Martedì, 18 Maggio 2021
Le ultime notizie sulla pandemia

Coronavirus, il bollettino di oggi 13 gennaio: 507 morti e 15.774 nuovi casi Covid. 12 regioni a rischio di maggiori limitazioni

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di mercoledì 13 gennaio 2021. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri e dei vaccinati: aggiornamenti in diretta dalle regioni

Il bollettino coronavirus di oggi mercoledì 13 gennaio 2021

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi mercoledì 13 gennaio 2021 registra 15.774 nuovi casi Covid e 507 morti che porta al triste primato di oltre 80mila decessi correlati all'infezione da Sars-Cov-2. Una strage senza precedenti recenti per una singola malattia infettiva: l'influenza, tante volte citata a sproposito per un possibile paragone con il coronavirus, fa registrare nelle annate particolarmente nefaste 6-7.000 vittime. Mentre il Covid in Italia, che si era già preso 35mila vite nella prima ondata, dopo la tregua estiva ha ricominciato a uccidere superando dopo il drammatico dato di febbraio-maggio. A impressionare il confronto con il resto del mondo, qualsiasi parametro si consideri. Il tasso di letalità, ad esempio, cioè quanti malati di Covid muoiono, vede il nostro Paese primo assoluto nel mondo occidentale, col 3,47%.

L'ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri 12 gennaio registrava 14.242 nuovi casi su 141.641 tamponi. In crescita il tasso di occupazione dei posti letto in ospedale, 196 le persone che nelle ultime 24 ore hanno fatto accesso ai reparti di terapia intensiva. Purtroppo 616 nomi si sono aggiunti alla lunga lista delle vittime correlate all'epidemia di Sars-Cov-2. Qui di seguito gli aggiornamenti in diretta dalle regioni. 

Coronavirus, il bollettino di oggi mercoledì 13 gennaio 2021

Con 2245 nuove diagnosi la Lombardia torna ad essere la regione con più numeri di casi registrati in Italia nelle ultime 24 ore. Dietro con 1969 nuovi casi la Sicilia, poi il Veneto con 1884, il Lazio con 1612, la Campania con 1098, la Puglia con 1082 e il Piemonte con 1009. In tutte le altre regioni si registrano meno di mille casi. 

articolo aggiornato alle ore 20:25, clicca qui per aggiornare la pagina 

vaccinazioni covid italia 13 gennaio 2021-2
Sul
sito del Governo il report aggiornato dei vaccini.

Il bollettino coronavirus di oggi 13 gennaio 2021 (Pdf)

bollettino coronavirus oggi 13 gennaio 2021-3-2

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del bollettino coronavirus comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni iniziando dalle situazioni più calde.

Le zone in area arancione*:

zone arancioni 11 gennaio-4

*L'ordinanza sarà valida fino al 15 gennaio, data in cui scadrà il DPCM. Gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 22 ma con autocertificazione; sarà vietato uscire dal proprio comune. I bar e ristoranti sono chiusi tutto il giorno, aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici.

