Martedì, 1 Dicembre 2020
Italia

Coronavirus, il bollettino di sabato 10 ottobre: 5.724 nuovi casi e 29 morti, ecco la mappa dei nuovi focolai

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi sabato 10 ottobre 2020. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri in terapia intensiva: aggiornamenti in diretta dalle regioni

L'ultimo bollettino coronavirus di oggi 10 ottobre 2020

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi sabato 10 ottobre 2020 conferma il preoccupante trend in costante aumento del numero dei nuovi casi di positività al Sars-Cov-2 che hanno portato il numero dei pazienti Covid oltre quota 74mila sui livelli di metà maggio, ma allora l'onda era in diminuzione. Oggi si registrano 5.724 nuovi casi e allargando lo sguardo all'ultima settimana si calcolano - tra lunedì e sabato - 24.165 nuovi contagi in crescita del 140% rispetto alla media delle ultime quattro settimane. L'indice di contagio Rt supera il valore soglia di 1 in tredici Regioni e due province autonome. La Campania ha il valore maggiore, con 1.24, seguita da Sicilia con 1.22 e da Trento a 1.18. Migliori il Molise con 0.61, Emilia Romagna a 0.84 e Marche con 0.91. 

Da pre-allarme il dato delle ospedalizzazioni +250 e delle terapie intensive +3. Fortissima crescita oggi dei contagi in Lombardia dove si contano oltre 1100 nuovi casi.

L'ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri venerdì 9 ottobre registrava 387 pazienti in terapia intensiva mentre i ricoverati nei reparti ordinari cresciuti di 161 unità, arrivando a 4.086. In aumento di quasi 4 mila anche i positivi in isolamento domiciliare, che sono ora 65.637.

Nuovo Dpcm, convocata una riunione urgente del Cts: "Restrizioni anti assembramenti"

Vediamo ora nel dettaglio tutti i dati dell'ultimo bollettino. In coda all'articolo la sezione aggiornata con le ultime notizie in arrivo dalle regioni per far luce sui nuovi focolai di coronavirus e le ultime notizie sull'epidemia di Covid-19 in Italia 

Coronavirus, il bollettino di oggi sabato 10 ottobre 2020​​

  • Nuovi casi: 5.724
  • Casi testati: 80.109
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 133.084
  • Attualmente positivi: 74.829
  • Deceduti: 36.140 (+29)
  • Ricoverati:  4.336 (+250)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 390 (+3)
  • Totale casi positivi: 349.494
  • Dimessi/Guariti: 238.525
  • Articolo in aggiornamento, clicca qui per refreshare la pagina 

Il bollettino coronavirus oggi 10 ottobre 2020 (Pdf)

bollettino coronavirus oggi 10 ottobre 2020-5

Quanto alle evidenze regionali si registrano:

  • Lombardia: 111.992 casi totali (12.022 attualmente positivi ) (1.140 nuovi casi)
  • Piemonte: 38.094 (4.741) (499)
  • Emilia-Romagna: 37.297 (5.976) (383)
  • Veneto: 31.065 (5.832) (561)
  • Lazio: 19.519 (9.505) (384)
  • Campania: 17.897 (10.191) (664)
  • Toscana: 17.643 (5.640) (548)
  • Liguria: 14.883 (2.446) (213)
  • Puglia: 9.300 (3.711) (184)
  • Sicilia: 8.997 (4.143) (285)
  • Marche: 8.485 (1.203) (86)
  • P.A. Trento: 6.444 (687) (50)
  • Friuli Venezia Giulia: 5.416 (1.244) (126)
  • Abruzzo: 4.980 (1.341) (94)
  • Sardegna: 4.866 (2.671) (124)
  • P.A. Bolzano: 3.980 (873) (92)
  • Umbria: 3.189 (1.110) (132)
  • Calabria: 2.256 (696) (68)
  • Valle d'Aosta: 1.446 (180) (44)
  • Basilicata: 1.034 (475) (37)
  • Molise: 711 (142) (10)

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del bollettino coronavirus comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni iniziando dalle situazioni più calde. 

In Lombardia non si arresta l'impennata di contagi: nelle ultime 24 ore si sono registrati 1.140 nuovi casi su 22.910 tamponi e due i decessi. Cresce il numero di pazienti guariti/dimessi per un totale di 82.988 (+244). Stabile la terapia intensiva, con 44 pazienti ricoverati, mentre i ricoverati non in terapia intensiva sono 408 (+37). Boom di casi a Milano +587 e Monza +113. 

In Campania si registrano 664 positivi (ieri 769) su 9.031 tamponi (ieri 9.549) e si registrano due decessi. Il report sui posti letto su base regionale indica in 110 i posti di terapia intensiva disponibili, in 63 i posti letto di terapia intensiva occupati. I posti letto di degenza disponibili sono 820 mentre quelli di degenza occupati sono 636. 

