rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Attualità Italia

Coronavirus, il bollettino di oggi: 56 morti e 393 nuovi contagiati

Tutti gli aggiornamenti sulla situazione epidemiologica in Italia nel bollettino della Protezione Civile aggiornato ad oggi, venerdì 12 giugno 2020. Nuovi casi, decessi e terapie intensive: il punto della situazione

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 12 giugno 2020. Come ogni giorno, intorno alle 18, gli aggiornamenti sulla situazione epidemiologica in Italia. L'aumento dei positivi in Italia rispetto a ieri è stato di 163, ma va segnalato un ricalcolo dei casi in Campania che ha ridotto il numero di casi totali in quella regione di -229. Nelle altre regioni, quindi, l'aumento dei casi totali è stato di 392.

Nell'ultimo bollettino diffuso ieri erano stati segnalati alla protezione civile 53 decessi e 379 nuovi casi di Covid-19, in leggera crescita rispetto ai 202 casi registrati mercoledì insieme a 71 decessi. Inoltre solo quattro erano rimaste le Regioni a zero contagi (Sicilia, Umbria, Valle d'Aosta e Molise).

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 12 giugno 2020

  • Attualmente positivi: 28.997
  • Deceduti: 34.223 (+56, +0,2%)
  • Dimessi/Guariti: 173.085 (+1.747, +1%) 
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 227 (-9, -3,8%)
  • Tamponi: 4.514.441 (+70.620)
  • Totale casi: 236.305 (+163, +0,07%)
  • *La Regione Campania comunica un ricalcolo dei casi totali sottraendo 230 unità. La segnalazione di un caso positivo registrato nelle ultime 24 ore porta a un totale di 229 casi odierni. La Provincia Autonoma Bolzano ricalcola i deceduti (-1 giorno precedente)

I contagio da coronavirus provincia per provincia 12 giugno (Pdf)

Il numero totale di attualmente positivi è di 28.997, con una decrescita di 1.640 assistiti rispetto a ieri. Tra gli attualmente positivi, 227 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 9 pazienti rispetto a ieri. 3.893 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 238 pazienti rispetto a ieri. 24.877 persone, pari all’86% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Rispetto a ieri i deceduti sono 56 e portano il totale a 34.223. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 173.085, con un incremento di 1.747 persone rispetto a ieri.

  • Lombardia: 91.204 casi totali (17.024 attualmente positivi, + 272 rispetto a ieri)
  • Piemonte: 30.989 (2.897 attualmente positivi, + 31 rispetto a ieri)
  • Emilia-Romagna: 28.028 (1.817 attualmente positivi, + 33 rispetto a ieri)
  • Veneto: 19.199 (849 attualmente positivi, + 0 rispetto a ieri)
  • Toscana: 10.165 (510 attualmente positivi, + 7 rispetto a ieri)
  • Liguria: 9.871 (249 attualmente positivi, + 7 rispetto a ieri)
  • Lazio: 7.916 (2.222 attualmente positivi, + 27 rispetto a ieri)
  • Marche: 6.752 (750 attualmente positivi, + 1 rispetto a ieri)
  • Campania: 4.608 (346 attualmente positivi, - 229 rispetto a ieri)
  • Puglia: 4.515 (439 attualmente positivi, + 2 rispetto a ieri)
  • P.A. Trento: 4.443 (68 attualmente positivi, + 2 rispetto a ieri)
  • Sicilia: 3.455 (841 attualmente positivi, + 0 rispetto a ieri)
  • Friuli Venezia Giulia: 3.290 (108 attualmente positivi, + 3 rispetto a ieri)
  • Abruzzo: 3.271 (528 attualmente positivi, + 4 rispetto a ieri)
  • P.A. Bolzano: 2.608 (101 attualmente positivi, + 2 rispetto a ieri)
  • Umbria: 1.436 (24 attualmente positivi, + 0 rispetto a ieri)
  • Sardegna: 1.363 (42 attualmente positivi, + 1 rispetto a ieri)
  • Valle d'Aosta: 1.191 (9 attualmente positivi, + 0 rispetto a ieri)
  • Calabria: 1.161 (47attualmente positivi, + 0 rispetto a ieri)
  • Molise: 439 (114 attualmente positivi, + 0 rispetto a ieri)
  • Basilicata: 401 (12 attualmente positivi, + 0 rispetto a ieri)

bollettino coronavirus oggi 12 giugno 2020-2

Le regioni con il maggiore aumento percentuale rispetto a ieri sono il Lazio: +0,34%, Lombardia: +0,30%, Abruzzo +0,12% e Emilia Romagna +0,12%

