Mercoledì, 24 Febbraio 2021
Italia

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 2 ottobre: 2.499 nuovi casi e 23 morti, la mappa dei nuovi focolai

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi venerdì 2 ottobre 2020. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri in terapia intensiva: aggiornamenti in diretta dalle regioni

L'ultimo bollettino coronavirus di oggi 2 ottobre 2020

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi venerdì 2 ottobre 2020 conferma il preoccupante trend in costante aumento del numero dei nuovi casi di positività al Sars-Cov-2 che hanno portato il numero dei pazienti Covid oltre quota 52mila sui livelli di metà maggio, ma allora l'onda era in diminuzione. Oggi si registrano 2.499 nuovi casi a fronte di un record di tamponi processati, ben 120.301. Si registrano purtroppo 23 morti di pazienti Covid-19, un numero che conta diversi decessi nelle Rsa. Quasi 300 i posti letto occupati da pazienti Covid nelle terapie intensive mentre prosegue l'aumento dei ricoveri (+48). Tra le regioni sotto osservazione la Campania che oggi sfiora i 400 nuovi casi e la Lombardia (+307). Balzo dei casi nel Lazio (+264) e in Toscana (+223).

L'ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri giovedì 1 ottobre ha destato molta preoccupazione per l'improvviso boom di contagi che hanno delineato i contorni della attesa seconda ondata di contagi. Ieri infatti si registravano ben 2.548 nuovi casi seppure con un numero record di tamponi, 118.236. Risultavano inoltre 291 persone ricoverate in terapia intensiva (+11), oltre 3mila quelle ricoverate nei reparti Covid e 24 decessi. Preoccupante l'aumento di contagi in Veneto, ben oltre quota 400 nuovi casi, e Campania (+390) così come in Lombardia (+324). Rt superiore a 1 nel Lazio che ha deliberato l'obbligo di mascherine anche all'aperto.

Ultim'ora: nuovo Dpcm sulle mascherine, ora Conte accelera: "Scaricare Immuni obbligo morale" 

Vediamo ora nel dettaglio tutti i dati dell'ultimo bollettino. In coda all'articolo la sezione aggiornata con le ultime notizie in arrivo dalle regioni per far luce sui nuovi focolai di coronavirus e le ultime notizie sull'epidemia di Covid-19 in Italia 

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 2 ottobre 2020??

  • Attualmente positivi: 53.997
  • Deceduti: 35.941 (+24)
  • Dimessi/Guariti: 229.970 (+1.126)
  • Ricoverati: 3.142 (+48)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 294 (+3)
  • Tamponi: 120.301
  • Totale casi: 319.908 (+2.499)
  • Articolo in aggiornamento, clicca qui per refreshare la pagina 

Il bollettino coronavirus oggi 2 ottobre 2020 (Pdf)

Rispetto ad una settimana fa si registra un aumento del 20% dei nuovi casi a fronte di un incremento del 4% di tamponi eseguiti.

bollettino coronavirus oggi 2 ottobre 2020-4

  • Lombardia: 107.358 casi totali (9.166 attualmente positivi) (307 nuovi casi)
  • Piemonte: 35.731 (3.060) (219)
  • Emilia-Romagna: 35.577 (4.677) (163)
  • Veneto: 28.087 (4.027) (191)
  • Lazio: 17.004 (7.547) (264)
  • Toscana: 15.194 (3.631) (223)
  • Liguria: 13.586 (1.829) (140)
  • Campania: 13.524 (6.745) (392)
  • Marche: 8.025 (844) (42)
  • Puglia: 7.972 (2.663) (72)
  • Sicilia: 7.414 (3.048) (140)
  • P.A. Trento: 6.079 (587) (39)
  • Friuli Venezia Giulia: 4.789 (793) (66)
  • Abruzzo: 4.498 (938) (49)
  • Sardegna: 4.056 (2.154) (60)
  • P.A. Bolzano: 3.589 (587) (21)
  • Umbria: 2.562 (610) (62)
  • Calabria: 2.020 (538) (18)
  • Valle d'Aosta: 1.326 (77) (11)
  • Basilicata: 857 (345) (16)

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del bollettino coronavirus comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni

coronavirus gravi-2

In Campania 392 positivi,  il più alto in un solo giorno registrato in Campania dall'inizio dell'emergenza, ma il 98% dei positivi sarebbero asintomatici. De 6.267 attualmente positivi (+330) sono in isolamento domiciliare e 478 (+19) sono le persone ricoverate in ospedale, 439 (+18) in reparti ordinari e 39 (+1) in terapia intensiva. A Napoli sono 605 i casi in più registrati negli ultimi 3 giorni per una media di circa 201 nuovi casi al giorno e 3 nuovi decessi. Sono 2.377 (+534 rispetto a martedì) i residenti a Napoli attualmente positivi al Covid-19, di questi 2.269 (+517) sono in isolamento domiciliare e 108 (+17) i ricoverati in ospedale, dei quali 7 (-2) i pazienti ricoverati in terapia intensiva.  

