Giovedì, 25 Febbraio 2021

La gaffe di Lorenzin nel messaggio di cordoglio per gli italiani morti in Congo: "Metti il nome"

Il tweet dell'ex ministra e le polemiche sui social: "Solo un copia e incolla, fatto pure male"

Il tweet di Beatrice Lorenzin

Nel giorno dell'agguato in Congo in cui sono morti un ambasciatore italiano e un carabiniere, forse per la fretta di scrivere un messaggio di cordoglio l'ex ministra della Sanità Beatrice Lorenzin è incappata in una gaffe che sta avendo un certo eco sui social.  "Mi stringio attorno alle famiglie di Luca Attanasio e del giovane carabiniere (metti il nome) morti nell’agguato in Congo mentre svolgevano una missione Onu" si legge infatti nel tweet pubblicato (e poi cancellato) dalla deputata del Pd. Lorenzin ha poi corretto l’errore (o meglio gli errori: si noti il verbo "stringio") postando un messaggio di cordoglio in cui ha semplicemente omesso il nome del militare, ma la frittata ormai era fatta. E fatalmente la parlamentare dem è stata bersagliata dalle critiche.

lorenzin-6

“Bisogna prestare attenzione a certe cose e metterci il cuore, non si fanno tanto per fare!”. “Solo un copia e incolla, fatto pure male, solo per forma”. “Quindi il nome del carabiniere non sei riuscita a trovarlo eh” scrive un altro utente. Insomma, un mezzo disastro. In tanti hanno attribuito l’errore al social media manager o comunque a qualche componente dello staff della deputata. Ad ogni modo una cosa è evidente: chi ha scritto il tweet non è la stessa persona che poi lo ha pubblicato, peraltro (o almeno così sembra) senza premumarsi di controllare il testo. E dire che per evitare figure barbine il più delle volte basterebbe (ri)leggere ciò che si pubblica…

L'agguato in Congo in  cui sono morti un ambasciatore e un carabiniere
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La gaffe di Lorenzin nel messaggio di cordoglio per gli italiani morti in Congo: "Metti il nome"

Today è in caricamento