rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
L'intervento / Torino

Asportato a una donna un maxi tumore ovarico da 19 chili

Una 54enne di Torino si era recata dal ginecologo lamentando pesantezza di stomaco: operata d'urgenza, potrà condurre una vita normale

Era andata dal ginecologo lamentando pesantezza di stomaco e dolori addominali: sapeva di avere una cisti ovarica da qualche anno, ma mai avrebbe pensato che quella sensazione di spossatezza fosse dovuta a un tumore ovarico di dimensioni record di 19 chilogrammi. Una massa che i medici dell'ospedale Sant'Anna della Città della Salute di Torino sono riusciti ad asportare con successo.

Protagonista della vicenda una donna di 54 anni della provincia del capoluogo piemontese. Qualche settimana fa, la donna si era presentata all'osservazione dei ginecologi dell'ospedale Sant'Anna per continui problemi di stomaco. Sapeva di avere una cisti ovarica di 7 cm, apparentemente priva di caratteristiche di malignità, dal 2019. L'assuefazione al dolore pelvico cronico non la portò ad avere controlli ravvicinati fino alla scoperta: una voluminosa massa di circa 40 centimetri che occupava l'intero addome. Le dimensioni normali di un ovaio di una donna vanno mediamente dai 2 ai 4 centimetri, per un peso tra i 5 e i 10 grammi.

La donna è stata ricoverata con procedura d'urgenza. La tecnica utilizzata è la laparotomia standard, poiché per tali dimensioni e volume è l'unica che possa permettere l'asportazione completa e sicura. La possibilità di sopravvivenza a 5 anni per i tumori ovarici agli stadi iniziali è del 75-95%, mentre la percentuale scende al 40% per tumori diagnosticati in stadio molto avanzato. Nel caso della donna di Torino, i medici sono abbastanza confidenti sul fatto che il tumore sia stato rimosso in tempo per consentirle una qualità di vita ottima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asportato a una donna un maxi tumore ovarico da 19 chili

Today è in caricamento