Martedì, 16 Luglio 2024
Il decreto

I fondi per il post alluvione: estrazioni speciali di Lotto e SuperEnalotto e musei più cari

Varato il primo pacchetto di misure per aiutare i territori devastati dal maltempo. Coperture anche dalle lotterie

Estrazioni speciali di Lotto e SuperEnalotto e biglietti d'ingresso ai musei italiani più cari, per un periodo limitato. Anche così il Governo conta di reperire i fondi da impiegare per la ricostruzione in Emilia Romagna dopo l'alluvione. Lo ha annunciato la premier Giorgia Meloni oggi, 23 maggio, nel corso della conferenza stampa indetta al termine del Consiglio dei ministri che ha approvato il decreto Alluvione.

Il decreto tocca vari ambiti  - dal fisco alla giustizia - in aiuto di cittadini e imprese. Ogni azione però ha un costo. "Il ministro Sangiuliano - ha detto Meloni - prevede un aumento temporaneo di un euro all'ingresso dei musei. Fondi che saranno destinati alle opere d'arte e ai luoghi di cultura danneggiati". "Prevediamo - ha aggiunto - alcune forme di copertura di ulteriori provvedimenti necessari. Ci sono alcune proposte formulate dal ministero dell'Economia come la vendita dei mezzi confiscati dall'agenzia delle Dogane. Abbiamo anche autorizzato estrazioni straordinarie di Lotto e SuperEnalotto interamente dedicate all'emergenza".

Nel decreto alluvione stop a bollette, mutui e bonus da 3mila euro agli autonomi

"Complessivamente - spiega Meloni - questo primo provvedimento prevede uno stanziamento di oltre due miliardi di euro per le zone colpite dall'alluvione. Penso che sia giusto ringraziare tutti i componenti del governo tutti i ministri interessati, hanno lavorato per la fase emergenziale".

Al fianco della premier anche il presidente della Regione Emilia Romagna Bonaccini. "Ringrazio la premier per essere venuta nella nostra terra ferita - le sue parole - così come i ministri e i sottosegretari. Abbiamo portato qui a Palazzo Chigi il sistema delle imprese, professionisti e sindacati. È un modo di lavorare che abbiamo già sperimentato, che è stato utilissimo. Servirà poi un decreto per la ricostruzione. Per il terremoto con 12 miliardi di euro di danni abbiamo ricostruito quasi tutto. Abbiamo bisogno di norme di semplificazione per una capacità di intervento adeguata a una ricostruzione che sia fatta bene, nel pieno rispetto della legalità ma anche rapida, per far ripartire una regione prima per export procapite. Sono miliardi di euro di danni".

bonacicini meloni

Continua a leggere su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I fondi per il post alluvione: estrazioni speciali di Lotto e SuperEnalotto e musei più cari
Today è in caricamento