Sabato, 20 Luglio 2024
Le nuove regole

Cosa cambia da settembre se affitti un appartamento

Il nuovo sistema partirà in tutta Italia il 1° settembre con l'obiettivo di combattere l'abusivismo e uniformare le regole tra Regioni. Da novembre le sanzioni per chi non si adegua

Si chiama Codice identificativo nazionale (Cin), ed entro il 1 settembre dovranno esserne muniti tutti coloro che decidono di affittare una casa per periodi brevi, cioè con contratti di locazione inferiori ai 30 giorni. La sperimentazione è già partita in Puglia da inizio giugno, e dal 13 è toccato anche al Veneto. Dal 1 settembre saranno coinvolte tutte le regioni con l'obiettivo di far scattare a novembre le sanzioni per chi non richiede o non espone il codice negli annunci. Secondo i dati dell'Aigab (Associazione italiana gestori affitti brevi) a essere interessate da questo decreto sono circa 640 mila case.

Come funziona il nuovo sistema 

Il Cin nasce insieme alla Banca dati unica nazionale sugli affitti brevi (o Bdsr, Banca dati delle strutture ricettive) in forma di decreto ministeriale, cosiddetto "decreto Anticipi", firmato dalla ministra del Turismo Daniela Santanché. Le disposizioni applicative sono state già pubblicate in Gazzetta Ufficiale lo scorso 6 giugno e, come anticipato, è già in fase attiva di sperimentazione.

L'entrata completa a regime della banca dati nazionale e del portale telematico che assegna il Cin dovrebbe avvenire entro i 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta. L'obiettivo del nuovo sistema è tracciare tutti gli immobili utilizzati per affitti brevi in un'unica banca dati nazionale, in modo da combattere l'abusivismo da una parte e, dall'altra, armonizzare le regole per gli affitti brevi in tutte le regioni. Con l'esplosione di piattaforme di locazione breve come Airbnb, negli ultimi anni molti enti locali hanno infatti disposto per i proprietari un Codice identificativo di riferimento (Cir), che confluirà ora nel Codice nazionale.

"Così finiremo a vivere per strada per far spazio ai turisti": il lato oscuro del boom degli affitti brevi

Le Regioni sono quindi chiamate a trasmettere i dati di cui sono in possesso alla Bdsr, così da attivare la fase di interoperabilità con il database nazionale al quale dovranno essere iscritti coloro che vorranno mettere in affitto le proprie case per brevi periodi, inserendo le varie informazioni catastali e le certificazioni sugli impianti a norma.

Le sanzioni

Quali sono le implicazioni per i proprietari degli immobili? Come detto, da novembre verranno attivate le sanzioni per chi non si adegua. Chi metterà in affitto un immobile in assenza del Cin potrà ricevere una multa compresa tra gli 800 e gli 8 mila euro. Se, pur in possesso di un Cin, il proprietario non lo esporrà negli annunci di affitti,  la sanzione prevista andrà invece dai 500 ai 5 mila euro.

Come richiedere il Cin

Il Codice potrà essere richiesto attraverso una piattaforma predisposta dal Ministero, già online ma in fase di sperimentazione. Al sistema si accederà con lo Spid, e la piattaforma individuerà automaticamente le strutture associate all'utente, consentendo il completamento delle informazioni mancanti. Qualora si notassero incongruenze con i dati già presenti, esse dovranno essere comunicate alla regione di riferimento, la quale provvederà a verificare e integrare il database con il supporto del Ministero.

Una volta che il set informativo sarà stato completato, l'utente visualizzerà il proprio Cin. Si tratterà di un Codice provvisorio, "Cin 1", che diventerà definitivo quando sarà pubblicato l'avviso dell'entrata in funzione della Banca data unica nazionale e del portale telematico del ministero del Turismo.

Altri obblighi e sanzioni

Due emendamenti al decreto Anticipi hanno previsto inoltre l'installazione obbligatoria di dispositivi per la rilevazione di gas e di estintori portatili,per tutti gli affitti brevi, compresi quelli turistici e b&b. In caso di mancanze la sanzione prevista ammonta a 6 mila euro, che scatterà però solo nei confronti di chi esercita l'attività turistica in forma imprenditoriale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa cambia da settembre se affitti un appartamento
Today è in caricamento