rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Lezione di civiltà / Francia

Mai più cani e gatti in vendita nei negozi

Approvata una legge per il benessere animale. Fino a 5 anni di carcere per chi sopprime senza giusta causa, abbandona o maltratta gli animali

La Francia dice no al maltrattamento degli animali, approvando una legge per il benessere animale che vieta la vendita di cuccioli di cani e gatti nei negozi e la presenza di animali selvaggi nei circhi. Inasprite le pene per chi abbandona o tortura gli animali. 

Francia, nuove regole sugli animali

Il parlamento francese ha approvato una legge contro i maltrattamenti degli animali: 332 i voti in favore al Senato contro un solo voto contrario e 10 astenuti. Le misure entreranno in vigore con una certa gradualità.

Lo stop alla vendita di cuccioli di cani e gatti nei negozi scatterà tra circa due anni, a far data dal 1° gennaio del 2024. Più controlli, invece, sulle vendite online di animali, per contrastare il fenomeno del traffico illegale di specie protette, fragili o pericolose.

Introdotto un certificato di conoscenza di razza che elenca le caratteristiche principali e le esigenze della specie adottata, per spingere le persone che si avvicinano all'adozione a riflettere meglio sulle proprie scelte per evitare ripensamenti.

Dal 2028, invece, niente più animali selvatici nei circhi e nei parci acquatici. 

Fino a 5 anni di carcere per chi sopprime senza giusta causa, abbandona o maltratta gli animali, mentre le sanzioni pecuniarie arriveranno fino a 75 mila euro.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mai più cani e gatti in vendita nei negozi

Today è in caricamento