Milano, affitto negato a giovane di Foggia: "I meridionali sono come rom e neri"

E' la compagna della giovane protagonista a ripercorrere le tappe della vicenda, con un post che ha già fatto il giro del web. La proprietaria: "Sono razzista e salviniana"

Storie di (stra)ordinario razzismo nell'Italia del 2019. "Per me rom, neri, meridionali, sono tutti uguali. Guardi io sono proprio una razzista al cento per cento… se vuole comprarsi la casa se la compra, quello che conta è ciò che c’è scritto sulla carta d’identità e io da lombarda e di Salvini la penso così… Io sono razzista e per me mi va benissimo e quello che pensa lei a me non me ne frega un cazzo". 

Sono le parole choc che una donna, tale Patrizia, proprietaria insieme alla figlia di un immobile a Malvaglio (Milano), ha rivolto a una ragazza, originaria di Foggia, Deborah Prencipe, la quale stava cercando una casa in affitto. Non siamo negli anni del boom economico, ma nel 2019.

E' la compagna della giovane protagonista a ripercorrere su Facebook tutte le tappe della vicenda, con un post che ha già fatto il giro del web. Ciò che la ragazza racconta su Facebook ha dell’incredibile, ma gli audio della proprietaria dell’abitazione in principio concordata hanno lasciato prove inconfutabili rispetto al racconto della giovane foggiana.

A Milano non si affitta ai meridionali: "Sono razzista e salviniana"

"Succede questo - scrive Laura O. in un post pubblico su Fb - La mia compagna decide di trasferirsi nel mio paese in provincia di Milano. Cerca una casa in affitto, la trova e se ne innamora. Si mette d’accordo con la proprietaria di casa, una ragazza, per far partire il contratto ad ottobre. Quindici giorni prima dell’inizio del contratto la ragazza le manda un messaggio dicendole che l’inizio del contratto slitta di un mese trovando scuse poco credibili. In un secondo momento la mia compagna riceve un altro messaggio da parte della ragazza che le dice che la casa in affitto non può più dargliela perché preferisce venderla. La mia compagna le risponde dicendole che non trova corretto cambiare le carte in tavola all’ultimo minuto e che i patti erano altri. In tutto ciò interviene la madre della ragazza che contatta la mia compagna.

deborah prencipe-2

Il motivo per cui non viene data la casa in affitto alla mia compagna è perché la mia compagna è nata a Foggia. C O S A, direte voi. Esattamente. È nata a Foggia e la signora Patrizia di Malvaglio ritiene che in casa sua i meridionali non devono entrare. Allego messaggio e audio della signora che conferma il tutto. Benvenuti nell’Italia di oggi dove, a quanto pare, c’è da tirare fuori i cartelli con scritto “Non si affitta ai meridionali” perché, evidentemente, non sono ancora passati di moda.

L'accordo è saltato quando la proprietaria si accorge della carta d'identità dell'aspirante affittuaria che la ragazza è nata a Foggia; è stato postato sui social l'audio in cui la donna dice di essere "salviniana" e "orgogliosamente razzista".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reddito di cittadinanza? No, grazie. La geniale trovata di Carlo per non lavorare

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • SuperEnalotto, estratto un 5+1 da mezzo milione di euro. I numeri vincenti di Lotto e 10eLotto

  • SuperEnalotto, estratto il 6 da 66 milioni di euro. I numeri vincenti e le combinazioni di Lotto e 10eLotto

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 14 settembre 2019: i numeri vincenti

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 16 al 22 settembre 2019

Torna su
Today è in caricamento