Lunedì, 10 Maggio 2021
Parola all'esperto

Andrea Crisanti: "Ne usciremo verso settembre-ottobre, parlare ora di aperture non ha senso"

Il microbiologo a "Un Giorno da Pecora": "Sui vaccini basta con l'assalto alla diligenza, bisogna proteggere gli anziani"

Andrea Crisanti

È pensabile tornare alle zone gialle entro fine aprile? "No, e non credo che sia desiderabile. Tutte queste oscillazioni che hanno stremato l'Italia sono il risultato della pressione per provvedimenti demagogici. Se il 30 di aprile si abbassano i contagi e il numero di morti diminuisce a quel punto la zona gialla diventa plausibile. Parlare di aperture adesso non ha senso". La ha detto Andrea Crisanti,  direttore del Laboratorio di microbiologia e virologia dell'Azienda ospedaliera di Padova, ospite di "Un Giorno da Pecora", su Rai Radio1.

Quando usciremo dalla pandamia? "Credo che sarà una cosa per fasi" ha affermato il microbiologo. "Prima arriverà il calo della letalità, poi vedremo che le ondate ci saranno continuamente ma saranno sempre più basse, con picchi massimo di 3mila contagi". E quando pensa che questo potrebbe avvenire? "Verso settembre o ottobre la situazione si dovrebbe stabilizzare, a meno che non arrivino varianti". Quanti ai vaccini "basta con l'assalto alla diligenza di tutte queste categorie" dice Crisanti, "la verità è che bisogna proteggere gli anziani. Una volta fatto questo forse riusciremo ad uscirne". 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Crisanti: "Ne usciremo verso settembre-ottobre, parlare ora di aperture non ha senso"

Today è in caricamento