Sabato, 24 Luglio 2021
Le ultime notizie sulla pandemia

Coronavirus, il bollettino di oggi giovedì 17 giugno: 1.325 nuovi casi e 37 morti, rallentano le vaccinazioni

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi giovedì 17 giugno 2021. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri e dei vaccinati: aggiornamenti in diretta dalle Regioni

Il bollettino coronavirus di oggi giovedì 17 giugno 2021

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi giovedì 17 giugno 2021 registra 1.325 positivi su  200.315 test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, 37 le vittime. Si allenta ancora la pressione sulle strutture sanitarie: le terapie intensive sono 27 in meno (ieri -33) con 15 ingressi del giorno, e scendono a 444, mentre i ricoveri ordinari sono 176 in meno (ieri -269), 2.888 in totale. Secondono sotto i 100mila gli attualmente positivi.

L'ultimo bollettino coronavirus di ieri mercoledì 16 giugno registrava 1.400 nuovi casi su 203.173 test. 52 i decessi, poco più di 101mila positivi di cui 471 ricoverati in terapia intensiva e 3.064 negli altri reparti covid. A partire da venerdì il 99% del Paese sarà in zona bianca: con le nuove ordinanze del ministero della salute solo la valle d'Aosta dovrebbe restare in area gialla. Preoccupazione per un focolaio di variante delta a Milano e in Sardegna. Intanto rallentano le vaccinazioni: si è passati dal trend in crescita e costantemente oltre le 500mila dosi alle 318mila somministrate ieri, 495mila martedì. Un rallentamento del piano vaccinale probabilmente legato alla riorganizzazione dopo lo stop ad astrazeneca e J&J per under 60.

Tutte le ultime notizie di oggi

Ma veniamo dunque ai dati di oggi.

Coronavirus, il bollettino di oggi giovedì 17 giugno 2021

articolo aggiornato alle ore 17:56, clicca qui per aggiornare la pagina 

  • Nuovi casi: 1.325, ieri 1.400 
  • Casi testati: 49716, ieri 48672
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 200.315, ieri 203.173   
    • molecolari: 99977 di cui 1272 positivi pari al 1.27, ieri 1.27% 
    • rapidi:100338 di cui 51 positivi 
  • Attualmente positivi: 98.608, ieri 101.855 
  • Ricoverati: 2.888, ieri 3.064, -269  
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 444 e 15 nuovi ingressi, -27 rispetto a ieri
  • Deceduti dopo un tampone postivo: 127.190, ieri 127.153 
  • Totale casi positivi dall'inizio della pandemia: 4.249.755, ieri 4.248.432 
  • Totale Dimessi/Guariti: 4.023.957, ieri 4.019.424 
  • Vaccinati: 14.623.752 persone pari al 26.9% della popolazione con più di 12 anni, 43.596.904 le dosi somministrate ovvero l'88.9% delle 33.602.150 dosi consegnate da Pfizer, delle 4.537.516 consegnate da Moderna e dei 9.142.705 vaccini AstraZeneca e 1.742.000 le monodosi Janssen prodotti da Johnson & Johnson. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 318mila dosi, martedì 495mila: si registra un rallentamento del piano vaccinale probabilmente legato alla riorganizzazione dopo lo stop ad astrazeneca e J&J per under 60.
  • Chi è stato vaccinato. La campagna vaccinale ha coinvolto ad oggi 17 giugno 2021: l'84% degli over 80, il 42% dei settantenni, e il 35% dei sessantenni, il 24% dei cinquantenni, il 16% dei quarantenni, il 13% dei trentenni e il 11% dei ventenni e l'1% degli adolescenti completamente vaccinati con una doppia dose o con una dose unica di JJ.

Il bollettino coronavirus di oggi giovedì 17 giugno 2021 (pdf)

bollettino coronavirus oggi 17 giugno 2021-2

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

Ecco gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni iniziando dalle situazioni più calde.?