Coronavirus, i dati regione per regione

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 17.024 in Lombardia, 2.897 in Piemonte, 1.817 in Emilia-Romagna, 849 in Veneto, 510 in Toscana, 249 in Liguria, 2.222 nel Lazio, 750 nelle Marche, 346 in Campania, 439 in Puglia, 68 nella Provincia autonoma di Trento, 841 in Sicilia, 108 in Friuli Venezia Giulia, 528 in Abruzzo, 101 nella Provincia autonoma di Bolzano, 24 in Umbria, 42 in Sardegna, 9 in Valle d’Aosta, 47 in Calabria, 114 in Molise e 12 in Basilicata.

Nessun decesso nelle ultime 24 ore di persone positive al coronavirus in Campania dove tuttavia al termine delle verifiche effettuate nelle ultime settimane e dei riscontri incrociati con i dati di tutte le Asl la task force della Regione Campania ha ricalcolato al ribasso il computo totale dei contagiati dall'inizio della pandemia.

In Lombardia sono 272 i nuovi casi di contagio e 31 le vittime con coronavirus registrate dalla Regione.

In Piemonte sono 8 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati nel pomeriggio dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui nessuno, al momento, registrati nella giornata di oggi. Il totale è ora di 3996 deceduti risultati positivi al virus, 661 Alessandria, 245 Asti, 208 Biella, 389 Cuneo, 344 Novara, 1.768 Torino, 215 Vercelli, 129 Verbano-Cusio-Ossola, oltre 37 a residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. Per quanto riguarda i contagi, sono 30.989 (+ 31 rispetto a ieri, di cui 23 asintomatici e dei 31, nove contatti di caso, 6 Rsa , 14 screening e 2 in corso di verifica) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte,3.987 Alessandria, 1.862 Asti, 1.040 Biella, 2.823 Cuneo, 2.734 Novara, 15.767 Torino, 1.312 Vercelli, 1.116 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 261 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 87 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 30 (-3 rispetto a ieri), i ricoverati non in terapia intensiva sono 527 (-17 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 2340. I tamponi diagnostici finora processati sono 361.164, di cui 199.711 risultati negativi.

Altri 4 decessi in Emilia-Romagna a causa del coronavirus, dopo che ieri la regione, per la prima volta da febbraio, aveva registrato zero vittime. Sono 33 i nuovi casi di contagio (28.028 in tutto da inizio epidemia), di cui 21 asintomatici, individuati attraverso l'attività di screening regionale. In particolare, sono stati registrati 14 casi di positività nella provincia di Bologna e 9 in quella di Parma. Per quanto riguarda, Bologna 7 casi sono asintomatici da screening e 5 legati a un piccolo focolaio familiare identificato. Anche per quanto riguarda Parma, 5 dei 9 casi di positività sono asintomatici, esito dell'attività di screening regionale.

Nel Lazio salgono a 99 i casi positivi e a 5 i decessi correlati al focolaio originato dalla clinica San Raffaele di Roma. Due i decessi nelle ultime 24 ore riferiti al cluster, si tratta di una donna di 89 anni proveniente dal San Raffaele Pisana e deceduta al Policlinico Gemelli e una donna di 82 anni anch'essa proveniente dalla struttura di Pisana e deceduta all'ospedale militare del Celio

In Toscana 7 nuovi casi  e un nuovo decesso: un uomo di 70 anni. I guariti crescono del 0,2% e raggiungono quota 8.575 (l'84,4% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 510, -2,1% rispetto a ieri.

Quattro nuovi positivi in Abruzzo dove sono 76 i pazienti (-5 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 4 (-1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 448 (-5 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 453 pazienti deceduti (invariato rispetto a ieri); 2290 dimessi/guariti (+15 rispetto a ieri, di cui 120 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 2170 che hanno cioè risolto i sintomi dell'infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

Tre nuovi casi e nessun decesso in Friuli Venezia Giulia dove gli attualmente positivi sono 176: non risultano esserci pazienti ricoverati in terapia intensiva, mentre i ricoverati in altri reparti sono 18. Dall'inizio dell'epidemia le persone risultate positive al virus sono 3.290: 1.391 a Trieste, 992 a Udine, 692 a Pordenone e 215 a Gorizia. I totalmente guariti invece ammontano a 2.772 (3 più di ieri), i clinicamente guariti a 68 e le persone in isolamento domiciliare sono 90. I deceduti sono 195 a Trieste, 74 a Udine, 68 a Pordenone e 5 a Gorizia.

