Coronavirus, il bollettino di giovedì 17 settembre: 1.585 nuovi casi e 13 morti, la mappa dei nuovi focolai

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi giovedì 17 settembre 2020. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri in terapia intensiva: aggiornamenti in diretta dalle regioni

L'ultimo bollettino coronavirus di oggi 17 settembre 2020 (in foto studenti a scuola con la mascherina a Roma)

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi giovedì 17 settembre 2020 conferma il trend in costante aumento del numero dei nuovi casi di positività al Sars-Cov-2. Nelle ultime 24 ore sono 1.585 le nuove diagnosi di positività alla Covid-19. Purtroppo si registrano oggi 13 decessi (ieri 12). Sale ancora la pressione sugli ospedali dove si registrano 2560 ricoverati (+68) nei reparti covid mentre 212 pazienti in condizioni critiche necessitano della terapia intesiva (+5). Sono inoltre in isolamento domiciliare altre 813 persone in più di ieri. I nuovi casi hanno accompagnato l'apertura delle scuole con numerosi tra alunni, professori e famiglie

L'ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri mercoledì 16 settembre registrava 1.452 nuovi casi, 69 nuovi ricoveri in ospedale di cui 6 in terapia intensiva. 

Coronavirus, allerta terapie intensive: +41% di pazienti ricoverati in sette giorni

Vediamo ora nel dettaglio tutti i dati. In coda all'articolo la sezione aggiornata con le ultime notizie in arrivo dalle regioni per far luce sui nuovi focolai di coronavirus e le ultime notizie sull'epidemia di Covid-19 in Italia 

Coronavirus, il bollettino di oggi giovedì 17 settembre 2020

  • Attualmente positivi: 41.413
  • Deceduti: 35.658 (+13, +0,04%)
  • Dimessi/Guariti: 215.954 (+689, +0,32%)
  • Ricoverati: 2.560 (+68)
  • Ricoverati di cui in Terapia Intensiva: 212 (+5)
  • Tamponi: 1.014.324 (+101.773)
  • Totale casi: 293.025 (+1.585, +0,54%)

Tra le regioni, il maggior incremento di casi si registra in Lombardia (+281), seguita da Campania (+195) e Lazio (+181). Anche Emilia Romagna, Veneto e Toscana fanno segnare un incremento superiore ai cento casi nelle ultime 24 ore. 

Il bollettino coronavirus di oggi 17 settembre 2020 (pdf)

bollettino coronavirus 17 settembre 2020-2

Quanto alle evidenze territoriali oggi si registrano:

  • Lombardia: 104.080 casi totali (8.934 attualmente positivi) (281 nuovi casi)
  • Piemonte: 34.040 (2.222) (70)
  • Emilia-Romagna: 33.972 (4.277) (110)
  • Veneto: 25.247 (2.964) (109)
  • Lazio: 13.789 (5.283) (181)
  • Toscana: 13.423 (2.650) (119)
  • Liguria: 12.171 (1.358) (40)
  • Campania: 9.732 (4.307) (195)
  • Marche: 7.650 (582) (37)
  • Puglia: 6.752 (1.915) (63)
  • P.A. Trento: 5.649 (571) (76)
  • Sicilia: 5.569 (2.043) (96)
  • Friuli Venezia Giulia: 4.273 (656) (63)
  • Abruzzo: 4.083 (632) (33)
  • P.A. Bolzano: 3.183 (326) (15)
  • Sardegna: 3.042 (1.514) (51)
  • Umbria: 2.139 (467) (22)
  • Calabria: 1.757 (405) (16)
  • Valle d'Aosta: 1.268 (41) (1)
  • Basilicata: 628 (166) (5)
  • Molise: 578 (100) (2)
  • Articolo in aggiornamento, clicca qui per refreshare la pagina 

Coronavirus, l'andamento delle terapie intensive

Coronavirus in Italia: l'andamento dei nuovi casi

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del bollettino coronavirus comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni. 

In Piemonte sono 70 i nuovi casi. I ricoverati in terapia intensiva sono 6, invariati rispetto a ieri. I ricoverati non in terapia intensiva sono 136 (+ 13 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 2080.  

