rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Monitoraggio

I due motivi per cui Omicron sta dilagando

Gimbe: +153% casi in sette giorni. Cartabellotta: "Enorme aumento della circolazione virale sia per il dilagare della contagiosissima variante sia per l'incremento dei contatti sociali nel periodo delle festività"

Omicron dilaga. Nelle ultime due settimane il numero dei tamponi totali in Italia è passato da 5.175.977 della settimana 22-28 dicembre a 6.487.127 della settimana 29 dicembre-4 gennaio (+25,3%), per l'incremento sia dei tamponi rapidi (+872.195; +23,9%) che di quelli molecolari (+438.955; +28,8%). L'aumentata attività di testing, tuttavia, influenza solo in misura marginale la crescita dei nuovi casi, vista l'impennata del tasso di positività dei tamponi: dal 28 dicembre al 4 gennaio la media mobile a 7 giorni è salita dal 2,8% all'8,2% per gli antigenici rapidi e dal 15% al 24% per i tamponi molecolari.

E' quanto emerge dal monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe. "Tassi di positività – commenta il Presidente Nino Cartabellotta – che documentano l'enorme aumento della circolazione virale sia per il dilagare della contagiosissima variante omicron che per l'incremento dei contatti sociali nel periodo delle festività, il cui impatto su ricoveri e decessi sarà interamente visibile nelle prossime settimane".

"Non decollano" le vaccinazioni anti-Covid in età pediatrica e sulle terze dosi le cose non procedono spedite ovunque. Nella fascia tra 5 e 11 anni, in tre settimane, hanno raggiunto quota 401.532 somministrazioni. Al 5 gennaio sono state, invece, somministrate 20.977.634 terze dosi: in base alla platea ufficiale di circa 31 milioni di persone, il tasso di copertura nazionale per le terze dosi è del 67,7% ma con importanti differenze regionali: dal 54,6% della Sicilia al 76,9% della Valle D'Aosta.

Omicron: per quanto tempo si rimane contagiosi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I due motivi per cui Omicron sta dilagando

Today è in caricamento