Mercoledì, 3 Marzo 2021

Abruzzo verso la zona arancione: cosa cambia per i cittadini

Il presidente Marco Marsilio ha firmato l'ordinanza per il cambiamento di colore da domani. Ma secondo fonti del governo il passaggio non potrà avvenire prima di mercoledì

Marco Marsilio, ANSA

L'Abruzzo fuori dalla zona rossa? Il Presidente Marco Marsilio ha firmato l'ordinanza con la quale la regione delinea il rientro in zona arancione. L'Ordinanza ha efficacia dal momento della sua pubblicazione. Già da domani mattina si applica in tutto il territorio regionale la disciplina prevista nelle cosiddette zone arancioni per gli esercizi commerciali. Il completamento del percorso avverrà mercoledì 9 con la riapertura delle scuole, dopo esattamente 21 giorni di disciplina in zona rossa.

Ma secondo quanto riferiscono le agenzie di stampa, fonti del govermo fanno sapere che l'Abruzzo dovrà aspettare ancora due giorni per passare in zona arancione, quindi non da domani ma da mercoledì. La regione Abruzzo, spiegano le stesse fonti, aveva anticipato l'ingresso in zona rossa rispetto all'ordinanza del governo. La cabina di regia che monitora i dati di tutte le regioni ha riconosciuto questa anticipazione che avrebbe potuto portare alla zona arancione nella giornata di mercoledì. La scadenza dei 21 giorni è prevista per il 9 dicembre e non per domani.

Il monitoraggio del fine settimana, riferisce la Regione in una nota, "ha fornito ulteriori dati confortanti, dei quali ha preso atto anche il Comitato Tecnico Scientifico regionale, la cui richiesta del 15 novembre scorso era stata all'origine dell'Ordinanza del 16 che ha portato la regione in zona rossa a decorrere dal 18 novembre scorso. Ordinanza poi assorbita dal successivo atto del Ministro Speranza, recentemente prorogato. In particolare, non si registrava dal 23 ottobre scorso un numero così basso di nuovi positivi. Diminuiscono anche i ricoveri, sia in terapia intensiva che in area medica, mentre da metà novembre a oggi sono aumentati di alcune centinaia i posti letto complessivamente messi a disposizione del Covid. Il tutto in un quadro in cui gli indicatori principali (Rt, tasso occupazione posti letto in terapia intensiva e area medica, tasso di ospedalizzazione sulla popolazione residente) pongono l'Abruzzo sempre perfettamente allineato alle medie nazionali e con un rischio complessivo classificato come 'moderato'".  

L'Abruzzo torna arancione: cosa cambia per i cittadini

Con il passaggio in zona arancione in Abruzzo riaprono dunque i negozi che tornano ad operare regolarmente fatto salvo ovviamente il rispetto delle misure anti-Covid.  Bar, ristoranti, pub, gelaterie e pasticcerie restano invece chiusi (ad eccezione delle mense e del catering). Resta consentita la possibilità di effettuare la consegna a domicilio e fino alle ore 22 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

Per quanto riguarda la mobilità, nelle regioni arancioni è consentito circolare liberamente all’interno del proprio comune dalle 5 del mattino alle 22, senza dover presentare alcuna autocertificazione. È dunque necessario rispettare il coprifuoco, ma per il resto nessun limite agli spostamenti.

divieti area arancione-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abruzzo verso la zona arancione: cosa cambia per i cittadini

Today è in caricamento