Lunedì, 1 Marzo 2021

Bellezza e magia del brillio delle lucciole, gli insetti luminosi sinonimo di pulizia e biodiversità

La loro presenza indica habitat naturali e incontaminati: pochi hanno ancora la fortuna di poterle ammirare

©Freepik

Sapete cos'è la bioluminescenza? La conoscono bene alcuni piccoli animali che sono per noi il simbolo dell'estate e dei luoghi incontaminati: le lucciole.

Si dice che gli insetti stanno bene, dove anche la natura sta bene. E' proprio qui sta l'inghippo, perchè il mondo corre e continua a degradarsi a discapito degli habitat naturali all'interno dei quali trovano vita e riparo molti esseri viventi. L'uso eccessivo dei pesticidi, l'inquinamento luminoso sono per questi simpatici animali la causa della loro scomparsa ma ultimamente si stanno attuando delle politiche di salvaguardia e protezioni degli ambienti naturali in cui le lucciole crescono e si riproducono.

Caratteristiche

Le lucciole sono dei coleotteri che appartengono alla famiglia dei Lampiridi (Lampyridae) e in natura ne esistono circa duemila specie. Sono da sempre fonte di stupore per l'uomo perchè hanno la capacità di emettere luce senza alcuna fatica, illuminando boschi e campagne.

Il loro bagliore naturale, definito appunto fenomeno di bioluminescenza, rappresenta un segnale nella stagione degli amori: i maschi hanno bisogno di identificare la femmina la quale è capace di emettere luce per circa 2 ore. Anche il maschio emette piccoli bagliori ma meno duraturi; le lucciole producono luce senza emettere calore e lo fanno grazie alla loro capacità di assorbire ossigeno grazie a particolari cellule che lo legano alla luciferina, generando appunto la luce. Le lucciole quindi non disperdono calore ma trasformano, attraverso una reazione chimica, tutta l'energia a disposizione, in luce. Davvero affascinante!

Inquinamento

Questi bellissimi animali, che ci ricordano la magia estiva, rischiano di scomparire dalla nostra Terra a causa dell'inquinamento. La scomparsa degli habitat naturali condiziona la sopravvivenza della loro vita. L'inquinamento dovuto alla presenza di luce artificiale notturna inoltre, disorienta la loro ricerca del partner durante l'accoppiamento. Molte specie di lucciole utilizzano infatti la bioluminescenza per attirare il partner e la presenza eccessiva di punti luminosi creati dall'uomo interferisce in maniera negativa nella fase di corteggiamento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bellezza e magia del brillio delle lucciole, gli insetti luminosi sinonimo di pulizia e biodiversità

Today è in caricamento