Restano zone gialle**

  • Valle d'Aosta: 19 nuovi casi su 243 tamponi (7.8%). Saldo ospedalizzati: Ti +1, ricoveri -6
  • Piemonte: 1.064 nuovi casi su 18.427 tamponi (11.58%). 41 i decessi. Saldo ospedalizzati: ti +1 ricoveri -48
  • Liguria: 395 nuovi casi su 4442 tamponi (8.89%). 18 i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -3, ricoveri -42
  • Alto Adige: 269 nuovi casi su 2740 tamponi (9.8%). 5 i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -2 ricoveri -10. Da domani inizieranno le vaccinazioni anti-covid degli oltre 33mila over 80. 
  • Trentino: 175 nuovi casi su 2623 tamponi (6.6%). 8 i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti +1, ricoveri -23
  • Friuli Venezia Giulia: 635 nuovi casi su 7281 tamponi (7.5%). Due i decessi. Saldo ospedalizzati Ti +1, ricoveri -6 
  • Toscana: 507 nuovi casi su 10258 tamponi ( 4.9%). 11 i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti +3, ricoveri -35
  • Marche: 480 nuovi casi su 4452 tamponi (10.78%). 12  i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -3, ricoveri +3
  • Umbria: 307 nuovi casi su 3753 tamponi (8.18%). 4 i decessi. Saldo ospedalizzati: ti -5, ricoveri +7
  • Lazio: 1612 nuovi casi su 13678 tamponi (11.7%). 41 i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -13, ricoveri +21
  • Abruzzo: 314 nuovi casi su 2517 tamponi (12.48%). 9 i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti +2, ricoveri -10
  • Molise: 97 nuovi casi su 971 tamponi (9.9%). Un decesso. Saldo ospedalizzati: Ti +3, ricoveri -4
  • Puglia: 1082 nuovi casi su 10221 tamponi (10.5%). 15 i decessi. Saldo ospedalizzati: (ti+ricoveri) +9 
  • Campania: 1098 nuovi casi su 14742 (7.45%). 48 i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -3, ricoveri -9
  • Basilicata: 72 nuovi casi su 1035 tamponi (6.9%). 3 i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti stabili, ricoveri -4
  • Sardegna: 233 nuovi casi su 3.034 tamponi. 15 i decessi. Saldo ospedalizzati, ti +2, ricoveri +10

**Fino al 15 gennaio la zona gialla è rinforzata: pertanto restano sospesi gli spostamenti tra le regioni anche dello stesso colore. 

Coronavirus, le ultime notizie: 12 regioni a rischio

Sono 9 le regioni e province autonome a rischiare da domenica 17 gennaio nuove restrizioni passando in area arancione (Lazio, Friuli Venezia-Giulia, Liguria, Puglia, Umbria, Marche, Piemonte, Trentino Alto Adige) che si aggiungerebbero a Calabria, Veneto. Tre regioni verso la zona rossa (Lombardia, Emilia Romagna e Sicilia). Toscana, Sardegna e Molise potrebbero rimanere in zona gialla. A chiarire il quadro sarà il report della cabina di monitoraggio, di cui si avrà una bozza già nelle prossime ore.

Intanto è pronto un nuovo decreto per confermare il divieto di spostamento tra regioni, che potrebbe protrarsi fino a marzo, mentre il governo potrebber introdurre una quarta area, bianca, con una bassa incidenza di contagi, con maggiori riaperture, fermo restando l'obbligo di mascherine e distanziamento.  Come confermato dal ministro della Salute Roberto Speranza ovviamente confermato anche il coprifuoco.

"In tutta Europa sta montando una nuova forte tempesta. Il virus continua a circolare con forza crescente e può di nuovo colpirci duramente. I prossimi mesi saranno molto difficili, non possiamo affrontarli pensando di essere già fuori pericolo".

In Inghilterra oggi si registrano 1.243 morti, oltre 47mila nuovi contagiati e 4.200 nuovi ricoveri. Boris Johnson al Question Time ai Comuni e poi in audizione in commissione ha detto che "il lockdown inizia a mostrare qualche impatto" positivo, ma ha evocato tuttora "rischi sostanziali" di sovraffollamento degli ospedali, con un "70% di ricoveri più d'aprile" e non ha escluso ulteriori strette se necessarie.

Intanto l'Austria da mezzanotte chiude 45 valichi minori verso la Repubblica Ceca e la Slovacchia a causa dell'andamento della pandemia nei due Paesi confinanti. Nell'ordinanza del ministro degli Interni Karl Nehammer si parla di un provvedimento per il "mantenimento dell'ordine e della sicurezza pubblica". Nella Repubblica Ceca - scrive l'Apa - l'incidenza sui sette giorni è di 795 e in Slovacchia di 374. Il ministro alla Salute austriaco Rudolf Anschober ha parlato di "dati allarmanti". Venerdì scatta invece l'obbligo di registrazione online per chi entra in Austria.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi 13 gennaio: 507 morti e 15.774 nuovi casi Covid. 12 regioni a rischio di maggiori limitazioni

Today è in caricamento