rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Attualità Italia

Coronavirus, il bollettino di venerdì 11 settembre: 1.616 nuovi casi e 10 morti, la mappa dei focolai

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi venerdì 11 settembre 2020. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri in terapia intensiva: aggiornamenti in diretta dalle regioni

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi venerdì 11 settembre 2020 conferma il trend in aumento del numero dei nuovi casi di positività al Sars-Cov-2 dopo il balzo registrato negli ultimi giorni. Nelle ultime 24 ore le diagnosi di nuove positività alla Covid-19 sono balzate a 1.597 nuovi casi mentre purtroppo vengono registrati anche 10 decessi. Nelle ultime settimane la curva dei nuovi casi è tornata a salire, con il numero di contagi giornalieri che è rimasto altalenante, ma sempre sopra quota mille

L'ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri registrava anche uno sconfortante aumento dei posti occupati in terapia intensiva: ieri erano infatti 164 le persone ricoverate in condizioni critiche, 14 in più di del giorno precedente. Invece i nuovi pazienti covid che hanno fatto accesso in ospedale portando il totale dei ricoverati a 2.000.

Vediamo ora nel dettaglio tutti i dati. In coda all'articolo la sezione aggiornata con le ultime notizie in arrivo dalle regioni per far luce sui nuovi focolai di coronavirus e le ultime notizie sull'epidemia di Covid-19 in Italia 

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 11 settembre 2020?

  • Attualmente positivi: 36.767
  • Deceduti: 35.597 (+10, +0,03%)
  • Dimessi/Guariti: 212.432 (+547, +0,26%)
  • Ricoverati: 2.024 (+24)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 175 (+11)
  • Tamponi: 9.653.269 (+98.880)
  • Totale casi: 284.796 (+1.616, +0,57%)

Il bollettino coronavirus di oggi 11 settembre 2020 (Pdf)

bollettino coronavirus oggi 11 settembre 2020-3

Quanto alle evidenze regionali:

  • Lombardia: 102.805 casi totali (8.591 attualmente positivi) (257 nuovi casi)
  • Piemonte: 33.578 (1.960) (57)
  • Emilia-Romagna: 33.225 (3.730) (152)
  • Veneto: 24.529 (2.964) (173)
  • Toscana: 12.885 (2.312) (147)
  • Lazio: 12.825 (4.476) (148)
  • Liguria: 11.662 (994) (82)
  • Campania: 8.900 (3.865) (140)
  • Marche: 7.484 (466) (41)
  • Puglia: 6.291 (1.546) (82)
  • P.A. Trento: 5.470 (422) (29)
  • Sicilia: 5.136 (1.706) (104)
  • Friuli Venezia Giulia: 4.073 (562) (34)
  • Abruzzo: 3.967 (541) (35)
  • P.A. Bolzano: 3.063 (255) (26)
  • Sardegna: 2.790 (1.337) (65)
  • Umbria: 2.009 (395) (17)
  • Calabria: 1.683 (370) (8)
  • Valle d'Aosta: 1.257 (33) (3)
  • Basilicata: 605 (154) (12)
  • Molise: 559 (88) (4)

Allargando lo sguardo all'intera settimana si evidenzia come in media si rilevino 1450 casi al giorno (il +9,9% in più rispetto a 7 giorni fa) mentre si registrano in media 11 decessi di pazienti positivi al coronavirus in aumento del 50%. 

  • Articolo aggiornato alle 18:30, clicca qui per refreshare la pagina 

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del bollettino coronavirus comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni. 

In Piemonte sono 57 i nuovi casi di cui 48 asintomatici. I ricoverati in terapia intensiva sono 9, invariato rispetto a ieri. I ricoverati non in terapia intensiva sono 102 (- 8 rispetto a ieri).   

In Lombardia sono 257 i nuovi casi positivi al coronavirus registrati oggi in Lombardia: di questi, 33 sono 'debolmente positivi' e 12 a seguito di test sierologico. Quattro i decessi. I tamponi effettuati sono pari a 17.986, in linea con il giorno precedente. I guariti crescono di 114 a 77.318. Le terapie intensive scendono di 3 unità a 27. I ricoveri non in t.i. diminuiscono di 10 unità a 246.

