Giovedì, 4 Marzo 2021
Autorizzato in Europa

Come funziona il vaccino anti-covid

L'Ema ha dato il via libera al farmaco sviluppato da Pfizer e BioNTech, Ursula von der Leyen annuncia: ''Le prime dosi partiranno nei prossimi giorni''. Ecco come agisce contro il coronavirus Sars-CoV-2

Una dose di vaccino anti-covid (Foto Ansa)

I Paesi europei, Italia inclusa, hanno un vaccino contro il coronavirus. L'Ema ha dato il via libera al farmaco targato Pfizer-BioNTech, come annunciato dal direttore esecutivo dell'Agenzia, Emer Cooke, in conferenza stampa:  "Il Comitato tecnico Chmp dell'Agenzia europea del farmaco Ema si è riunito oggi e ha raccomandato un'autorizzazione condizionata alla commercializzazione nell'Ue del vaccino sviluppato da BioNTech e Pfizer. La raccomandazione è per prevenire Covid-19 nelle persone a partire dai 16 anni di età".

''Vaccino anti-covid autorizzato in Europa''

Dopo l'ok dell'Agenzia europea del farmaco è arrivata anche la conferma di Ursula von der Leyen: ''Il vaccino Pfizer è stato autorizzato nell'Unione europea. Le prime spedizioni partiranno nei prossimi giorni''. "Oggi aggiungiamo un capitolo importante alla nostra battaglia contro la Covid-19. Abbiamo deciso di rendere disponibile ai cittadini europei il primo vaccino contro la Covid-19: abbiamo dato l'autorizzazione condizionata alla commercializzazione al vaccino prodotto da BionTech e Pfizer". 

''L'Ema - sottolinea la presidente della Commissione Europea - ha esaminato a fondo il vaccino e ha concluso che è sicuro ed efficace contro la Covid-19. Sulla base di questa valutazione scientifica abbiamo proceduto ad autorizzarlo per il mercato dell'Ue. Come promesso, sarà disponibile ai Paesi Ue nello stesso momento e alle stesse condizioni. I primi colli verranno spediti dallo stabilimento di Pfizer qui in Belgio nei prossimi giorni". Ma come funziona? Ecco in che modo il vaccino combatte il coronavirus Sars-CoV-2.

Coronavirus, come funziona il vaccino Pfizer-BioNTech

Il vaccino anti-Covid sviluppato dall'americana Pfizer e dalla tedesca BioNTech fornisce all'organismo umano 'istruzioni genetiche' che gli permettono di riconoscere e combattere il coronavirus Sars-CoV-2. A ricordare il meccanismo d'azione del prodotto scudo è l'Agenzia europea del farmaco Ema, che ha dato oggi il suo via libera all'autorizzazione condizionata per l'immissione in commercio del vaccino in Ue. Comirnaty, questo il nome del prodotto, lavora preparando il corpo a difendersi da Covid-19. Contiene una molecola chiamata Rna messaggero (mRna) che racchiude le istruzioni per produrre la proteina Spike (S), quella presente sulla superficie del virus e della quale il virus ha bisogno per entrare nelle cellule bersaglio.

Quando una persona riceve il vaccino, alcune delle sue cellule leggeranno le istruzioni dell'mRna e produrranno temporaneamente la proteina S. In questo modo il suo sistema immunitario la riconoscerà come estranea, produrrà anticorpi mirati e attiverà linfociti T per attaccarla. E se la persona vaccinata entrerà in contatto con Sars-CoV-2, le sue difese immunitarie lo riconosceranno e saranno pronte a proteggere l'organismo. L'mRna del vaccino non rimane nel corpo, precisa l'Ema, ma viene degradato subito dopo la vaccinazione.

Vaccino Pfizer-BioNTech, Ema: ''Sei possibili casi di reazione allergica su 270mila vaccinati''

"Uno dei vantaggi che abbiamo avuto è che altri Paesi sono già partiti con le campagne vaccinali e abbiamo più dati disponibili. Dai trial clinici non c'era alcun segnale di sicurezza sul verificarsi di anafilassi. E questo dimostra quanto è importante valutare ulteriori dati da contesti di vita reale. Al momento noi abbiamo un numero veramente limitato di casi, confrontato con il numero dei vaccinati. Credo che l'Ecdc abbia già rilasciato l'informazione che abbiamo vaccinato oltre 270mila persone e abbiamo identificato 6 possibili casi di reazione allergica, gran parte dei quali moderati". A tracciare il quadro è stata Sabine Straus, l'esperta a capo del Comitato per la sicurezza (Prac) dell'Ema.

"Seguiremo molto da vicino questo aspetto nelle segnalazioni spontanee e nel monitoraggio attivo e anche negli studi che saranno eseguiti dai titolari dell'autorizzazione all'immissione in commercio", ha spiegato oggi durante l'incontro stampa sul via libera in Ue al primo vaccino anti Covid, quello di Pfizer/BioNTech. "Non siamo ancora in un punto di svolta in questa pandemia", ha ribadito il direttore esecutivo dell'Ema, Emer Cooke, sottolineando l'importanza della fiducia delle persone nel vaccino. "Riconosciamo che il vaccino sia l'unico aiuto per combattere contro Covid-19 solo se i cittadini hanno abbastanza fiducia nella nostra autorizzazione a essere vaccinati", ha aggiunto promettendo "trasparenza in modo che possano comprendere che la decisione sul vaccino è basata sui fatti. Renderemo pubblici tutti i dati" per consentire questa presa di coscienza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come funziona il vaccino anti-covid

Today è in caricamento