In Lombardia sono saliti a 281 i casi di contagio (su 21.757 tamponi) rispetto ai 159 di ieri. I decessi sono invece scesi da 2 a 1. Dei nuovi casi, 41 sono debolmente positivi, 11 a seguito di test sierologico. I guariti crescono di 130 unità a 78.240, mentre i ricoveri in terapia intensiva salgono da 30 a 32 e quelli non in terapia intensiva di 8, a 272.

In Veneto si registrano 109 nuovi casi di positività mentre scendono i soggetti attualmente positivi a 2.694 (-296). Le persone in isolamento domiciliare sono 7.525, delle quali 144 positive. negli ospedali vi sono 165 ricoverati in area non critica (+3) di cui 109 (+2) positivi; nelle terapie intensive vi sono 18 pazienti (-1) con 12 positivi (-2). 

In Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 63 nuovi contagi da coronavirus, cifra più alta di nuovi casi dal 16 aprile, quando ne erano stati riscontrati 72. Ieri i nuovi contagi erano 29, martedì 20, lunedì 4. Le persone attualmente positive al covid in Fvg sono 662, 45 più di ieri. Quattro pazienti - spiega la Regione - sono in cura in terapia intensiva, mentre 22 sono ricoverati in altri reparti. Non sono stati registrati nuovi decessi (349 in totale). Analizzando i dati complessivi dall'inizio dell'epidemia, le persone risultate positive al virus in regione sono 4.273: 1.560 a Trieste, 1.392 a Udine, 947 a Pordenone e 361 a Gorizia, alle quali si aggiungono 13 persone da fuori regione. I totalmente guariti - conclude la Regione - ammontano a 3.262, i clinicamente guariti sono 6 e le persone in isolamento 630. I deceduti sono 197 a Trieste, 77 a Udine, 68 a Pordenone e 7 a Gorizia.

In Alto Adige sono 11 i nuovi casi di positività su 1.529 tamponi. I pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 15, mentre due sono in terapia intensiva. I pazienti in isolamento nella struttura di Colle Isarco sono 38 e le persone in isolamento domiciliare sono 1.672, delle quali 66 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta

In Liguria sono 40 i nuovi positivi mentre in ospedale ci sono 150 persone, una in più di ieri. Quindici le persone in terapia intensiva. Scendono i ricoveri in ospedale nello Spezzino: sono 81, meno 2 rispetto a ieri. Otto le persone in terapia intensiva. Nelle ultime 24 sono stati registrati 3 decessi: le vittime da inizio emergenza sono salite dunque a 1586.

Sostanzialmente stabili i contagi in Emilia-Romagna: oggi sono 110 (62 sintomatici) su 8.414 tamponi effettuati. Ma c'è un nuovo decesso: una donna di 90 anni, nel modenese. I malati effettivi sono 4.277, 98 in più di quelli registrati ieri. Le persone in isolamento a casa salgono a 4.078 (+92). I pazienti in terapia intensiva sono 21 (due in più rispetto a ieri), mentre i ricoverati negli altri reparti Covid 178 (+4). 

Nelle Marche sono 37 le persone risultate positive al coronavirus su 1.695 tampon: 11 erano rientrate dall'estero (Albania, Romania, Russia e Cile), tre casi riguardano contatti stretti con positivi, tre sono sintomatici, 12 relativi a contatti domestici. Tredici dei positivi sono stati registrati in provincia di Pesaro Urbino, 11 in provincia di Ancona, sei in provincia di Ascoli Piceno, tre in provincia di Macerata, tre in provincia di Fermo e uno fuori regione.

Netto aumento dei casi positivi in Toscana con 119 nuovi positivi nelle ultime 24 ore su 7.717 tamponi. Si registra purtroppo il decesso di una paziente della provincia di Arezzo di 83 anni che porta il totale dei decessi a 1.152). Delle 119 positività odierne, 10 sono ricollegabili a rientri dall'estero, uno dalla Sardegna. Il 35% e un contatto collegato a un precedente caso. Gli attualmente positivi sono oggi 2.650: tra loro i ricoverati sono 109 (+1 su ieri) di cui 20 in terapia intensiva (stabili) e 2.541 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (+61 su ieri cioè +2,5%). Inoltre ci sono 4.424 altre persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, per aver avuto contatti con persone contagiate.

