Giovedì, 25 Febbraio 2021

"Tutto l'Alto Adige diventa zona rossa"

L'annuncio del governatore Kompatscher: l'ordinanza sarà firmata nel pomeriggio ed entrerà in vigore da mezzanotte. Gli spostamenti tra i comuni saranno concessi solo per motivi di lavoro, salute, studio e urgenze inderogabili

Il governatore Arno Kompatscher, che nelle prossime ore firmerà l'ordinanza, annuncia all'agenzia di stampa Ansa che tutto l'Alto Adige diventerà zona rossa a partire da mezzanotte. Gli spostamenti tra i comuni saranno concessi solo per motivi di lavoro, salute, studio e urgenze inderogabili. Oggi l'Alto Adige fa registrare un nuovo record giornaliero di casi di Covid-19. Le nuove positività emerse nelle ultime 24 ore sono state 781 su 2.998 tamponi esaminati, ovvero il 26%. 'La situazione negli ultimi giorni si è aggravata e i dati sono esplosi - dice all'Adnkronos il governatore Arno Kompatscher annunciando la firma a brevissimo di un'ordinanza per dichiarare la 'zona rossa' - Abbiamo una forte pressione negli ospedali con oltre il 50% dei posti letto in terapia intensiva occupati e tanti ospedalizzati''. ''Come previsto dal decreto legge i governatori possono adottare, qualora la situazione lo richieda, provvedimenti più restrittivi, e noi ci troviamo in questa situazione'', ha spiegato il governatore. L'ordinanza entrerà in vigore dalla mezzanotte.

"Tutto l'Alto Adige diventa zona rossa"

Su 139.323 persone sottoposte al test da inizio della pandemia, 13.126 sono risultate positive. Resta sempre molto forte la pressione sugli ospedali. Il direttore generale dell'azienda sanitaria altoatesina Florian Zerzer lancia l'allarme e afferma che "se si continua con oltre 700 contagi al giorno entro un paio di settimane non saremo più in grado di accogliere nuovi pazienti".  "Oggi nella Conferenza Stato-Regioni tanti presidenti delle Regioni si sono lamentati, ma non per essere finiti in zona rossa, al contrario, per essere rimasti in zona gialla", aveva detto il 5 novembre Kompatscher per spiegare l'urgenza di misure più stringenti avvertita non solo in Alto Adige. "La valutazione del ministero alla salute si basa sui dati del 25 ottobre. In Alto Adige purtroppo nel frattempo abbiamo registrato un massiccio aumento dei casi".

In Alto Adige il 2 novembre scorso era scattato un semi-lockdown. Coprifuoco dalle 20 alle 5 del mattino, chiusura di negozi, bar e ristoranti, didattica a distanza alle scuole superiori. Durante questa fascia oraria si può ad oggi uscire di casa solo per scopi di lavoro, salute e per motivi urgenti. La misura entrerà in vigore da mercoledì 4 novembre e varrà fino al 22. Tutti i bar, i ristoranti, le gelaterie e le pasticcerie dovranno chiudere: consentito solo l'asporto fino alle 20 e il servizio a domicilio fino alle 22. I ristoranti potranno fornire servizio mensa ai lavoratori. Chiusura anche per il commercio al dettaglio, ad eccezione di alimentari e beni di consumo giornaliero, come farmacie, tabaccherie ed edicole. Gli alberghi non potranno accettare turisti, ma solo ospiti per motivi di lavoro. Chiusi wellness e piscine degli hotel.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tutto l'Alto Adige diventa zona rossa"

Today è in caricamento