Contagi in forte crescita anche oggi in Veneto, dove si registrano 561 nuovi casi e si registrano anche 7 vittime. In sole 48 ore il Veneto ha visto un aumento di quasi 1.200 positivi. I soggetti in isolamento salgono a 11.625 (+344), dei quali 3.465 positivi al Sars Cov2. Nei normali reparti ospedalieri sono ricoverate 325 persone (+21), nelle terapie intensive 29 (-1). "Questi dati testimoniano che in questo momento in Veneto non c'è un'emergenza sanitaria ospedaliera" spiega il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia. "Dei 5.832 attualmente positivi, soltanto il 3,8% presenta sintomi. Analizzando questi dati si capisce una cosa: a livello di contagi la situazione è simile al mese di marzo, ma sul piano delle ospedalizzazioni neanche lontanamente paragonabile. Questo si spiega con un altro dato. L'età media dei contagiati è passata da 60-65 anni a 45 anni", spiega Zaia. "Se la situazione dovesse cristallizzarsi così, sarebbe gestibile dal punto di vista ospedaliero. 

Aumento record in Toscana da inizio pandemia di nuovi casi: rispetto a ieri sono 548 i nuovi casi su 11.237 tamponi e gli attualmente positivi sono 5.640. I ricoverati sono 190 (20 in più rispetto a ieri), di cui 30 in terapia intensiva (stabili). Oggi non si registrano nuovi decessi.

Forte aumento di contagi in Sicilia dove si contano oggi 285 i nuovi casi su 7.741 tamponi. Nell'Isola attualmente risultano positive 4.143 persone, di queste 387 sono ricoverate con sintomi e 35 si trovano in terapia intensiva. Per gli altri 3.721 è stata disposto l'isolamento domiciliare. Rispetto a ieri si registrano anche due vittime. La provincia con il maggior numero di casi resta Palermo (79), seguita da Catania (70) e Messina (44). Trentuno i nuovi casi nel Trapanese, 27 nel Siracusano e 10 nel Ragusano. Dodici casi ciascuno in provincia di Agrigento e Caltanissetta, mentre nell'Ennese non si registra alcun caso. 

++ sezione aggiornata alle ore 17:19, clicca qui per aggiornare la pagina ++

Qui di seguito le altre regioni.

casi coronavirus oggi-6

Foto da Twitter @LMtredici

Impennata di nuovi contagiati in Valle d'Aosta dove i casi positivi sono saliti a 180, con un aumento di 44 contagiati su 229 tamponi effettuati. I ricoverati con sintomi sono sei e tre quelli in terapia intensiva. 

Sfiora i 500 casi oggi l'incremento dei contagi in Piemonte: il bollettino dell'Unità di crisi ne riporta 499, dei quali 334 asintomatici; sul totale 43 sono relativi a rsa e 81 in ambito scolastico. Due decessi, di cui uno si è verificato oggi. Ma c'è stato il numero finora più alto di tamponi processati, +8588 rispetto a ieri, e nei reparti di terapia intensiva non sono arrivati altri pazienti. Il totale piemontese resta di 22; in aumento di 9 unità i ricoverati negli altri reparti. Le persone in isolamento domiciliare sono 4365. 

Sono 213 i nuovi casi in Liguria su 4.033 tamponi. In ospedale sono ricoverate al momento 248 persone, 23 più di ieri. Di queste, 26 sono in terapia intensiva. Si registrano anche due nuovi decessi: si tratta di una donna di 93 anni e un uomo di 96.

In Trentino 50 nuovi casi su 2.329 tamponi e si registra il decesso di due anziani. Si aggiungono altre 21 persone il cui contagio è stato accertato dal tampone antigenico e che ora dovranno sottoporsi, per la probabile conferma, al tampone molecolare. I pazienti ricoverati oggi sono 26, distribuiti fra gli ospedali di Trento e Rovereto, 4 dei quali nella sezione "alta assistenza", ma nessuno si trova in terapia intensiva.

In Alto Adige registrati 92 nuovi casi positivi da coronavirus su 1.880 tamponi analizzati dai laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina. I pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 35, quelli in isolamento nella struttura di Colle Isarco 31. Due restano i ricoverati nei reparti di terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 2.461 (delle quali 30 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta).

Sono 383 in Emilia-Romagna, i nuovi casi di positività al Coronavirus, in netta crescita rispetto ai giorni scorsi, visto che ieri l'aumento era di 276. Dei nuovi casi 162 sono asintomatici e 145 erano già in isolamento: sono 22 quelli relativi ai rientri dall'estero, 13 da altre regioni. Sono stati fatti 13.779 tamponi e una persona è morta in provincia di Parma. I numeri più elevati si registrano in quelle di Bologna (60 casi), Modena (53), a Forlì (44). Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, sono il 95% dei casi attivi. Crescono però i ricoveri, che sono 16 in terapia intensiva (+2 rispetto a ieri), 241 (+15) negli altri reparti Covid.

