Lunedì, 12 Aprile 2021
Italia

Coronavirus, il bollettino di oggi: 71 morti e 202 nuovi casi

Tutti gli aggiornamenti sulla situazione epidemiologica in Italia oggi mercoledì 10 giugno 2020 nell'ultimo bollettino della Protezione civile. 7 regioni a contagi zero, 99 dei nuovi casi in Lombardia dove si registra un andamento in controtendenza delle terapie intensive: la situazione

L'ultimo bollettino della protezione civile sulle vittime da coronavirus in Italia

Coronavirus, il bollettino di oggi mercoledì 10 giugno 2020. Come ogni giorno, intorno alle 18, gli aggiornamenti sulla situazione epidemiologica in Italia: oggi sono 202 i nuovi casi di contagio, 71 i deceduti. Nell'ultimo bollettino diffuso ieri erano stati segnalati alla protezione civile 79 decessi e 283 nuovi casi di Covid-19, in linea rispetto ai 280 nuovi casi registrati lunedì insieme a 65 vittime. Domenica erano stati segnalati 53 decessi e 197 nuovi casi contro i 270 nuovi casi registrati sabato insieme a 72 vittime.

Come spiega Ranieri Guerra dell'Oms il distanziamento sociale e comportamenti individuali stanno avendo successo mentre poco conta l'arrivo dell'estate: "Se riusciremo a mantenere i distanziamenti non ci sarà una nuova ondata massiccia, ma solo micro-focolai diffusi che il nostro sistema sanitario riuscirà a intercettare e limitare impedendo così un'ondata epidemica".

Coronavirus, il bollettino di oggi mercoledì 10 giugno 2020

  • Attualmente positivi: 31.710
  • Deceduti: 34.114 (+71, +0,2%)
  • Dimessi/Guariti: 169.939 (+1.293, +0,8%)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 249 (-14, -5,3%)
  • Tamponi: 4.381.349 (+62.699)
  • Totale casi: 235.763 (+202, +0,1%)

A oggi, 10 giugno, il totale delle persone che hanno contratto il virus è di 235.763, con un incremento rispetto a ieri di 202 nuovi casi. Il numero totale di attualmente positivi è di 31.710, con una decrescita di 1.162 assistiti rispetto a ieri. Tra gli attualmente positivi, 249 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 14 pazienti rispetto a ieri. Dato in controtendenza dalla Lombardia dove si segnala l'aumento di due pazienti. In totale sono 4.320 i pazienti ricoverate con sintomi, con un decremento di 261 pazienti rispetto a ieri. 27.141 persone, pari all’86% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi.

Rispetto a ieri i deceduti sono 71 e portano il totale a 34.114. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 169.939, con un incremento di 1.293 persone rispetto a ieri.

bollettino coronavirus oggi 10 giugno 2020-2

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 17.857 in Lombardia, 3.372 in Piemonte, 2.061 in Emilia-Romagna, 965 in Veneto, 539 in Toscana, 245 in Liguria, 2.566 nel Lazio, 947 nelle Marche, 642 in Campania, 557 in Puglia, 80 nella Provincia autonoma di Trento, 853 in Sicilia, 113 in Friuli Venezia Giulia, 550 in Abruzzo, 94 nella Provincia autonoma di Bolzano, 28 in Umbria, 50 in Sardegna, 6 in Valle d’Aosta, 54 in Calabria, 120 in Molise e 11 in Basilicata.

Coronavirus, i dati regione per regione

  • Lombardia: 90.680 casi totali (17.857 attualmente positivi, +99 rispetto a ieri)
  • Piemonte: 30.916 (3.372 attualmente positivi, +26 rispetto a ieri)
  • Emilia-Romagna: 27.970 (2.061 attualmente positivi, +24 rispetto a ieri)
  • Veneto: 19.194 (965 attualmente positivi, +3 rispetto a ieri)
  • Toscana: 10.148 (539 attualmente positivi, +3 rispetto a ieri)
  • Liguria: 9.854 (245 attualmente positivi, +20 rispetto a ieri)
  • Lazio: 7.869 (2.566 attualmente positivi, +18 rispetto a ieri)
  • Marche: 6.750 (947 attualmente positivi, +3 rispetto a ieri)
  • Campania: 4.834 (642 attualmente positivi, +1 rispetto a ieri)
  • Puglia: 4.512 (557 attualmente positivi, +0 rispetto a ieri)
  • P.A. Trento: 4.439 (80 attualmente positivi, +0 rispetto a ieri )
  • Sicilia: 3.455 (853 attualmente positivi, +1 rispetto a ieri)
  • Friuli Venezia Giulia: 3.286 (113 attualmente positivi, +2 rispetto a ieri)
  • Abruzzo: 3.266 (550 attualmente positivi, +0 rispetto a ieri)
  • P.A. Bolzano: 2.604 (94 attualmente positivi, +0 rispetto a ieri)
  • Umbria: 1.436 (28 attualmente positivi, +1 rispetto a ieri)
  • Sardegna: 1.361 (50 attualmente positivi, +0 rispetto a ieri)
  • Valle d'Aosta: 1.191 (6 attualmente positivi, +0 rispetto a ieri)
  • Calabria: 1.159 (54 attualmente positivi, +0 rispetto a ieri)
  • Molise: 439 (120 attualmente positivi, +1 rispetto a ieri)
  • Basilicata: 400 (11 attualmente positivi, +0 rispetto a ieri)

In Lombardia 99 nuovi positivi (di cui 10 a Milano) e 32 morti. Crescono i ricoveri in terapia intensiva (+2) mentre calano i ricoveri in ospedale (-95). Positivo l'1,1% dei 9.305 tamponi processati nelle ultime ore. Il totale dei casi sale a 90.680, con gli attualmente positivi che sono 17.857 (-440 da ieri).  Per quanto riguarda i guariti-dimessi oggi se ne contano 507, 56.474 in totale. 

