Sabato, 19 Giugno 2021
Recoaro Terme / Vicenza

La città dove i cani non possono abbaiare: multe fino a 500 euro

Il Comune spiega nell’ordinanza il perché di questo provvedimento citando una sentenza della Cassazione

Il sindaco di Recoaro Terme, Armando Cunegato, ha deciso di proibire ai cani di abbaiare. L’ordinanza del comune in provincia di Vicenza dispone infatti "il divieto di abbaiare in maniera prolungata e costante soprattutto nelle ore notturne". I proprietari rischiano una multa da 25 a 500 euro.

Il Comune spiega nell’ordinanza il perché di questo provvedimento: "Giungono sempre più numerose, da parte dei cittadini, rimostranze e reclami per gli inconvenienti causati dal continuo abbaiare dei cani nel perimetro urbano, nelle ore notturne, che di continuo disturbano il riposo delle persone". E ancora: "In particolare nella buona stagione, nelle ore notturne si riposa spesso tenendo le finestre socchiuse, e nel silenzio notturno l’abbaiare dei cani si percepisce fastidiosamente impedendo il normale riposo di grandi e piccoli, soprattutto alle persone sofferenti di varie patologie, e che di fatto turba la quiete pubblica".

Il Comune di Recoaro Terme cita poi una sentenza della Cassazione del 2004, la numero 36241: "Non ha importanza se a lamentarsi per i latrati dei cani è un solo vicino. A fare scattare la responsabilità del proprietario dell’animale, infatti, non è l’effettivo raggiungimento di plurime persone, ma la potenzialità diffusiva dell’abbaiare dell’animale, che deve essere oggettivamente idonea a disturbare le occupazioni o il riposo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La città dove i cani non possono abbaiare: multe fino a 500 euro

Today è in caricamento