Domenica, 13 Giugno 2021
I numeri dell'epidemia

Coronavirus, il bollettino di oggi martedì 1º giugno: 2.483 casi e 93 morti, terapie intensive sotto quota mille

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi martedì 1 giugno 2021. I nuovi casi, i morti e i numeri dei ricoveri (ordinari e terapie intensive) e dei vaccinati: aggiornamenti in diretta dalle Regioni

Coronavirus, ecco il bollettino di oggi martedì 1º giugno 2021: 2483 nuovi casi e 93 decessi, in aumento rispetto ai 1.820 di ieri, secondo i dati del ministero della Salute. I morti odierni sono quindi 93 per un totale di 126.221 vittime da febbraio 2020. Le persone guarite o dimesse oggi sono 10.313. Gli attualmente positivi sono 225.751, -7.923 rispetto a ieri. Più contagi rispetto a ieri, ma succede sempre il martedì perché si fanno più tamponi.

Scendono dopo 7 mesi sotto quota mille le terapie intensive (989 in tutto), in calo di 44 unità rispetto a lunedì. Gli ingressi giornalieri sono stati 41 (ieri erano stati 38).  I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 6.192, in calo di 290 unità rispetto a ieri. In isolamento domiciliare ci sono 218.570 persone, in diminuzione di 7.589 nelle ultime 24 ore.

I tamponi totali (molecolari e antigenici) sono stati 221.818, ovvero 134.841 in più rispetto a ieri quando erano stati 86.977. Il tasso di positività è 1,1% (considerando anche gli antigenici), oltre il 2% considerando solo i molecolari.

Coronavirus, il bollettino di oggi martedì 1º giugno 2021

Il bollettino nazionale del Ministero della Salute di oggi martedì 1º giugno.

  • Casi attuali: 225.751 (-7.923)
  • Deceduti: 126.221 (+93)
  • Guariti: 3.868.332 (+10.313)
  • Totale casi: 4.220.304 (+2.483)
  • Terapie intensive 989 (-44)
  • Ricoverati nei reparti ordinari 6.192 (-290)
  • Tamponi Molecolari +105.777 (49.375.245 +0,21%) Incid 2,35% (-1.31)
  • In isolamento domiciliare 218570 (-7589)

Scarica il bollettino di oggi in formato PDF

bollettino 1 6-2

Coronavirus, bollettino di oggi 1º giugno 2021: tutte le regioni

A breve altri 800 punti vaccinali si aggiungeranno ai 2.658 già presenti. L'annuncio è arrivato dal Commissario per l'emergenza Francesco Paolo Figliuolo all'inaugurazione dell'hub vaccinale nella sede di Confindustria a Roma. In questo momento sono 12.077.591 (20,38 % della popolazione) le persone completamente vaccinate, mentre il totale delle dosi somministrate è di 34.951.354. Intanto l'Italia va verso la normalità: le riaperture di oggi primo giugno (ma resta il limite di 4 persone a tavola). Sono 3 le regioni in zona bianca (Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna). 

I dati Covid da tutte le regioni per oggi 1 giugno 2021:

  • Lombardia 835.578: +461 casi (ieri +132)
  • Veneto 423.433: +106 casi (ieri +60)
  • Campania 419.644: +375 casi (ieri +284)
  • Emilia-Romagna 383.986: +107 casi (ieri +188)
  • Piemonte 360.483: +209 casi (ieri +126)
  • Lazio 342.218: +195 casi (ieri +251)
  • Puglia 250.646: +227 casi (ieri +142)
  • Toscana 241.581: +159 casi (ieri +147)
  • Sicilia 226.135: +326 casi (ieri +258)
  • Friuli-Venezia Giulia 107.025: +19 casi (ieri +8)
  • Liguria 102.780: +19 casi (ieri +43)
  • Marche 102.716: +34 casi (ieri +50)
  • Abruzzo 74.075: +35 casi (ieri +15)
  • P. A. Bolzano 72.913: +16 casi (ieri +11)
  • Calabria 67.006: +74 casi (ieri +57)
  • Sardegna 56.695: +36 casi (ieri +16)
  • Umbria 56.400: +17 casi (ieri +6)
  • P. A. Trento 45.459: +32 casi (ieri +10)
  • Basilicata 26.340: +24 casi (ieri +6)
  • Molise 13.590: +4 casi (ieri nessun nuovo caso)
  • Valle d’Aosta 11.601: +8 casi (ieri +10)

In Veneto 106 nuovi casi e 9 decessi, per un totale di 11.569 vittime dall0inizio della pandemia. Giù gli attuali positivi, che sono 8.137 (-529). In calo deciso i dati clinici, con 577 ricoveri in area non critica (-26) e 76 (-2) nelle terapie intensive

In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 66 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2. Sono 12 i ricoverati in terapia intensiva, mentre i dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono, a questa mattina, 2751.

