Sabato, 15 Maggio 2021
La situazione dell'epidemia in Italia

Coronavirus, il bollettino di venerdì 2 aprile: 21.932 nuovi casi e 481 morti. I contagi regione per regione

Di nuovo in aumento i pazienti in terapia intensiva, il tasso di positività si attesta al 6,6%. Tutti i dati sulla situazione epidemiologica

Il bollettino di venerdì 2 aprile 2021. Foto di repertorio

Coronavirus, gli aggiornamenti sulla situazione epidemiologica in Italia nel bollettino del Ministero della Salute di oggi venerdì 2 aprile 2021. Sono 21.932 i casi di contagio registrati nelle ultime 24 ore, in lieve calo rispetto ai 23.649 di ieri. I tamponi (antigenici e molecolari) sono stati 331.154 con l'indice di positività che si attesta intorno al 6,6%. In calo i ricoverati con sintomi (-245) ma di nuovo in aumento i pazienti in terapia intensiva (+23 il saldo tra ingressi e uscite).

Nelle ultime 24 ore si registrano altri 481 morti, che portano il totale delle vittime a 110.328 da inizio pandemia. Sono 2.953.377 i guariti in totale (+19.620), mentre 565.295 gli attualmente positivi (+1.816). Questi i dati del bollettino odierno sui contagi covid fornito dal ministero della Salute, consultabile anche sul sito della Protezione civile.

Secondo l'ultima bozza del monitoraggio di Istituto Superiore di Sanità e Ministero della Salute l'indice Rt si attesta a 0.98, per la prima volta sotto l'1 dall'inizio della terza ondata, mentre l'incidenza media è pari a 232 casi ogni 100mila abitanti contro i 240 della scorsa settimana. Se l'epidemia è in legerissima regressione a livello di incidenza, cioè di contagi, siamo ancora molto lontani dalla soglia di sicurezza dei 50 casi per 100mila abitanti che permetterebbe il tracciamento dei contatti dei positivi.

Al momento ci sono undici regioni in zona rossa, più la provincia autonoma di Trento: Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta, Friuli-Venezia Giulia, Toscana, Veneto, Emilia-Romagna, Marche, Puglia, Campania e Calabria. In zona arancione invece abbiamo: Lazio, Abruzzo, Basilicata, Liguria, Molise, Sicilia, Sardegna, Umbria e provincia autonoma di Bolzano. Il Veneto, le Marche e la provincia di Trento dovrebbero passare in arancione tra martedì e mercoledì dopo l'ultima ordinanza del ministro della Salute Speranza. In basso tutti i dati aggiornati sulla situazione epidemiologica al 2/04/2021.

Coronavirus: il bollettino di oggi venerdì 2 aprile 2021

I numeri su contagi, decessi e ricoveri di oggi, venerdì 2 aprile, con la tabella regione per regione.

  • Nuovi casi: 21.932 (ieri 23.649)
  • Totale casi: 3.629.000
  • Tamponi (antigenici e molecolari): 331.154
  • Attualmente positivi: 565.295 +1.816
  • Ricoverati con sintomi: -245 totale 28.704.
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: +23 totale 3.704
  • Ingressi in terapia intensiva: 232
  • Deceduti dopo Covid test positivo: 481
  • Totale Dimessi/Guariti: 2.953.377 +19.620

coronavirus bollettino oggi 2 aprile-2

ll bollettino intregrale di oggi venerdì 2 aprile 2021 in Pdf

Regioni - totale casi, attuali e incremento

Bollettino coronavirus: i contagi nelle regioni

In Veneto sono stati rilevati 1.567 contagi nelle ultime 24 ore, 29 i decessi. I tamponi eseguito sono 39.925 tamponi, l'incidenza è al 3,92%. I ricoverati totali sono 2.230, con un calo di 12 unità. Le persone in terapia intensiva per covid sono 299, in area critica invece 1.931 pazienti. 

L'Unita' di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.942 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 192 dopo test antigenico), pari al 13% dei 14.884 tamponi eseguiti, di cui 5.148 antigenici. I ricoverati in terapia intensiva sono 378 (+2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.864 (-23 rispetto a ieri). I decessi sono 63. 

