Lunedì, 17 Maggio 2021

Le dimissioni di Silvio Berlusconi

Oggi l'ex premier ha lasciato il San Raffaele: passerà la convalescenza a casa

La grande paura è da giorni alle spalle, il miglioramento delle condizioni costante. Sono notizia di oggi le dimissioni dell'ex premier Silvio Berlusconi dall'Irccs ospedale San Raffaele di Milano, dove il leader di Forza Italia era ricoverato dalla notte fra il 3 e il 4 settembre per un principio di polmonite bilaterale da Covid-19. 

Berlusconi: "E' stata la prova forse piu' pericolosa della mia vita"

Il leader di Forza Italia resterà in isolamento, secondo quanto si è appreso, probabilmente nella sua residenza di Arcore, fino a quando non avrà un secondo tampone negativo. Ha lasciato la sua stanza del San Raffaele e poi la struttura ospedaliera prima di mezzogiorno. Prima di salire in auto, ha letto una dichiarazione davanti ai giornalisti: "E' stata una prova difficile, grazie al cielo e ai medici del san Raffaele ho superato quella che considero la prova forse piu' pericolosa della mia vita. Ognuno di noi è esposto al rischio di contagiare gli altri, rinnovo a tutti l'appello alla massima responsabilità personale e sociale. Il mio pensiero va prima di tutto ai tanti ammalati di covid e alle loro famiglie", ha aggiunto, ricordando che "nelle scorse settimane prima di ammalarmi avevo lanciato numerosi appelli a non sottovalutare il pericolo. L'Italia non puo' restare ferma, sarebbe una catastrofe senza precedenti", ha anche detto l'ex premier.

Zangrillo: "Berlusconi ha dimostrato che riusciremo ad avere ragione del virus"

Silvio Berlusconi “ha dato grandi soddisfazioni e credo che abbia personalmente contribuito a dimostrare che, seguendo delle regole codificate e precise, riusciremo ad avere ragione del virus e riusciremo a rasserenare tutti, visto che c’è molta ansia e preoccupazione” ha detto ieri Alberto Zangrillo, responsabile dell'Unità operativa di Terapia intensiva generale e cardiovascolare dell'Irccs ospedale San Raffaele di Milano e medico personale dell'ex premier, in collegamento con ‘L’Aria che tira’ su La7.

Non è stata una passeggiata per l'ex premier. "Nonostante la carica virale record mi sto riprendendo"  aveva detto la scorsa settimana dall'ospedale in collegamento con la presidente del gruppo parlamentare a Palazzo Madama, Anna Maria Bernini, durante la riunione dei senatori azzurri. "Sto lottando per uscire da questa infernale malattia, è molto brutta. Qui al San Raffaele hanno fatto migliaia di esami e io sono risultato tra i primi cinque per forza del virus. Ce la sto mettendo tutta e spero proprio di farcela e di riuscire a tornare in pista". Oggi il primo grande sospiro di sollievo, con il ritorno a casa.

Oltre a lui, sono risultati positivi al Sars-Cov-2 i figli Marina, Barbara e Luigi, oltre alla fidanzata Marta Fascina. Soltanto per l'ex premier si è reso necessario il ricovero in ospedale lungo una decina di giorni.

"Berlusconi? A marzo-aprile sarebbe morto" 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le dimissioni di Silvio Berlusconi

Today è in caricamento