Un nuovo caso di positività è stato registrato in Sardegna già da ieri uscita dall'elenco delle regioni covid-free. Il contagio registrato nella Provincia di Sassari mentre complessivamente sono 11 i pazienti ricoverati in ospedale, di cui 1 in terapia intensiva. 31 le persone in isolamento domiciliare e 1.190 i guariti. Non si registrano nuove vittime, che restano 131 in tutto. Finora sono stati eseguiti 67.069 tamponi. Sul territorio, dei 1.363 casi positivi complessivamente accertati, 252 sono stati accertati nella Città Metropolitana di Cagliari, 98 nel Sud Sardegna, 59 a Oristano, 79 a Nuoro, 875 (+1) a Sassari.

Nessun nuovo caso positivo oggi in Veneto ma tre nuovi decessi che portano il totale dei morti in regione dall'inizio dell'emergenza a 1.967. Cala invece il numero delle persone in isolamento domiciliare a 823, con 50 in meno rispetto a ieri,  così come il numero delle persone in terapia intensiva scese a 13, una in meno rispetto a ieri, terapie sempre Covid-free.

Zero nuovi casi in Calabria dove i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: 14 in reparto; 1 in rianimazione; 2 in isolamento domiciliare; 167 guariti; 33 deceduti. Cosenza: 1 in reparto; 21 in isolamento domiciliare; 412 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria: 1 in reparto; 7 in isolamento domiciliare; 250 guariti; 19 deceduti. Crotone: 112 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia: 76 guariti; 5 deceduti.

Zero nuovi contagi in Sicilia, dove sono ancora contagiate 841 persone (-12), 2.335 sono guarite (+11) e 279 decedute (+1). A fornire il quadro riepilogativo della situazione nell'Isola negli ultimi due giorni, aggiornato alle 15 di oggi così come comunicato all'Unità di crisi, è la Regione siciliana. Dall'inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 176.233 (+4.849 rispetto a mercoledì 10 giugno) su 147.871 persone, di queste sono risultate positive 3.455 (0). Degli attuali 841 positivi, 37 pazienti (-9) sono ricoverati, di cui 3 in terapia intensiva (-3), mentre 804 (-3) sono in isolamento domiciliare.  Questa la divisione degli attuali positivi nelle varie province: Agrigento, 32 (0 ricoverati, 108 guariti e 1 deceduto); Caltanissetta, 10 (2, 155, 11); Catania, 398 (13, 578, 100); Enna, 8 (0, 388, 29); Messina, 119 (13, 387, 59); Palermo, 252 (9, 291, 38); Ragusa, 8 (0, 83, 7); Siracusa, 0 (0, 222, 29); Trapani, 14 (0, 123, 5). Il prossimo aggiornamento avverrà lunedì.

++ Articolo in aggiornamento dalle ore 18:00, clicca qui per aggiornare la pagina ++ 

Coronavirus, le ultime notizie

L'obbligo di mascherina nella lotta al coronavirus Sars-CoV-2 avrebbe consentito di evitare 78mila infezioni tra il 6 aprile e il 9 maggio. Lo si legge in uno studio pubblicato sulla rivista scientifica 'Pnas' da scienziati di diverse istituzioni statunitensi: "Questa sola misura di protezione ha ridotto significativamente - cioè di oltre 78mila - il numero di infezioni" nel Belpaese "dal 6 aprile al 9 maggio", hanno calcolato gli esperti. Tendenza confermata anche dall'esperienza di New York City, dove sono state evitate oltre 66mila casi dal 17 aprile al 9 maggio grazie all'uso delle mascherine.

L''effetto scudo' fotografato dimostra anche che "la trasmissione aerea" di Covid-19 "è altamente virulenta e rappresenta la via dominante per diffondere la malattia", evidenziano gli scienziati di Texas A&M University, University of Texas a Austin, California Institute of Technology e University of California San Diego. Per combattere la pandemia di nuovo coronavirus, sono state adottate varie misure, tra cui il distanziamento sociale e la copertura delle vie aeree, di naso e bocca, con le mascherine appunto.

Coronavirus, crescono i contagi sul lavoro: ecco i settori più esposti

Coronavirus, Usa ancora nel pieno della prima ondata: "Entro settembre 200mila morti"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi: 56 morti e 393 nuovi contagiati

Today è in caricamento