Sono 86 i positivi rilevati nelle Marche nelle ultime 24ore su 1.311 nuove diagnosi: 31 nella provincia di Ancona, 16 nella provincia di Ascoli Piceno, 14 nella provincia di Fermo, 13 nella provincia di Macerata, 12 nella provincia di Pesaro-Urbino. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (21 casi rilevati), contatti in setting domestico (20 casi), contatti stretti di casi positivi (17 casi), 1 rientro dall'estero - Romania, contatti in setting lavorativo (5 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/divertimento (6 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (4 casi rilevati), contatti in setting scolastico/formativo (9 casi). 

Sono 132 i nuovi contagi accertati in Umbria nelle ultime 24 ore, su un totale di 2.173 tamponi analizzati. Si registra anche una vittima e aumenta il numero dei ricoverati. Gli attualmente positivi salgono quindi a 1.115 mentre i ricoverati sono saliti a 64 (uno in più di ieri). Stabile il numero dei pazienti in terapia intensiva (otto). 

Rimane sostanzialmente invariato il numero dei nuovi positivi nel Lazio. Su oltre 14 mila tamponi oggi si registrano 384 casi. Come ieri, i decessi sono 6, mentre 59 sono i guariti.

Sono 94 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. In particolare, 28 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila, 10 in provincia di Chieti, 22 in quella di Pescara e 29 in provincia di Teramo. Per 5 casi e' invece in corso di accertamento la residenza. Gli attualmente positivi sono 1342: 117 sono ricoverati in ospedale (di cui 7 in terapia intensiva), 1224 in isolamento domiciliare.

In Basilicata sono 42 i nuovi casi positivi su 861 tamponi. I lucani attualmente positivi sono 378 e di questi 344 si trovano in isolamento domiciliare. Sono 36 i ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane.

In Calabria le persone risultate positive sono 2.256 (+68 rispetto a ieri). Territorialmente i casi positivi sono così distribuiti. Catanzaro: casi attivi 83 (17 in reparto; 1 in terapia intensiva; 65 in isolamento domiciliare); casi chiusi 278 (245 guariti, 33 deceduti). Cosenza: casi attivi 142 (10 in reparto; 132 in isolamento domiciliare); casi chiusi 552 (516 guariti, 36 deceduti). Reggio Calabria: : casi attivi 248 (12 in reparto; 236 in isolamento domiciliare); casi chiusi 373 (352 guariti, 21 deceduti). Crotone: casi attivi 7, tutti in isolamento domiciliare; casi chiusi 146 (140 guariti, 6 deceduti). Vibo Valentia: casi attivi 29 (2 in reparto; 27 in isolamento domiciliare); casi chiusi 99 (93 guariti, 6 deceduti). Altra regione o Stato estero: casi attivi 187, tutti in isolamento domiciliare); casi chiusi 112 (111 guariti, 1 deceduto). i ricoverati presso l'AO di Cosenza sono 10; di questi tre sono non residenti, la paziente dimessa a Cosenza è stata inserita tra i guariti del setting fuori regione. Complessivamente, i ricoveri nell'Ospedale di Catanzaro sono 17, di cui 5 sono riferiti a persone non residenti, mentre i ricoverati presso nell'Azienda ospedaliera di Cosenza sono 10; tre dei quali sono non residenti, I ricoveri nell'Azienda ospedaliera di Reggio Calabria sono 12. Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza su territorio regionale sono in totale 1.186. 

In Sardegna accertati 124 nuovi casi su 1.619 test. Sono invece 140 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+7 rispetto al dato di ieri), mentre 25 (+2) sono i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 2.506. Sul territorio, dei 4.866 casi positivi complessivamente accertati, 763 (+19) sono stati rilevati nella Citta' Metropolitana di Cagliari, 577 (+54) nel Sud Sardegna, 390 (+22) a Oristano, 703 a Nuoro, 2.433 (+29) a Sassari.

curva coronavirus 10 ottobre 2020-2

Ecco infine le ultime notizie sulla pandemia raccolte nelle ultime 24 ore

Coronavirus, le ultime notizie

Chiusi bar e palestre, più limitazioni al ristorante: la ricetta francese anti-covid

L'altra pandemia: persi 410mila posti di lavoro e 4mila euro a testa 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di sabato 10 ottobre: 5.724 nuovi casi e 29 morti, ecco la mappa dei nuovi focolai

Today è in caricamento