In Liguria si registrano 82 nuovi positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore secondo i dati trasmessi da Alisa, l'azienda sanitaria della Regione. Nel dettaglio 5 dei nuovi positivi sono stati riscontrati tramite i tamponi effettuati nel territorio della Asl 1 di Imperia, di cui 4 emersi da attività screening, 1 su un soggetto di rientro da un viaggio. Quattro invece sono emersi nel territorio della Asl 2 di Savona di cui: 1 è un contatto di caso confermato, 1 è un soggetto di rientro dall'estero, 2 sono emersi da attività di screening. In tutto sono 20 i casi riscontrati dalla Asl 3 di Genova di cui: 4 contatti di caso confermato, 16 emersi da attività di screening.

In Veneto sono 173 i nuovi contagi che portano il totale a 24.529 dall'inizio della pandemia. Tre le nuove vittime. I soggetti attualmente contagiati sono 2.964, 38 in più nelle 24 ore; in isolamento ci sono 7.908 soggetti, dei quali 2.029 risultano positivi. La situazione negli ospedali vede 143 ricoverati in area non critica, dato invariato su ieri, con 91 positivi (+18); nelle terapie intensive 17 ricoverati (-1) di cui 11 (-1) positivi. 

In Friuli Venezia Giulia un piccolo alunno della scuola materna parrocchiale di Bertiolo (Udine) è risultato positivi. Si attende l'esito dei tamponi sui 20 bimbi che frequentano una delle sezioni dell'isituto. scuola materna parrocchiale del paese dopo che un piccolo alunno è risultato positivo al Coronavirus. Le altre sezioni non sembrerebbero interessate da un eventuale contagio perché la scuola avrebbe previsto una "organizzazione in bolle" evitando la possibilità di contatti tra bambini e insegnanti di diverse sezioni.

In Trentino sono 29 nuovi casi positivi di cui solo sei sintomatici. Nove casi appartengono al settore agroalimentare e tre al settore carni, dove proseguono gli accertamenti epidemiologici, in particolare sui contatti extralavorativi delle persone risultate positive. In particolare 180 persone positive sono relative al focolaio di "Furlani carni", di cui 107 lavoratori e 73 nei contatti extralavorativi.  

Crescono i casi di Coronavirus in Emilia-Romagna: nelle ultime 24 ore sono stati trovati 152 nuovi positivi, di cui 80 asintomatici, scovati con 10.033 tamponi. Il numero complessivo dei tamponi fatti in Regione supera il milione. Dei 152 nuovi casi, 88 erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone e 62 sono stati individuati nell'ambito di focolai già noti. Non c'è stato nessun decesso. Sono 31 i nuovi contagi collegati a rientri dall'estero, 18 quelli da altre regioni, mentre l'età media dei nuovi positivi è di 42 anni. I pazienti in terapia intensiva sono 18 (+1 rispetto a ieri), mentre i ricoverati negli altri reparti Covid 140 (- 3). Il maggior numero di casi si registra nelle province di Modena (25), Reggio Emilia (24), Bologna (22), Ravenna (15) Parma (13), Rimini (12) e Forlì (20). 

Forte aumento dei contagi in Toscana dove sono 147 i nuovi casi di positività al coronavirus (56 identificati in corso di tracciamento e 91 da attivita' di screening). L'età media dei 147 casi odierni è di 44 anni circa e il 60% è asintomatico. Delle 147 positività odierne, 13 casi sono ricollegabili a rientri dall'estero. Si registra 1 nuovo decesso: un uomo di 82 anni, a Pisa. Complessivamente, 2.223 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (96 in più rispetto a ieri). Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 89 (2 in più rispetto a ieri), 17 in terapia intensiva (4 in più rispetto a ieri). Le persone complessivamente guarite sono 9.425 (48 in più rispetto a ieri)

Nelle Marche sono stati accertati 41 nuovi casi di 'Covid-19' nelle ultime 24 ore su 702 tamponi processati nel percorso per le nuove diagnosi: si tratta del secondo numero più alto di casi da maggio, dopo i 61 comunicati il 27 agosto scorso. I nuovi positivi sono stati individuati 11 in provincia di Fermo, 9 in provincia di Ascoli Piceno, 8 in provincia di Pesaro-Urbino, 7 in provincia di Macerata, 1 in provincia di Ancona e 5 fuori regione. Questi casi comprendono 6 rientri dall'estero (Albania, Ucraina, Romania, Spagna), 4 contatti domestici, 15 in un focolaio nella residenza sanitaria di Porto Sant'Elpidio, 10 casi in fase di verifica, 3 contatti stretti (tutti asintomatici) di casi positivi e 3 casi rilevati dallo screening percorso sanitario. Il totale dei casi finora accertati nelle Marche dall'inizio della pandemia sale a 7.486. Sempre ieri, sono stati effettuati anche 806 tamponi nel percorso guariti.