In Umbria sono 22 i nuovi casi di coronavirus individuati su 1.759 tamponi mentre scendono da 473 a 472, gli attualmente positivi. In calo anche i ricoverati negli ospedali umbri, da 32 a 30, cinque dei quali (dato stabile) in terapia intensiva. Una donna positiva al Covid, residente a Perugia, è morta nelle prime ore di oggi, giovedì 17, nella struttura complessa di Malattie infettive del Santa Maria della Misericordia, dove era ricoverata da due giorni. La paziente, 98 anni, era affetta da più patologie: si tratta dell'82/a vittima in Umbria.

Nel Lazio sono 181 i nuovi casi (su 10mila tamponi) - di questi 131 sono a Roma - e due decessi. Nella Asl Roma 1 sono 50 i casi nelle ultime 24h e di questi sei sono casi di rientro, quattro con link dalla Sardegna, uno dalla Puglia e uno dalla Romania. Ventidue sono i casi con link familiare o contatto di un caso già noto e isolato. Nella Asl Roma 2 sono 76 i casi e tra questi quattordici i casi di rientro, uno con link dalla Sardegna, quattro dal Bangladesh, due dall'Ecuador, uno dall'Egitto, uno dall'Inghilterra e nove con link alla comunitàdel Perù. Quindici sono contatti di casi già noti e isolati. Due i casi con link a stabile via del Caravaggio dove è in corso l'indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 3 sono 5 i casi e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 4 sono 5 i casi e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 5 sono 9 i casi e si tratta di un caso di rientro dall'Abruzzo, due casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione e quattro sono contatti di casi gia' noti e isolati. Nella Asl Roma 6 sono 7 e si tratta di due casi di rientro uno con link dalla Sardegna e uno dalla Repubblica Dominicana.Nella Asl di Latina sono quindici i casi e si tratta di un caso di rientro dalla Sicilia, tre hanno un link al cluster del mercato ittico dove e' in corso l'indagine epidemiologica. Nella Asl di Frosinone si registrano due casi e si tratta di un caso individuato in accesso al pronto soccorso. Nella Asl di Rieti si registrano otto casi e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl di Viterbo si registrano quattro casi e si tratta di un contatto di caso già noto e isolato e tre casi hanno un link familiare tra loro. 

In Abruzzo si registrano 33 nuovi casi (di età compresa tra 20 e 86 anni). 45 pazienti (+3 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 5 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 582 (+23 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. 

In Campania decimato il reparto dei vigili urbani di Napoli dove sono stati riscontrati 12 i casi di positività. Il reparto, che opera nel centro storico cittadino, è chiuso dallo scorso venerdì. Con lo screening effettuato, è stato anche accertato, risalendo nella catena dei contatti, che sono 70 gli operatori che, sebbene negativi al tampone, hanno avuto rapporti stretti con i colleghi risultati positivi alle verifiche e che dovranno rispettare il periodo di quarantena

In Puglia sono 63 i nuovi casi di Covid riscontrati a fronte di 4.011 test effettuati. La metà dei nuovi contagi continua a essere registrata in provincia di Bari, 33, mentre 4 sono in provincia di Brindisi; 4 nella Bat 6 in provincia di Foggia, 6 Lecce, 10 Taranto. Registrato un decesso in provincia di Taranto. Sale il numero di contagi da Coronavirus a Polignano a Mare legati al focolaio che si è sviluppato nell'azienda ortofrutticola Sop. I casi di positività - fa sapere il Comune - sono 90, venti in più rispetto a martedì scorso. Quattro persone sono ricoverate in ospedale e i restanti positivi sono asintomatici. 

In Basilicata si registrano 6 nuovi casi di contagio su 583 tamponi analizzati. Sono inoltre sette le persone ricoverate con il Covid-19 negli ospedali di Potenza e Matera, una si trova nel reparto di terapia intensiva del Madonna delle Grazie della Città dei Sassi. Con questo aggiornamento, i lucani attualmente positivi sono 91, dei quali 85 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria (in Basilicata il coronavirus ha causato 28 vittime mentre sono 385 le persone guarite) sono stati analizzati 65.446 tamponi, 64.784 dei quali sono risultati negativi.