In Lombardia a fronte di 19.842 tamponi effettuati, sono 307 i nuovi positivi rintracciati nelle ultime 24 ore in Lombardia (di cui 27 'debolmente positivi' e uno a seguito di test sierologico), per una percentuale pari all'1,5%. Salgono di quattro unita' sia i ricoveri in terapia intensiva (39 in tutto), sia quelli ordinari (302 totali). Quattro anche i decessi, mentre i guariti sono 304. A livello provinciale, nel milanese sono 159 i nuovi casi, di cui 81 a Milano citta'. Segue Varese con 30, Monza e Brianza con 28, Brescia con 20, Bergamo con 13, Cremona con 10. In coda troviamo la provincia di Pavia con nove casi, Mantova con sette, Como e Lecco con cinque, Lodi e Sondrio con due. Oggi è stato inoltre reso noto oggi l'esito dell'indagine sierologica condotta in Valle Seriana da cui è emerso che quasi un abitante su due ha gli anticorpi contro il coronavirus. Dei 22.559 soggetti, il 26,6% della popolazione maggiorenne, che si sono sottoposti al test, il 42,3% dei soggetti è risultato positivo ma con tampone negativo: metà della popolazione è venuta a contatto con il coronavirus. Nei momenti di picco dell'epidemia i sindaci della valle bergamasca firmavano 30 certificati di morte al giorno.

Balzo dei contagi in Toscana con 223 nuovi casi positivi su 8.873 tamponi. Il 74% è risultato asintomatico, il 20% pauci-sintomatico. Gli attualmente positivi sono 3.631 (+4,7% su ieri) di cui i ricoverati sono 127 (-1 paziente ma sono aumentati di 2 unità quelli in terapia intensiva che sono in tutto 24) e 3.504 le persone in isolamento a casa con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o senza sintomi (+164 su ieri pari al +4,9%). Ci sono inoltre 7.571 persone (+133 unità) che, pur negative al Covid, sono isolate con sorveglianza Asl perché hanno avuto contatti con contagiati.  

In Veneto sono 191 i nuovi positivi, e su 4027 positivi i sintomatici sono 176, il 4,37%. I dimessi sono ad oggi 4117. Si registrano anche 6 vittime in più rispetto a ieri; il dato totale dei morti (tra ospedali e case di riposo) sale a 2.189. I soggetti in isolamento domiciliare sono 9.858, di cui 2.808 positivi al virus, 176 quelli con sintomi. Cala il numero dei ricoverati nei reparti non critici, 234 (-7), mentre resta invariato, 29, quello dei pazienti in terapia intensiva. 

Nel Lazio all'istituto Spallanzani di Roma si contano 137 pazienti positivi , stabili. 16 i pazienti che necessitano di terapia intensiva (+1). Il numero di nuovi positivi nel Lazio è sostanzialmente invariato. Su 12mila tamponi oggi si registrano 264 casi di cui 115 sono a Roma. Come ieri, si registrano cinque decessi. Nella Asl Roma  sono 51 i casi nelle ultime 24 ore e di questi uno ha un link alla Sicilia e ventotto hanno un link familiare o sono contatti di un caso gia' noto. Nella Asl Roma 2 sono 44 i casi nelle ultime 24 ore e tra questi venticinque sono contatti di casi gia' noti e isolati e quindici sono stati individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano tre decessi. Nella Asl Roma 3 - prosegue D'Amato - sono 20 i casi nelle ultime 24 ore: uno e' di rientro dall'Egitto e dieci sono contatti di casi gia' noti e isolati. Si registra un decesso. Nella Asl Roma 4 sono 18 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore e si tratta di dodici contatti di casi gia' noti e isolati e di cinque individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Nella Asl Roma 5 sono 36 i casi nelle ultime 24 ore tra cui sedici con un link familiare o a un caso gia' noto. Nella Asl Roma 6 sono 33 i casi nelle ultime 24 ore, ventinove sono contatti di casi gia' noti e isolati. Si registra un decesso.Nella Asl di Latina sono ventisette i nuovi positivi tra cui uno con link alla Lombardia, uno proveniente dal Brasile, due dalla Spagna e due dalla Tunisia. Diciotto sono contatti di casi gia' noti e isolati. Nella Asl di Frosinone si registrano diciassette casi e si tratta di contatti di casi gia' noti e isolati. Nella Asl di Viterbo si registrano otto nuovi positivi e si tratta di contatti di casi gia' noti e isolati. Infine, nella Asl di Rieti sono dieci i casi e si tratta di sette contatti di casi gia' noti e isolati e di un caso con link dalla Sardegna.