Qui potete scaricare il modulo di autocertificazione per gli spostamenti 

Le zone in area gialla***:

  • Valle d'Aosta: 3 nuovi casi e nessun decesso dal 25 maggo. I positivi in regione sono 74, in ospedale 3 pazienti ricoverati, (-1), vuote le terapie intensive
  • Alto Adige: 17 nuovi casi e nessun decesso da 5 giorni. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (2), ricoveri stabili (9). Un 48enne senza patologie pregresse e non vaccinato si trova in terapia intensiva colpito dalla variante indiana.
  • Marche: 21 nuovi casi e 2 decessi. Saldo ospedalizzati: ti stabili (8), ricoveri -1 (40)
  • Toscana: 60 nuovi casi e 6 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -8 (42), ricoveri -23 (200)
  • Campania: 131 nuovi casi e 8 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (23), ricoveri -3 (334)
  • Basilicata: 31 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: ricoveri stabili (37), vuote le terapie intensive
  • Calabria: 69 nuovi casi e tre decessi. Saldo ospedalizzati: Ti +1 (11), ricoveri -11 (137). Individuata la variante delta in un caso a Reggio Calabria. Avviato il tracciamento dei contatti fino a 14 giorni.
  • Sicilia: 228 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti +1 (35) ricoveri -9 (283) 

***Che cosa si può fare in zona gialla.
Coprifuoco dalla mezzanotte, le piscine al chiuso, i centri benessere e le terme restano chiuse fino al 1 luglio.

Le zone in area bianca****:

  • Piemonte: 72 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti -2 (37) ricoveri -27 (245)  
  • Liguria:18 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti -2 (9), ricoveri -5 (32) 
  • Lombardia:  232 nuovi casi e 4 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -2 (90), ricoveri -38 (496). Sono 81 i casi di variante Delta registrati da aprile ad oggi 
  • Trentino: 11 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (2), ricoveri +1 (11)  
  • Veneto: 61 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (45), ricoveri -6 (320). Incidenza scende a 11,5 casi ogni 100mila abitanti, Rt a 0.67
  • Friuli Venezia Giulia:23 nuovi casi e 2 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (1), ricoveri -1 (7)
  • Emilia Romagna: 89 nuovi casi e un decesso. Saldo ospedalizzati: ti -2 (49), ricoveri -15 (245). Incidenza scende a 17 casi ogni 100mila abitanti. L'età media nuovi contagi è molto bassa, 33,5 anni. La variante delta riscontrata in 15 casi su oltre un migliaio di sequenziamenti
  • Umbria: 19 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (5), ricoveri +1 (33). Indice Rt scende a 0.74, l'incidenza a 14.8 ogni 100mila abitanti
  • Abruzzo: 22 nuovi casi e un decesso. Saldo ospedalizzati: Ti -2 (1), ricoveri -5 (56). Chiuso il reparto covid dell'ospedale dell'Aquila
  • Lazio: 119 nuovi casi e 8 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -4 (81), ricoveri -24 (368). Incidenza scende a 18 casi ogni 100mila abitanti
  • Molise: 4 nuovi casi e nessun decesso. Ricoveri -1 (8), vuote le terapie intensive.
  • Puglia: 90 nuovi casi e 2 decessi. Saldo ospedalizzati: ricoveri -15 (237)
  • Sardegna: 3 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (6), ricoveri +2 (72).  Sono 22 i casi positivi al coronavirus e 84 le persone in quarantena nel focolaio scoppiato nei giorni scorsi a Trinità d'Agultu, partito dalla troupe della produzione Disney al lavoro nelle coste del nord Sardegna per girare il film "La Sirenetta". 

****Che cosa si può fare in zona bianca.
Decade il coprifuoco. Le attività di ristorazione avranno la possibilità di apertura serale. Aperti nei fine settimana anche i centri commerciali. Riaprono musei, teatri, cinema, palestre, piscine e università. Restano vietate le docce sia nelle palestre che nelle piscine Le discoteche per ora restano chiuse, o meglio: possono aprire ma soltanto per sfruttare la licenza dei bar e dei ristoranti. Le mascherine restano obbligatorie sia all’aperto che al chiuso in luoghi diversi dalla propria abitazione, fatta eccezione per i casi in cui è garantito l’isolamento continuativo da ogni persona non convivente.

regioni zone bianche italia

Da un mese non c'è nessuna regione in area rossa*:

*Che cosa si può fare in zona rossa.
Gli spostamenti permessi solo per validi motivi dalle 5 alle 24, sempre con autocertificazione. Vietato anche andare i visita dagli amici/parenti. Scuole aperte fino alla prima media. Le lezioni di seconda e terza media, licei, istituti tecnici si svolgono esclusivamente in modalità a distanza.

