellezza per animali: perché evitarli

Come allestire un acquario d'acqua dolce passo dopo passo

Se desideri aggiungere un acquario d'acqua dolce a casa tua, ma non sei sicuro di come iniziare, questa guida passo dopo passo ti aiuterà a crearne uno bellissimo.

  • Passaggio uno: allestire l'acquario e il supporto. Posiziona l'acquario lontano dalla luce solare diretta, lasciando almeno 5 centimetri di spazio libero per il filtro. Accertati che la posizione scelta sia buona per l'acquario, poiché se si desidera spostarlo in un secondo momento occorrerà smontare tutto il sistema.
  • Passaggio due: aggiungi ghiaia e acqua. Utilizza un contenitore quando aggiungi acqua, per evitare lo spostamento della ghiaia. Quando devi inserire quest’ultima ti consigliamo di sciacquarla in acqua pulita e aggiungerla all'acquario. Per quanto riguarda l'acqua, se quella del tuo rubinetto contiene cloro, aggiungi un neutralizzatore.
  • Passaggio tre: installare il filtro e il riscaldatore. Installa l'attrezzatura, ma non collegare ancora nulla. Monta e appendi il filtro di alimentazione sul retro dell'acquario. Fissa il termometro in un luogo facile da monitorare, e successivamente monta e installa il riscaldatore sotto il livello dell'acqua, vicino all'ingresso del filtro.
  • Passaggio quattro: decorare. Aggiungi decorazioni ma lascia molto spazio ai pesci così che possano nuotare liberamente. Risciacqua tutte le piante con acqua pulita e poi posizionale tutte su fondo, disponi i legni e aggiungi delle pietre decorative. Adesso collega il filtro e il riscaldatore, ma attendi 24 ore affinché la temperatura dell'acqua si stabilizzi prima di aggiungere i pesci.
  • Passaggio cinque: aggiungi i pesci. La prima cosa da fare è farli abituare al nuovo ambiente. Come? Puoi inserire il sacchetto chiuso all'interno della vasca e, dopo una ventina di minuti, apri il sacchetto e versa al suo interno uno o più bicchieri d'acqua proveniente dall'acquario. Dopo aver adeguatamente acclimatato i pesci, rilasciali nell'acquario.

Ultimo, ma non per importanza, ricordati di usare dei batteri nitrificanti per stabilire rapidamente la filtrazione biologica e far funzionare il tuo acquario.

Cosa sono? Si tratta di batteri vivi che trasformano i residui organici di pesci e vegetali, come l’azoto e l’ammoniaca, in nitriti e nitrati.

Questo processo, noto come nitrificazione, è fondamentale per garantire condizioni ottimali nel tuo acquario, come temperatura dell’acqua sui 20°C, PH tra 7 e 9 ed elevata ossigenazione dell’ambiente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquario d’acqua dolce: come allestirlo passo dopo passo

Today è in caricamento