Martedì, 20 Aprile 2021

Scoperto un nuovo serpente: il suo modo di attaccare è unico

La nuova specie di rettili è stata scoperta nell'Africa occidentale. La loro particolare conformazione li rende inarrestabili, ma per fortuna non sono letali per l'uomo

Lo scatto pubblicato su twitter dalla rivista Zoosystematics and Evolution

Durante alcuni studi nell'Africa occidentale, alcuni ricercatori hanno scoperto una nuova specie di serpente con una caratteristica alquanto singolare: è dotato di una zanna laterale che emerge dall'angolo della bocca, che gli consente di attaccare le prede anche lateralmente. Un rettile con un modus operandi  più unico che raro, che lo rende inarrestabile, almeno con i metodi che vengono utilizzati di consueto per fermare gli altri serpenti. Il nuovo serpente è stato denominato Atractaspis Branchi o Branch Stiletto Snake, in onore dell'erpetologo sudafricano William Roy (Bill) Branch, tra i maggiori esperti mondiali di rettili.

Il serpente con la zanna laterale 

Il Branch Stiletto Snake è stato individuato nella zona tra la Liberia e la Guinea dai ricercatori del Museo di Storia Naturale di Berlino, che dopo aver avvistato tre esemplari hanno capito di essere di fronte ad una specie mai vista prima. Per fortuna, il serpente con  la zanna laterale ha un veleno tossico ma non in grado di uccidere un uomo. I dettagli sulla scoperta sono stati pubblicati dalla rivista scientifica Zoosystematics and Evolution: questi serpenti hanno una inedita conformazione della testa e un sistema di trasmissione del veleno diverso da tutti gli altri rettili.

Inarrestabili, ma non letali

Nonostante la possibilità di attaccare lateralmente li renda inarrestabili, il siero di questi serpenti non è abbastanza tossico per uccidere gli esseri umani. I danni provocati dal suo veleno non sono comunque da sottovalutare, visto che provoca la necrosi dei tessiti. La loro caratteristica li rende difficili da catturare anche per l'uomo, considerando che con questo tipo di serpenti non si può utilizzare la tecnica che si usa per gli altri serpenti, ossia quella di bloccare tenerli fermi con le dite dietro la testa. Il Branch Stiletto Snake può attaccare anche con la bocca chiusa, oltre al fatto di poter saltare una distanza pari alla lunghezza del suo corpo.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto un nuovo serpente: il suo modo di attaccare è unico

Today è in caricamento