Da tre settimane non c'è nessuna regione in area arancione**:?

**Che cosa si può fare in zona arancione.
Gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 24, autocertificazione per uscire dal proprio comune. Scuole aperte, ma licei e istituti tecnici in Dad almeno al 50 per cento. Per bar e ristoranti asporto dalle 5.00 alle 18.00 senza restrizioni. ono chiusi tutto il giorno, consentito l'asporto. Aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Consentito lo sport non di contatto come il tennis

Coronavirus, le ultime notizie

  • L'Italia ha fermato la somministrazione del vaccino Astrazeneca e J&J ai minori di 60 anni. Il ministro della Salute ha tradotto la "forte raccomandazione" all'uso del vaccino Astrazeneca solo per gli over 60 in modo perentorio.
  • L'agenzia europea Ema oggi ha pubblicato i nuovi dati di farmaco vigilanza sui vaccini dove viene evidenziato che i rari casi di trombosi registrati in correlazione al vaccino anti covid sono: 10 su 6 milioni di persone vaccinate contro Covid con il vaccino J&J e 405 su 45 milioni di vaccinati con AstraZeneca"
  • Sono 930.000 gli under 60 cui è stata somministrata una prima dose di Astrazeneca e a cui ora dovrà essere somministratua una seconda dose di vaccino a Rna messaggero.  
  • Il governo sarà chiamato quindi a decidere entro il 31 luglio se varare un nuovo stato d'emergenza e passare ad una gestione ordinaria della pandemia di coronavirus. Ieri la ministra degli Affari regionali, Mariastella Gelmini ha spiegato come sia in corso una valutazione sulla variante Delta che in Italia non è ancora estesa ma è stata segnalata in alcune regioni. 
  • Se due dosi di vaccino forniscono una forte protezione contro la variante indiana, 60% più contagiosa della variante inglese. Il rischio di ricovero in ospedale dopo essere rimasti contagiati con la variante delta è quasi doppio rispetto a quello della variante inglese.
  • Intanto da 13 settimane consecutive si registra una discesa dei nuovi casi settimanali. Dal picco del 6 aprile si registra un meno 89% dei posti letto occupati in area medica e un meno 87% in terapia intensiva. 
  • Se la costante riduzione del rapporto positivi/casi testati attesta una ridotta circolazione del virus, la progressiva diminuzione dell'attività di testing sottostima il numero dei nuovi casi e documenta la mancata ripresa del tracciamento dei contatti, fondamentale in questa fase della pandemia.
  • Sardegna e Liguria sono le due nuove regioni verdi nella mappa epidemiologica dell'Italia pubblicata oggi dall'Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie. Si aggiungono al Molise, già verde nella mappa di una settimana fa. La zona 'green' indica un tasso di nuovi contagi negli ultimi 14 giorni inferiore a 50 casi ogni 100 mila abitanti accompagnato da un tasso di positivita' ai test inferiore al 4% o un numero di nuovi casi nelle ultime due settimane inferiore a 75 contagi ogni 100 mila abitanti accompagnato da un tasso di positivita' ai test inferiore all'1%. Migliora la situazione anche in Calabria, passata dal rosso all'arancione. Il resto d'Italia si conferma in zona arancione, il colore che accomuna la gran parte delle regioni del resto d'Europa.

Come va la pandemia

Dopo le riaperture frena il calo dei morti: in alcune province si nota una tendenza dell'incidenza dei positivi al SarsCoV2 compatibile con la presenza di focolai circoscritti, mentre in altre è tuttora presente un trend di aumento. Ancora troppo presto (e senza dati) impossibile valutare se sia l'effetto della diffusione della variante delta.

Anche la Russia ha i suoi problemi a contenere i contagi: le autorità moscovite hanno definito drammatico il picco di nuovi casi e decretato la vaccinazione obbligatoria.

 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi giovedì 17 giugno: 1.325 nuovi casi e 37 morti, rallentano le vaccinazioni

Today è in caricamento