Un decesso e 115 nuovi casi positivi al Covid 19 in Valle d'Aosta che portano il totale complessivo dei contagi da inizio epidemia a 9.465. I casi positivi attuali sono 998, + 69 rispetto a ieri, di cui 56 ricoverati in ospedale, 10 in terapia intensiva, e 932 in isolamento domiciliare .

In Emilia Romagna sono 1830 in più i contagi registrati in più rispetto a ieri, con un 6 per cento di positivi sui tamponi effettuati, poco più di 30mila. Sul fronte dei decessi oggi sono 58 le vittime accertate in Emilia-Romagna, entre i reparti Covid e le terapie intensive registrano entrambi un leggero calo. Rimbalzo nella conta dei malati effettivi, che con 'solo' poco più di 800 guarigioni porta il saldo dei malati attuali a 73.249 (+900 rispetto a ieri).

I nuovi casi registrati in Toscana sono 1.640 su 30.467 test di cui 18.134 tamponi molecolari e 12.333 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è del 5,38% sul totale dei tamponi e del 14,5% sulle prime diagnosi. Lo ha comunicato sui social il presidente della Regione, Eugenio Giani, anticipando i dati del bollettino regionale sull'andamento dell'epidemia di coronavirus.

Sono 651 i nuovi casi di Sar-Cov-2 nelle Marche oggi, 2 aprile, secondo i dati del bollettino della Regione. Nelle ultime 24 ore sono stati testati 5720 tamponi: 3019 nel percorso nuove diagnosi (di cui 720 nello screening con percorso Antigenico) e 2701 nel percorso guariti. 

Sono 189 (quindi 15 in più rispetto ai 174 di ieri) i nuovi casi di coronavirus registrati oggi in Umbria, dove diventano così 51.271 le persone risultate contagiate dal Covid-19 dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Nei 'Covid Hospital' umbri scende a 380 (-12) il totale dei pazienti ricoverati e a 54 (-3) il numero di quelli in terapia intensiva.

Oggi nel Lazio si registrano 1.918 casi positivi (+80), 43 i decessi (+10) e +1.782 i guariti. Aumentano i casi, i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 12%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 5%. I casi a Roma città sono a quota mille. Lo ha riferito l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

Sono complessivamente 65931 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 424 nuovi casi (di età compresa tra 8 mesi e 94 anni). Il totale dei casi positivi risulta inferiore in quanto è stato sottratto un caso comunicato nei giorni scorsi e risultato in carico ad altra Regione. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 6 nuovi casi e sale a 2151 (di età compresa tra 61 e 87 anni, 1 in provincia di Teramo, 4 in provincia dell'Aquila e 1 in provincia di Pescara). Del totale odierno, 1 caso è riferito a decesso avvenuto nei giorni scorsi e comunicato solo oggi dalla Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 53440 dimessi/guariti (+218 rispetto a ieri).

Sono 2.057 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall'analisi di 18.513 tamponi molecolari. I sintomatici sono 722. Nel bollettino odierno diffuso dall'Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 57 decessi, 26 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 31 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri.

In Puglia i contagi superano anche oggi quota 2.000, ma i dati sono in miglioramento rispetto a ieri quando i positivi avevano raggiunto la cifra record di 2.369 mentre i tamponi erano 13.293. Anche il numero dei decessi è calato: sono 25.

In Basilicata sono 170 i nuovi casi di positivi al Sars Cov-2 su un totale di 1.614 tamponi molecolari. Tre i decessi. Lo rende noto la task force regionale con il consueto bollettino riferito alle ultime 24 ore. In calo i ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane, sono 190 (-3) mentre i posti letto occupati in terapia intensiva scendono da 13 a 12. 

Sono complessivamente 1.222 su 21.144 tamponi processati i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia, dove gli attuali positivi sono 21.011. Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, da cui emerge che le vittime in un solo giorno sono state 15 (4.662 dall'inizio dell'emergenza sanitaria) e i guariti 66.

I colori delle Regioni dopo Pasqua nella nuova ordinanza di Speranza

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di venerdì 2 aprile: 21.932 nuovi casi e 481 morti. I contagi regione per regione

Today è in caricamento