Lunedì, 8 Marzo 2021

''L'arte di sopravvivere'': perchè alcuni animali si fingono morti?

Si chiama tanatosi ed è una strategia difensiva per scampare alla morte

©Pixabay

La lotta alla sopravvivenza in natura è una cosa normale. Ci sono animali che adottano delle astute strategie per scampare alla morte o per predare poi d'assalto. Cosa fanno? Semplice, si fingono morti.

Tanatosi

Il fingersi morti è tipico di vertebrati e invertebrati ogni volta che si sentono minacciati e la loro vita è in imminente pericolo. Questo fenomeno si chiama ''tanatosi''. E' un comportamento molto intelligente e di estrema difesa che gli animali mettono in atto quando non hanno più scampo. Alcuni si immobilizzano per diversi minuti, altri simulano proprio le fasi della morte mettendosi sdraiati pancia in sù oppure su un lato, occhi chiusi con la lingua a penzoloni. Altri ancora invece scoraggiano i potenziali assalitori rilasciando liquidi maleodoranti come quelli di carcasse in decomposizione e secernono sangue che rilasciano cadere dalla bocca. Gli animali che si avvicinano per predarli si allontano immediatamente, dubbiosi sulla bontà della carne che potrebbe essere infetta e non più buona da mangiare.

Animali che si fingono morti

Le volpi, da sempre considerate animali astuti, si fingono morte. Restano immobili mettendo la lingua di fuori e sperano che questa loro posizione attiri la curiosità di altri animali i quali avvicinandosi perchè attirati dalla situazione (apparentemente) facile vengono invece assaliti dalle volpi. Le stesse con un balzo hanno la meglio sugli animali che credendole morte restano invece come scioccati.

Ci sono animali che vanno in trance per alcuni minuti così da confondere i predatori. Sono le mucche, capre, maiali e anche le anatre

Un comportamento che merita attenzione è quello dei pesci ciclidi: si riempiono di chiazze che danno l'idea di un corpo in decomposizione e così da richiamare l'attenzione di predatori che attirati dalla situazione restano poi incastrati subendo a loro volta un agguato.

Il premio per la più bella interpretazione di morte lo riceve l'Opossum: questo animale una volta che si accorge di non avere via di fuga si sdraia a terra stendendo le sue zampe verso l'alto ed è come se fosse in uno stato comatoso. Resta così per diverso tempo e il predatore che si avvicina per aggredirlo resta disorientato.

Infine ricordiamo il comportamento del martin pescatore che se minacciato,si irrigidisce così tanto da sembrare un cadavere.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

''L'arte di sopravvivere'': perchè alcuni animali si fingono morti?

Today è in caricamento