Nel Lazio sono attualmente positive 4.476 persone. Di queste, 379 sono ricoverate: 365 fuori dalla terapia intensiva e 14 in terapia intensiva. In isolamento domiciliare sono invece in 4.097. In particolare a Roma sono 80 i pazienti positivi ricoverati presso l'Istituto Spallanzani, 7 pazienti necessitano di terapia intensiva. Nella Asl Roma 1 sono 34 i casi nelle ultime 24 ore e di questi ventisei sono di rientro: ventidue dalla Sardegna, due dalla Toscana, uno dalla Spagna e uno dall'Abruzzo. Un caso ha un link familiare con un altro già noto e isolato. Nella Asl Roma 2 sono 59 i casi nelle ultime 24 ore e tra questi 43 sono di rientro: cinque dalla Sardegna, trenta che sono contatti della comunità peruviana, quattro dalla Romania, due dal Bangladesh, uno dall'Egitto e uno dall'Ucraina. Nella Asl Roma 3 sono 5 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di quattro casi di rientro, tre dalla Sardegna e uno dalla Campania. Nella Asl Roma 4 sono 9 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di cinque casi con link alla Sardegna, uno individuato su segnalazione del medico di medicina generale e tre individuati in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl Roma 5 sono 13 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di quattro casi di rientro, due con link alla Sardegna, uno dal Veneto e uno dalle Marche. Nella Asl Roma 6 sono 16 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di cinque casi di rientro, tre con link alla Sardegna, uno dalla Svizzera e uno dall'Emilia-Romagna. A Rieti positiva una 31enne di rientro da Malta, cluster già noto e isolato, un 24enne e un 19enne di Casperia di rientro dall'Albania. Nella Asl di Latina sono quattro i casi e di questi due sono di rientro, uno dalla Puglia e uno dalla Lombardia. Nella Asl di Frosinone sono quattro i casi di cui tre di rientro (due con link alla Sardegna e uno dall'Albania). 

In Campania si registrano oggi 140 nuovi casi. Il test obbligatorio per chi rientra dall'estero ha portato all'individuazione di 3.000 contagiati quasi tutti asintomatici. In particolar modo a Napoli sono 1.248 i residenti attualmente positivi al Covid-19 dove si registrano 156 nuovi casi nelle ultime due settimane, con una media di 52 nuovi casi al giorno, 2 i decessi e 12 i guariti.  

In Abruzzo sono tornati a salire i casi in Abruzzo con 35 casi di pazienti positivi al Covid 19. 36 pazienti (+1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 4 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 501 (+27 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 549 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+22 rispetto a ieri), 934 in provincia di Chieti (+2), 1725 in provincia di Pescara (+7), 728 in provincia di Teramo (+5).

In Umbria aumentano da 19 a 23 i ricoverati positivi al coronavirus negli ospedali dell'Umbria. Nell'ultimo giorno passano da tre a quattro quelli in intensiva. Secondo i dati aggiornati della Regione sono stati individuati 17 nuovi positivi al Covid, 2.009 totali, mentre i guariti nelle ultime 24 ore sono stati 12, 1.528 in tutto. Rimanendo stabili a 81 le vittime, gli attualmente positivi sono passati da 395 a 400.

In Puglia è alta tensione a Polignano a Mare dove sono 41 al momento i casi di residenti positivi al Coronavirus riconducibili al focolaio scoperto nell'azienda ortofrutticola Sop. Complessivamente in regione si contano 82 nuovi contagi da Coronavirus su 3.554 tamponi processati. Degli 82 casi, 31 riguardano la provincia di Bari, 9 sono stati registrati in provincia di Brindisi, 10 nella Bat, 21 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Lecce, 9 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 343.000 test. Sono 4.175 i pazienti guariti e 1.546 i casi attualmente positivi di cui 196 ricoverati. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 6.291. Dei 9 casi di Covid attribuiti a Taranto, 5 sono riconducibili a pazienti e dipendenti della Rsa di Ginosa Marina. 

