Sabato, 25 Settembre 2021
Polemica / Libano

Leone umiliato e deriso per un selfie: la vergognosa nuova attrazione di uno zoo

Un video diffuso dalla struttura mostra due ragazze divertirsi in un box trasparente mentre un leone cerca di aggredirle

Un box trasparente, nella gabbia dei leoni, per consentire ai visitatori di trovarsi faccia a faccia con il re dei felini: è la nuova attrazione di un zoo in Libano, duramente contestata dagli animalisti. L'Animal City di Deir Tamich, vicino Beirut, ha condiviso sulle proprie pagine social un video che mostra due ragazze nel box, con un leone che si scaglia contro di loro, finendo però solo per dare zampate contro le pareti della struttura. Il tutto mentre da dentro il box le ragazze ridono e fanno selfie, con alle spalle il leone umiliato.

"Rendi il tuo prossimo viaggio a Animal City ancora più speciale con un memorabile incontro faccia a faccia con il leone", promette il post dello zoo, condito da hashtag come #animallovers, #animalshelter, #wildsanctuary. L'iniziativa ha già suscitato le proteste di chi vede in queste scene un ennesimo insulto agli animali, rinchiusi in gabbia e ridotti alla stregua di "giullari di corte" per far divertire i clienti e regalare sterili occasioni da selfie. "Vergogna per questo parco scadente, che tratta gli animali come se non fossero altro che oggetti viventi in esposizione", ha tuonato la direttrice di Peta Uk, Elisa Allen. "Questa attrazione ingannevole sta chiaramente agitando il leone e la Peta esorta tutti coloro che si oppongono a questa crudeltà a stare alla larga da questa struttura e da quelle che privano gli animali delle loro vite, condannandoli a sopportare stress e disperazione per il piacere dell'intrattenimento umano". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leone umiliato e deriso per un selfie: la vergognosa nuova attrazione di uno zoo

Today è in caricamento