rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Nuove funzioni

I nuovi messaggi personalizzati dell'Agenzia delle entrate sullo smartphone

La nuova funzione dell'App IO permette di ricevere notifiche su rimborsi, scadenze e comunicazioni sulla dichiarazione dei redditi e altro: come funziona

Se avete un rimborso in arrivo o la registrazione del contratto di locazione sta per scadere, l'Agenzia delle Entrate vi avvisa con un messaggio personalizzato su IO, l'app dei servizi pubblici sviluppata e gestita da PagoPA. Grazie a questa novità, diventa ancora più semplice tenersi aggiornati e non dimenticare date e adempimenti fiscali: l'app IO consente infatti di ricevere, comodamente in un'unica app sul cellulare, i messaggi del Fisco insieme a quelli delle altre amministrazioni, locali e nazionali, accreditate al servizio.

Le nuove comunicazioni dell'Agenzia delle Entrate sull'app IO

Da oggi l'Agenzia delle Entrate introduce un nuovo sistema per avvisare i cittadini con un messaggio personalizzato sul''app IO. Rimborsi in arrivo, scadenze di contratti, adempimenti e rate, comunicazioni non recapitate: sono alcuni dei messaggi in forma semplice e chiara che l'Agenzia delle Entrate invierà ai cittadini sulle questioni fiscali di maggior interesse.

Le nuove funzioni dell'Agenzia delle Entrate sull'app IO

Gli avvisi riguardano anche le abilitazioni conferite alle persone di fiducia per l'accesso alla propria area riservata e alcune date da ricordare, ma nel tempo si aggiungeranno via via nuovi contenuti.

Che cosa è l'App IO e come si attivano le nuove funzioni

L'app IO permette di interagire facilmente con diverse Pubbliche Amministrazioni, locali o nazionali, raccogliendo tutti i loro servizi, comunicazioni, pagamenti e documenti in un'unica app, in modo sicuro e sempre a portata di mano.

Per iniziare a utilizzare IO, bisogna registrarsi con le proprie credenziali Spid o, in alternativa, con la Carta d'Identità Elettronica (Cie). Dopo la prima registrazione si potrà accedere più facilmente digitando il Pin scelto o tramite riconoscimento biometrico (impronta digitale o riconoscimento del volto). Questo rende IO un canale sicuro: autenticarsi all'app tramite un'identità digitale forte (Spid o Cie) significa garantire l'identità certa e inequivocabile agli Enti che erogano i servizi pubblici. Inoltre, Pin e i dati biometrici per accedere all'app vengono conservati criptati solo nel vostro telefono.

A ogni nuovo accesso all'app con Spid o Cie, IO invia un'email. In questo modo, puoi monitorare l'uso improprio della tua identità digitale e controllare l'accesso al tuo profilo. Per farlo, basterà gestire l'accesso a IO da web.

L'app dei servizi pubblici "IO" è disponibile gratuitamente negli store iOS e Android. Per poterla utilizzare è necessario effettuare il login con carta d'identità elettronica (Cie) o con Spid. L'uso dell'app come canale di comunicazione permette di eliminare il ricorso agli sms e alle email, che possono prestarsi con più facilità a campagne di phishing. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I nuovi messaggi personalizzati dell'Agenzia delle entrate sullo smartphone

Today è in caricamento