In Calabria 16 nuovi casi su 1.757 tamponi. Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: 11 in reparto; 1 in terapia intensiva; 34 in isolamento domiciliare; 187 guariti; 33 deceduti. Cosenza: 9 in reparto; 3 in terapia intensiva; 105 in isolamento domiciliare; 465 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria: 6 in reparto; 97 in isolamento domiciliare; 304 guariti; 19 deceduti; - Crotone: 20 in isolamento domiciliare; 117 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia: 8 in isolamento domiciliare; 85 guariti; 5 deceduti.   

In Sicilia si registrano 96 nuovi contagi da coronavirus su 5.498 tamponi nelle ultime 24 ore: sull'Isola ci sono al momento 2.043 positivi, 173 sono ricoverati con sintomi e 14 sono in terapia intensiva. Oggi sono risultati positivi al Covid-19 7 dei migranti sbarcati insieme ad altre 60 persone sulla spiaggia di Calamosche, nell'area della riserva naturale di Vendicari, a sud di Siracusa. Sono stati accompagnati ad Augusta dove sono stati fatti salire a bordo di una nave per la quarantena ormeggiata nella rada della città del Siracusano. Gli altri compagni di viaggio, come disposto dalla prefettura di Siracusa, sono stati trasferiti in un centro di accoglienza per migranti.

Nuovo balzo dei casi di Covid-19 accertati in Sardegna rispetto a ieri: 51 nuovi casi su 1.949 nuovi test. Sono 84 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (quattro in meno rispetto al dato di ieri), mentre resta invariato il numero dei pazienti (17) in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 1.413. La distribuzione territoriale dei casi finora accertati: 495 (+6) sono stati rilevati nella Citta' Metropolitana di Cagliari, 298 (+1) nel Sud Sardegna, 187 (+11) a Oristano, 281 (+12) a Nuoro, 1.781 (+21) a Sassari.

++ sezione aggiornata alle ore 17:14, clicca qui per aggiornare la pagina ++

Coronavirus, le ultime notizie

Non saranno applicate le disposizioni dell'ordinanza del presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, che aveva introdotto il certificato di negatività al Covid-19 per i passeggeri in arrivo nell'isola. Con un decreto urgente il presidente della I sezione del Tar Sardegna, Dante D'Alessio, ha sospeso stamane i tre articoli del provvedimento, incluso quelli sull'obbligo di sottoporsi a test entro 48 ore dall'arrivo, nel caso non lo si fosse fatto prima della partenza, e di restare in isolamento fino all'accertamento della negatività. Secondo il Tar sono fondate le ragioni del governo che ha impugnato le parti dell'ordinanza con cui si imponevano, di fatto, limitazioni alla libertà di circolazione sul territorio nazionale, limitazioni possibili solo con un Dpcm non con ordinanze regionali.

La corsa al vaccino: in Italia (forse) a novembre, negli Usa già entro settembre 

Rallenta la corsa del vaccino Usa: Stephane Bancel, amministratore delegato di Moderna spiega che saprà probabilmente in novembre se il suo vaccino contro il coronavirus è sicuro ed efficace e se potrà consegnare 100 milioni di sodi al governo americano "nei primi mesi del 2021". Moderna avrebbe sperato di aver i risultati preliminari sul vaccino in ottobre. 

Sono 58 gli studi in corso sui vaccini anti-Covid-19 nel mondo, di cui 7 arrivati alla fase 3, quella finale. Sul fronte delle terapie sono 1836 le sperimentazioni, il 16% in fase 3. In Italia sono 63 gli studi interventistici condotti (45 autorizzati dall'Aifa), di cui il 92% con uno scopo terapeutico e l'8% con obiettivo preventivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questi alcuni dati presentati nella nuova infografica prodotta dal Gruppo di lavoro 'Trial clinici' dell'Istituto superiore di sanità, aggiornata al 14 settembre. In questo numero, si parla dello studio sul vaccino italiano Grad-Cov2, in sperimentazione anche all'Istituto Spallanzani di Roma

Coronavirus, allerta terapie intensive: +41% di pazienti ricoverati in sette giorni 

La scuola che chiude dopo sei ore e manda 42 studenti in quarantena 

Coronavirus: Ocse, scenario molto incerto, vaccino di massa solo a fine 2021

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Verso il coprifuoco alle 22 in tutta Italia

  • Raimondo Todaro: "Con Elisa Isoardi sempre più uniti, ma in ospedale con me c’era la mia ex moglie"

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Fa la spia perché il vicino non rispetta la regola dei 6 in casa e finisce malissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento