Mercoledì, 12 Maggio 2021

Il Bradipo e la sua strategia vincente: la lentezza è il suo punto di forza

Sono mammiferi goffi e pacifici, vivono sugli alberi e sono tremendamente lenti

©Pixabay

Il loro nome in greco antico significa ”dal piede lento” e infatti per questi mammiferi la lentezza fa parte del DNA e permette loro di sopravvivere, nella maggior parte dei casi, all'attacco dei predatori: oggi parliamo dei Bradipi, piccoli animali che vivono nelle foreste pluviali del centro e sud America. Il loro habitat naturale è caratterizzato da una fitta vegetazione all'interno della quale riescono bene a mimetizzarsi grazie alla presenza di un pelo grigio che assume una colorazione con riflessi dal verde chiaro allo scuro perchè si riempie di muffe, alghe e funghi.

Caratteristiche

Il Bradipo è un mammifero che fa parte della grande famiglia dei formichieri e degli armadilli e vive perennemente sugli alberi. Scende solo per abbeverarsi e per fare i suoi bisogni che seppellisce accuratamente sempre nella stessa buca da egli precedentemente scavata e ricoperta di fogliame. 

Questo esemplare raggiunge la lunghezza massima di circa 60 cm, ha delle lunghe braccia grazie alle quali si sposta e si aggrappa sui rami. Può essere dattilo o tridattilo, a seconda del numero degli artigli superiori. Il suo peso parte da un minimo di 4 kg ad un massimo di 7-8 kg. La particolare struttura corporea non gli permette di camminare sulla terra ferma e per questo vive perennemente sugli alberi. 

Curiosità

Sono mammiferi davvero buffi e goffi, il loro movimenti sono lentissimi e passano la maggior parte del tempo a dormire perchè hanno bisogno di conservare le energie visto che le disperdono soprattutto nella digestione: il loro stomaco impiega circa un mese per digerire e assimilare il cibo. Hanno anche una temperatura corporea bassa, circa 30 gradi centigradi, dovuta molto probabilmente, alla loro alimentazione a base di foglie, germogli e frutta. La defecazione avviene di conseguenza ogni ogni 10 giorni. Non hanno necessità di bere perchè traggono l'acqua dalla rugiada delle foglie. 

Il loro pelo diventa la sede preferita di muffe alghe, acari, zecche, coleotteri e falene che lo proteggono da eventuali malattie, sono longevi e vivono circa 30-40 anni.

Il loro dinamismo si accentua solo in fase di accoppiamento. Le femmine crescono i piccoli da soli e aspettano che diventino grandi per abbandonare l'albero presso cui abitano e lasciarlo così in dote al figlioletto. Le femmine partoriscono un solo esemplare all'anno.

Sono animali solitari e pacifici e dormono spesso con gli occhi aperti in modo da vigilare ed essere sempre pronti in caso di attacchi da parte dei predatori. La loro particolare lentezza diventa il loro punto di forza perchè giaguari, ocelot e arpie, abituati a trovare le loro prede grazie ai movimenti, non notano invece il ritmo lento dei bradipi. Questi ultimi infatti molto spesso non vengono notati e scampano alla morte.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Bradipo e la sua strategia vincente: la lentezza è il suo punto di forza

Today è in caricamento