Venerdì, 18 Giugno 2021
Animali

I cani dal pelo più strano al mondo

Il folto manto di queste razze necessita di molta cura e attenzione e non sono animali adatti a vivere in piccoli spazi

Un Komondor / Foto Pinterest

Quando ci innamoriamo di una razza, oltre al carattere quello che colpisce al cuore, tanto da riempirlo di dolcezza, è l’aspetto del cane: gli occhi e quindi lo sguardo, il musino, la camminata e soprattutto il pelo, dal colore alla lunghezza. Ma esistono alcune razze che sono molto particolari, adatte ai cinofili più stravaganti. Animali buffi, ma molto intelligenti. Parliamo del Komondor e del cane da Pastore Bergamasco. Due razze uniche, molto particolari e altrettanto dolci e intelligenti.

Il Komondor

Il Komondor è famoso per il suo manto. Tutto il corpo infatti,  è ricoperto da una folta pelliccia cordata, formata da un pelo di copertura più ruvido e da un morbido sotto pelo ed è impossibile non notarlo. Si tramanda che  i suoi antenati giunsero in Ungheria e poi in Europa nella prima metà del XIII secolo, e che i discendenti siano cani originati del Tibet.  Il Komondor è però noto anche per il suo carattere ubbidiente, tanto da fermarsi, anche in fase di attacco, nel caso in cui il padrone glielo ordinasse. L’ubbidienza infatti, è la dote principale di questo animale imponente, di indole molto tranquilla ma molto diffidente con chi non conosce. E’ considerato per questo un ottimo cane da guardia, ed è sempre pronto a difendere qualsiasi componente della famiglia nel caso lo reputi in pericolo. Molto territoriale, non ama molto le invasioni di altri cani nella ‘sua casa’. Grazie all’acuta intelligenza e ubbidienza, se addestrato sin da cucciolo sarà il migliore amico a quattro zampe della vostra vita, in grado di seguirvi in qualsiasi circostanza e soprattutto in grado di capire con un solo sguardo le vostre esigenze o situazioni che vi circondano. Di molta attenzione però, necessita la cura del pelo. Un volta iniziata la formazione delle tipiche "corde", non c'è più bisogno di effettuare quella che viene considerata una particolare toelettatura, salvo nel mantenerle libere da nodi con accurate cardature o snodature manuali. E’ importante togliere i nodi, affinché lo sporco non vi resti impigliato generando anche un cattivo odore. Se controllato costantemente e mantenuto pulito, il  pelo di questa particolare razza non vi darà alcun problema.  

Pastore Bergamasco

Come il Komondor anche il Pastore Bergamasco ha un pelo molto molto particolare. Questa è una razza che ha origine nelle Alpi italiane, da Bergamo così come indicato nel nome della razza.  Ha un pelo molto abbondante e lungo e la particolarità è che si presenta di tessitura ruvida sulla metà anteriore del tronco e lanoso a bioccoli sulla restante metà, mentre è meno ruvido sulla testa. Inutile negare che il pelo è veramente tanto, ma un cattivo odore può generarsi solo nel caso in cui il cane venga tenuto in spazi molto piccoli e soprattutto se non curato costantemente. Il Pastore Bergamasco infatti, può essere lavato spesso, basta avere pazienza per la fase di risciacquo e asciugatura che sarà un po' lunga. Le femmine della razza, se non tosate almeno una volta all’anno, tenderanno a formare un pelo a boccoli a causa della consistenza del pelo un po' più lanoso.  Insomma, con cani dal pelo lungo e molto particolare occorre avere molta attenzione nella cura del manto, e non rimandare mai un’accurata pulizia che oltre a generare cattivi odori potrebbe causare irritazioni e problemi alla pelle del cane.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I cani dal pelo più strano al mondo

Today è in caricamento