Nel Lazio 11mila tamponi (+4.225) e quasi 15mila antigenici per un totale di oltre 26mila test, si registrano 195 nuovi casi positivi (-56), i decessi sono 10 (+6), i ricoverati sono 882 (-47). I guariti sono 2.036, le terapie intensive sono 145 (-1).

Sono in aumento lieve oggi in Puglia i nuovi casi. Su 7.546 tamponi per l'infezione da coronavirus sono stati rilevati 227 casi positivi. Sono stati registrati 6 decessi. I casi attualmente positivi sono 23.777 mentre ieri erano 24.924 (-1.147). I pazienti ricoverati sono 555 mentre ieri erano 585 (-30).

In Toscana sono 159 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle 24 ore su 16.200 test di cui 7.357 tamponi molecolari e 8.853 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 0,98% (3,1% sulle prime diagnosi). Rispetto a ieri il numero di casi è leggermente superiore (erano 147) mentre il totale dei test effettuati è più che raddoppiato (erano 6.775) e di conseguenza il tasso dei nuovi positivi è in diminuzione (era 2,17%).

In Sardegna 36 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 1.308.972 tamponi, per un incremento complessivo di 3.834 test rispetto al dato precedente. Si registra un nuovo decesso (1.465 in tutto). Sono invece 131 (-8) le persone attualmente ricoverate in ospedale in area medica, mentre sono 14 (+1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 12.515 e i guariti sono complessivamente 42.570 (+102).

In Alto Adige 31 nuovi casi di Covid-19 su 5.986 tamponi processati nella giornata di ieri. Nessun nuovo decesso per un dato complessivo che resta di 1.175 vittime dall'inizio della pandemia di coronavirus. Le nuove positivita' sono 16 su 872 tamponi molecolari esaminati e 15 su 5.114 test antigenici effettuati. Su 218.162 persone sottoposte a tampone molecolare, 48.324 sono risultate positive. Le persone positive ad un test antigenico sono 26.132. I guariti totali sono 72.637. Per quanto concerne i pazienti covid ricoverati negli ospedali i dati restano invariati rispetto a ieri, 17 sono quelli che si trovano nei normali reparti e 4 quelli in terapia intensiva.

Nel bollettino di oggi 1 giugno 2021 otto nuovi casi positivi al Covid-19 in Valle d'Aosta a fronte di 138 persone sottoposte a tampone. Non ci sono stati decessi.

In Abruzzo 35 nuovi casi (di eta' compresa tra 10 mesi e 84 anni) e 2 decessi.

Nelle ultime 24 ore nelle Marche sono stati individuati 34 nuovi casi di 'Covid-19', il 3,3% rispetto ai 1.031 tamponi, molecolari e antigenici, processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi. Il rapporto positivi-test effettuati e' in netto calo rispetto al giorno precedente, quando era stato dell'11,1%, con 50 nuovi casi su 451 tamponi.

In Basilicata 25 positivi su 865 tamponi esaminati; altre 159 persone hanno superato la malattia.

In Campania 375 casi su 10.442 tamponi molecolari (3,6% positivi), 1.056 guariti e 10 decessi, di cui 5 precedenti. Negli ospedali 58 terapie intensive e 636 ricoveri in reparto.

In Calabria 74 nuovi casi, 5 decessi, 451 guariti.

In Emilia-Romagna 103 contagi e 3 morti.

In Piemonte 209 nuovi contagi e 12 decessi.

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 3.953 tamponi molecolari sono stati rilevati 16 nuovi contagi, per una percentuale di positività dello 0,40%. Sono inoltre 2.144 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 3 casi, per una percentuale di positività dello 0,14%. Un decesso

"L'Inghilterra fa 1.000.000 di tamponi al giorno ed ha circa 5-6 mila casi, in leggero aumento, mentre noi ne abbiamo la metà e facciamo molti meno tamponi. Sicuramente il nostro non è un dato reale, soprattutto confrontato con il numero dei decessi. Loro ne hanno 4,5 al giorno e noi solo da pochi giorni siamo scesi sotto i 100" ha detto oggi Andrea Crisanti, microbiologo dell'Università di Padova. "C'è sicuramente ancora una sottostima della trasmissione virale in Italia, questo non toglie che sia in diminuzione. La situazione è decisamente migliorata ma a mio avviso non riflette la situazione attuale in maniera corretta. Dal 26 aprile ad oggi ci sono stati 7mila decessi che non si giustificano con il numero di casi registrati, in questi mesi avremmo dovuto avere 100mila contagiati che non abbiamo".

A metà luglio potremo ipotizzare di fare a meno delle mascherine all'aperto. Parola di Franco Locatelli, coordinatore del Comitato tecnico scientifico per l'emergenza Covid.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi martedì 1º giugno: 2.483 casi e 93 morti, terapie intensive sotto quota mille

Today è in caricamento