Lunedì, 1 Marzo 2021
Russia

Cane avvelenato e sepolto vivo dai padroni riesce a liberarsi: ora ha una nuova famiglia

La storia di Kiryusha, che è riuscita a trovare le forze per uscire dalla fossa in cui era stata seppellita. Un’automobilista l’ha notata e l’ha portata in un rifugio per cani, dove è stata curata. Per i proprietari era malata, ma in realtà non ha alcun problema

Uno screenshot di un video pubblicato da Metro.co.uk che mostra il cane nel rifiuto che lo ha accolto

I suoi padroni le hanno iniettato una dose di veleno letale e poi l’hanno seppellita in una fossa in un posto isolato nei pressi di un’autostrada nel nord della Russia. Credevano così di essersi sbarazzati di lei ma Kiryusha - una femmina di pastore tedesco di 7 anni - è riuscita a liberarsi e a fuggire finché non è stata trovata e porta al riparo in un luogo sicuro. 

Una storia fortunatamente a lieto fine, ma che lascia ancora una volta sgomenti di fronte alla malvagità e alla cattiveria degli essere umani nei confronti degli animali. 

La fortuna di Kiryusha è stata l’incontro con Olga Kystseva, 39enne amante di cani, che l’ha notata camminare in uno stato di evidente disagio lungo l’autostrada, sotto la pioggia battente. Appena ha potuto la donna ha fatto inversione ed è tornata indietro a prenderla, facendola salire sul sedile posteriore della sua auto e portandola presso un rifugio per animali maltrattati.

Cane avvelenato e sepolto vivo dai padroni, ora ha trovato una nuova famiglia

Dal centro dove Kiryusha è stata ricoverata e assistita hanno iniziato a condividere sui social le sue foto, finché qualcuno non l’ha riconosciuta e ha denunciato i proprietari. I suoi ex padroni si sono scusati e hanno dichiarato di aver “abbattuto” Kiryusha perché, a loro dire, era malata ma i test condotti dal centro hanno dimostrato che il cane era perfettamente in salute e non aveva gravi problemi medici. 

Grazie a Olga Kystseva, Kiryusha ha iniziato una nuova vita, fanno sapere dal rifugio: di buon carattere con gli umani, è molto calma, cammina bene al guinzaglio, non scappa, raramente entra in conflitto con altri cani e non abbaia. Kiryusha è stata poi adottata da una famiglia locale, che le darà finalmente il calore e l’amore di cui ha bisogno. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane avvelenato e sepolto vivo dai padroni riesce a liberarsi: ora ha una nuova famiglia

Today è in caricamento