Martedì, 18 Maggio 2021

L'Ornitorinco, il mammifero australiano che depone le uova

Uno strano mammifero oviparo, a metà tra una papera e un castoro, che vive in Australia

©Youtube

Spesso guardiamo film fantastici ammaliati da protagonisti bizzarri sia per l'aspetto che per le loro attitudini e qualità non immaginando che anche la realtà a volte può superare la fantasia. Senza fare tanti voli fantasmagorici, ma restando con i piedi per Terra, possiamo vedere che anche la natura ci regala creature davvero uniche e speciali. Oggi parliamo di un piccolo animale a metà tra una papera e un castoro, l'Ornitorinco, un mammifero che nasconde dei misteri davvero affascinanti.

Una specie a rischio di estinzione

C'è ancora qualcuno che lo crede solo un personaggio di favole per bambini, forse per il suo aspetto buffo e così insolito, ma l'Ornitorinco, Ornithorhynchus anatinus, chiamato anche platipo, esiste davvero e vive nelle paludi e corsi d'acqua dell'australia Orientale. E' un mammifero che appartiene all'ordine dei monotremi, tra i più primitivi al mondo, ed è un esemplare speciale e unico. Potremmo definirlo un mix di diverse specie animali: ha il muso di una papera, la coda di un castoro che funge da timone, la pelliccia di una lontra e i piedi palmati utili per il nuoto. E' un mammifero singolare nel suo genere perchè in realtà depone le uova e vive a metà tra terra e acqua.

Il suo aspetto ha incuriosito diversi tassonomisti e biologi negli anni diventando oggetto di numerosi studi perchè considerato una preziosa risorsa per l'approfondimento della storia della biologia evolutiva. Purtroppo negli scorsi anni era anche preda di cacciatori e bracconieri interessati alla sua calda pelliccia isolante ma il rischio di estinzione ha acceso un piccolo barlume di consapevolezza nelle coscienze degli uomini considerandolo finalmente specie protetta.

Dove vive l'Ornitorinco

L'ornitorinco vive in gallerie sotterranee scavate ad una profondità che può raggiungere i 7 metri e una lunghezza di una ventina di metri. Nella parte finale dei suoi rifugi sotterranei crea il nido con bastoncini e fogliame sul quale depone le uova, da 1 a 3, e grandi tra 10 e 11 millimetri. La mamma di ornitorinco produce latte, come tutti i mammiferi, e la suzione dei piccoli non avviene dalle mammelle ma direttamente dai pori della sua pelle.

Caratteristiche dell'Ornitorinco

I piccoli di ornitorinco sono grandi circa 3 centimetri alla nascita e hanno un aspetto molto simile a quello di piccoli topolini, sono molto delicati, ciechi e hanno i denti che solitamente perdono in seguito con la crescita.I piccoli raggiungono l'indipendenza dalla mamma già dopo 4-5 settimane e abbandonano la tana per vivere in maniera indipendente nutrendosi di larve, varie specie di anellidi,vermi, crostacei ed insetti.

Gli accoppiamenti possono essere anche violenti e faticosi perchè l'ornitorinco maschio può uccidere altri esemplari maschi grazie al suo veleno contenuto nel suo sperone corneo situato nelle zampe posteriori.

Si accoppia una volta all'anno tra giugno e ottobre e la fase di corteggiamento è molto lunga, le femmine infatti sono molto esigenti. Una particolarità di questa fase è la danza circolare nell'acqua tra i due esemplari:  il maschio si attacca con il becco alla coda della femmina e continuano la danza muovendosi in un cerchio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ornitorinco, il mammifero australiano che depone le uova

Today è in caricamento