Venerdì, 30 Luglio 2021
Animali Genova

Cernia viva finisce nella teglia, il cuoco si impietosisce e la ributta in mare

Il pesce, già in teglia e pronto per essere cucinato, aprire e chiudeva le branchie. Lo chef ha chiesto a un cliente amico di ributtarla in mare

Era già stata messa sulla teglia, pronta per essere cotta, ma era ancora viva e il cuoco  ne ha avuto pietà e l'ha ributtata in mare. Sembra una scena da cartone animato invece è successo nella cucina di un piccolo ristorant di Camogli.

Lo chef, un ex poliziotto della Stradale appassionato di cucina, si è accorto che una cernia - un pesce di due chili e mezzo pescato poche ore prima - ancora apriva e chiudeva le branchie. Così ha chiesto a un cliente amico di prenderla e ributtarla in mare.  

Riccardo Braghieri, il titolare del ristorante sulla costa ligure, ha postato su Facebook il video di "Marta" (questo il nome dato in cucina alla cernia). 

Cucù Cernia. Alle ore 22,35 la Marta ( così l’abbiamo chiamata) è stata liberata nel mare di Camogli. Si ringrazia il Il Marchese Ottonello che si è bagnato i piedi ... Lei ora è in viaggio verso qualche tana.. e noi tutti contenti . Ma senza la sua tenacia e voglia di vivere non c’è l’avremmo fatta... e questo vale anche per gli esseri umani. Alcuni lo chiamano miracolo....

(Per far partire il video cliccare sull'immagine)

Sotto al post sono arrivati i complimenti di tanti amici e utenti, ma anche qualche critica da chi non è piaciuto vedere immagini di animali in agonia. 

La storia è stata ripresa da diversi quotidiano locali e nazionali e lo stesso Braghieri si è detto stupito. "Non pensavo a questo clamore", ha scritto su Facebook. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cernia viva finisce nella teglia, il cuoco si impietosisce e la ributta in mare

Today è in caricamento