Sono 12 i nuovi casi registrati in Basilicata sui 613 analizzati. Nel bollettino diffuso stamani risulta che i lucani attualmente positivi sono 81 (77 in isolamento domiciliare) mentre cinque persone affette da covid-19 sono ricoverate negli ospedali di Potenza e di Matera (una si trova in terapia intensiva all'ospedale Madonna delle Grazie della Città dei Sassi). 

In Calabria salgono a 21 i casi di Covid19 registrati nella frazione Messignadi di Oppido Mamertina, dichiarata "zona rossa" dalla governatrice Jole Santelli.  

In Sicilia sono 104 i nuovi casi nelle ultime 24 ore. Sale a 129 il totale delle persone ricoverate 112 delle quali in regime ordinario e a 17 il numero di quelle che necessitano di cure in terapia intensiva, una in meno rispetto a ieri quando si è toccato il massimo del dopo lockdown. Di questi 104 nuovi contagi 11 sono migranti. Sul fronte della divisione territoriale ancora la Sicilia occidentale ha il maggior numero di casi con 36 nel palermitano e 31 nel trapanese. C'è poi la provincia di Catania con 12 contagi e quella di Siracusa sempre con 12 (11 sono migranti). Seguono Ragusa e Messina ciascuna con 5 nuovi casi, Enna con 2 e Agrigento con un solo nuovo caso. È allerta a Ragusa dove sono risultate positive al tampone 5 infermieri e un medico in servizio al reparto malattie infettive del Covid Hospital: in totale il numero attuale dei positivi è di 113, di questi 8 sono ricoverati al reparto Malattie infettive del nosocomio ibleo, altri due al San Marco di Catania (uno in Malattie infettive e l'altro in Terapia intensiva).  

In Sardegna si registrano 65 nuovi contagi su 2.215 test:complessivamente salgono a 2.790 i casi di positività al Covid-19 accertati dall'inizio dell'emergenza. Dei nuovi casi, 46 arrivano da attività di screening e 19 da sospetto diagnostico. Sono invece 61 i pazienti ricoverati in ospedale (+4 rispetto al dato di ieri), mentre resta invariato il numero dei pazienti (12) attualmente in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 1.264. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.307 (+14) pazienti guariti, più altri 7 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 2.790 casi positivi complessivamente accertati, 466 (+6) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 282 (+10) nel Sud Sardegna, 143 (+21) a Oristano, 237 (+9) a Nuoro, 1.662 (+19) a Sassari. 

++ sezione in aggiornamento, clicca qui per aggiornare la pagina ++

Coronavirus, le ultime notizie

I nuovi contagi accertati di coronavirus ieri, 10 settembre, sono stati 302.570 nel mondo: il nuovo record dopo i 300.681 del 4 settembre. Il totale dei casi dall'inizio dell'epidemia è di 28.359.956, cifra in cui sono compresi i 914.461 morti finora.

Torna oltre la soglia di rischio, seppur di poco, la stima delle autorità sanitarie britanniche dell'indice Rt d'infezione da coronavirus nel Regno Unito. Il dato conferma un trend che ha già indotto il governo di Boris Johnson ad annunciare da lunedì il ripristino di restrizioni severa su assembramenti e contatti sociali per cercare di scongiurare la prospettiva di un lockdown nazionale bis in autunno. Un giro di vite ancora più stringente, di fatto un lockdown locale, è destinato frattanto a scattare a Birmingham, in Inghilterra centrale, seconda città per popolazione dell'intero Regno, sulla scia di misure analoghe ripristinate nelle scorse settimane a Leicester e in altri singoli centri urbani più colpiti dal rimbalzo dei contagi. 

Il disastro del coronavirus in Spagna

Le mini-proteine che bloccano il coronavirus

Aumentano ricoveri e terapie intensive alla vigilia della riapertura delle scuole 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di venerdì 11 settembre: 1.616 nuovi casi e 10 morti, la mappa dei focolai

Today è in caricamento