Mercoledì, 28 Ottobre 2020
©Pixabay
Animali

Lo Stercorario, lo scarabeo dalla forza titanica che spinge grosse sfere di escrementi

''Qualcuno deve pur farlo il lavoro sporco'': tutto sullo Stercorario, lo scarabeo coprofago

Sono piccoli ma davvero utili al nostro ambiente: gli stercorari sono dei simpatici scarabei che danno un grande contributo nella lotta all'effetto serra. Vediamo come.

Caratteristiche

Lo stercorario e uno scarabeo grande non più di due cm, di colore nero e piccoli riflessi metallici che vanno dal blu, al verde intenso e al viola. Sono dotati di 3 paia di zampe e hanno due piccole antenne sulla loro testa. Vivono generalmente nelle campagne e in montagna dove ci sono molte zone dedicate al pascolo.
Queste aree infatti sono ricche di escrementi animali, principalmente di bovini, una grande risorsa per gli scarabei, che sono animali coprofagi (si nutrono di escrementi) e realizzano grandi sfere di escrementi che trasportano nei loro nascondigli. 

Cosa mangiano

Questi scarabei si nutrono dei componenti presenti all'interno dello sterco: ci sono esemplari che traggono vere e proprie parti solide, altri che invece succhiano solo parti liquide ed altri invece utilizzano questi grandi accumuli di ''cacca'' per depositare le uova, le quali avranno quindi tanto cibo a disposizione per potersi sviluppare. Quello che potrebbe essere per molti materiale di scarto risulta invece una grande fonte di ricchezza per altri.

Curiosità

Gli stercorari, come le formiche sono dotati di una forza titanica. Poichè, come abbiamo già detto, si nutrono di sterco e fanno addirittura il nido al suo interno, trasportano una ''montagna'' di escrementi che fanno rotolare e spingono grazie alla loro forza. Trasportano un peso circa 250 volte superiore al loro peso corporeo: è come se un uomo avesse una forza tale da spostare 10 elefanti impilati uno sull'altro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Perchè sono così utili all'ecosistema?

Seppur piccoli svolgono una grande missione: se non ci fossero questi 'spazzini in miniatura' gli animali produrrebbero un così grande accumulo di rifiuti tale da impedire poi la crescita dell'erba necessaria a nutrire gli stessi. Inoltre saremmo invasi da mosche ed altri parassiti fastidiosi. 
Un'altra importante funzione è quella di accelerare la decomposizione degli escrementi e facilitare il passaggio dei nutrienti come azoto, fosforo, potassio, all'interno dei terreni risultando anche più fertili. Inoltre i loro movimenti di accumulo e rotolamento di sterco rende possibile gli spostamenti di numerosi semi all'interno del terreno, lo rendono più poroso e permeabile.
Il loro continuo smuovere lo sterco inoltre facilita l'aerazione dei terreni ricchi di letame riducendo l'emissioni di gas serra come il metano, di cui lo sterco del bestiame d'allevamento ne è ricco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Lo Stercorario, lo scarabeo dalla forza titanica che spinge grosse sfere di escrementi
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...