In Emilia Romagna 24 nuovi casi di contagio e 7 morti. La Regione però comunica che l'80% dei pazienti presentano sintomi lievi. Complessivamente, dei 24 nuovi positivi (in tutto 27.970 casi in regione da inizio epidemia), 21 sono asintomatici, individuati attraverso l'attività di screening regionale che sta andando avanti, con altri 1.783 test sierologici a cui si sommano i nuovi tamponi effettuati, 7.793, che raggiungono così complessivamente quota 375.278. Purtroppo, però, si registrano 7 nuovi decessi: tre uomini e quattro donne. Complessivamente, in Emilia-Romagna i decessi sono arrivati a 4.192.

In Piemonte sono 15 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati nel pomeriggio dall'Unità di Crisi della Regione, di cui 2 al momento registrati nella giornata di oggi e 6 nel mese di maggio. Sono 30.916, + 26 rispetto a ieri, di cui 15 asintomatici  le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte. Dei 26, sono 6 positivi dopo test sierologico e 5 ospitati in Rsa. 89 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 35 (-4 rispetto a ieri). i ricoverati non in terapia intensiva sono 564 (-35rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 2.773. I tamponi diagnostici finora processati sono 353.737, di cui 195.772 risultati negativi. I pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 21.161 (+329 rispetto a ieri),  2.281 (+34) Alessandria,1.179 (+ 22) Asti, 784 (+5) Biella, 2.080 (+39) Cuneo, 1.820 (+12) Novara, 11.060 (+201) Torino, 910 (+13) Vercelli, 906 (+3) Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 141 provenienti da altre regioni. Altri 2.407 sono 'in via di guarigione' ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell'esito del secondo.

Nel Lazio si registrano 4 decessi e 18 casi positivi, di cui 8 provenienti dalla Asl di Rieti dove sono iniziate le attività per testare tutti i contatti, e 13 riferibili al focolaio dell'Irccs San Raffaele Pisana di Roma. Sempre legato al San Raffaele sarebbe anche il caso di positività di un infermiere del reparto di Malattie tropicali del policlinico Umberto I di Roma: accertamenti in tutto il reparto. Il focolaio dell'Irccs San Raffaele Pisana ha raggiunto oggi un totale di 68 casi positivi su oltre 5mila casi testati tra tamponi e test. Continuano a crescere i guariti che sono stati 18 nelle ultime 24 ore e complessivamente raggiungono le 4.533 unità.

In Friuli Venezia Giulia le persone attualmente positive sono 181, 16 in meno rispetto alla giornata di ieri. In terapia intensiva è ricoverato un paziente, mentre i ricoverati in altri reparti sono 25. Si registra un nuovo decesso che porta a 341 il totale dei morti con coronavirus in Regione.

In Sicilia 3 nuovi positivi al Covid-19, altrettanti guariti e nessuna vittima. Resta stabile la situazione in Regione, dove dall'inizio dei controlli i tamponi effettuati sono stati 171.384 (+5.691 rispetto a lunedì 8 giugno) su 144.193 persone. Degli attuali 853 positivi, 46 pazienti (-1) sono ricoverati, di cui 6 in terapia intensiva (-1), mentre 807 (+1) sono in isolamento domiciliare. 

In Abruzzo ancora nessun nuovo contagio ma vengono registrati due decessi. Restano 550 i positivi in regione.

Ancora una volta zero casi registrati in Calabria. Così anche in Sardegna che oggi non registra vittime: sono 10 i pazienti ricoverati in ospedale, di cui 1 in terapia intensiva, mentre 40 sono le persone in isolamento domiciliare e 1.180 i guariti. Zero nuovi positivi in Puglia così come in Trentino Alto Adige, Valle D'Aosta e Basilicata.

++ Articolo in aggiornamento dalle ore 18:00, clicca qui per aggiornare la pagina ++ 

Coronavirus, le ultime notizie

curva coronavirus-5-23

"Le nostre terapie intensive si stanno svuotando perché distanziamento sociale e comportamenti individuali stanno avendo successo". È il monito di Ranieri Guerra, direttore vicario dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che in un'intervista a InBlu Radio ha spiegato che il clima caldo non contribuisce alla lotta al virus: "Vediamo cosa sta accadendo in Brasile o in India".

"Il virus tornerà ad alzare la testa con l'aumento dei contatti. Se riusciremo a mantenere i distanziamenti e capire che c'è un pericolo nelle aggregazioni, nei rapporti sociali - ha aggiunto - non ci sarà una nuova ondata massiccia, ma solo micro-focolai diffusi che il nostro sistema sanitario riuscirà a intercettare e limitare impedendo così un'ondata epidemica". 

Quanto al vaccino Ranieri Guerra ha spiegato come al momento ci siano circa 80 vaccini candidati e 4-5 sono in fase avanzate e molto promettenti. "La previsione è che nel primo trimestre del 2021 ci sia una conferma di validità e poi l'avvio della produzione."

Coronvirus, i morti nel mondo

 morti coronavirus nel mondo-2

Israele ha esteso il divieto di ingresso nel Paese ai non israeliani e ai non residenti permanenti fino al primo luglio. Lo scrive l'emittente israeliana Channel 13. La decisione appare legata ad una seconda ondata dell'epidemia di Covid-19 che ha investito lo Stato ebraico.

"Mio marito si chiamava Armando": le testimonianze delle vittime del coronavirus

Coronavirus e gruppo sanguigno, c'è chi rischia di meno?

Coronavirus e seconda ondata: "Le nuove infezioni sono inevitabili fino al vaccino"

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi: 71 morti e 202 nuovi casi

Today è in caricamento