++ sezione aggiornata alle ore 18:25, clicca qui per aggiornare la pagina ++

Qui di seguito le altre regioni.

In Piemonte dei 219 casi, 58 sono riallineamenti riferiti alla giornata di ieri. Si registra inoltre un decesso, con il totale delle vittime ora pari a 4.166. I ricoverati in terapia intensiva sono 13 (+1 rispetto a ieri) mentre i ricoverati non in terapia intensiva sono 217 (+14 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 2.830, infine i tamponi diagnostici finora processati sono 732.585, di cui 403.170 risultati negativi.

In Liguria sono 140 i nuovi casi su 3619 tamponi. Focolaio in una Rsa del savonese: si tratta di 24 persone. Negli ospedali liguri sono ricoverate 184 persone, 11 in più di ieri. Di questi, 23 sono in terapia intensiva. La maggior parte dei ricoveri si concentrano oggi nell'area genovese, mentre scendono quelli nello Spezzino. 

In Emilia Romagna sale la preoccupazione a Bologna per il contagio di una sessantina gli studenti universitari, per la maggior parte stranieri, risultati positivi dopo una festa Erasmus organizzata lo scorso 21 settembre. Alcuni di questi studenti, la settimana successiva, il 26 settembre, hanno partecipato ad un'altra festa e Ausl e Comune di Bologna avevano lanciato un appello per riuscire a tracciare tutti i contatti. Complessivamente in regione sono 163 i nuovi positivi su oltre 13mila tamponi effettuati, ricoveri tutti in calo e nessun decesso. Il numero di malati effettivi, a oggi sono 4.677 (+23 rispetto a ieri). Le persone in isolamento a casa sono complessivamente 4.465 (+31), il 95% dei casi attivi. I pazienti in terapia intensiva sono 11 (-3 rispetto a ieri), quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 201 (-5). Questi i principali dati sul coronavirus registrati alle 12 di oggi in Emilia Romagna.  Dei nuovi casi, 76 erano gia' in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone, 86 sono stati individuati nell'ambito di focolai gia' noti. Sono 30 i nuovi contagi collegati a rientri dall'estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l'isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia, Malta e regioni della Francia. Il numero di casi di rientro da altre regioni e' 8. L'eta' media dei nuovi positivi di oggi e' 38,1 anni. Sugli 86 asintomatici, 43 sono stati individuati grazie all'attivita' di contact tracing, 31 attraverso i test per categorie a rischio introdotti dalla Regione, 4 attraverso gli screening con test sierologici, 7 con i test pre-ricovero, mentre per un caso non e' ancora stata conclusa l'indagine epidemiologica. Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Bologna (37), Piacenza (17), Parma (15), Reggio Emilia (16), Modena (30), Forli' (18) e Rimini (15).

In Trentino 39 nuovi casi su 1.714 tamponi, 15 dei quali sintomatici, con la presenza di 4 minorenni, tutti studenti (frequentano ciascuno una scuola diversa). I pazienti ospedalizzati sono saliti a 16 nessuno dei quali in rianimazione. 

In Alto Adige su 762 tamponi sono stati registrati 21 nuovi casi positivi. Invariato il numero dei pazienti Covid ricoverati (28), la terapia intensiva resta vuota. 1.752 persone si trovano in isolamento domiciliare, delle quali 87 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta. 

Nelle Marche sono 29 i pazienti Covid-19 ricoverati negli ospedali, uno meno di ieri: 4 (2 meno di ieri) sono assistiti nei reparti di terapia intensiva degli ospedali di Torrette (2), Pesaro (1) e San Benedetto del Tronto (1); gli altri pazienti si trovano nei reparti non intensivi di Pesaro (4), Fermo (10), Torrette (8, tra le quali una donna in ginecologia) e del Salesi di Ancona, dove è ricoverato un bimbo. In tutta la regione ci sono 815 in isolamento domiciliare, 32 in più rispetto a ieri, mentre sono 12 gli ospiti della struttura per anziani post Covid di Campofilone (Fermo). Nelle Marche, i casi positivi complessivamente accertati nelle ultime 24 ore sono stati 42.

In Abruzzo si registrano 49 nuovi casi. Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 938 (+27 rispetto a ieri).

Nuovo picco di contagi al coronavirus in Umbria, dove sono stati accertati 62 nuovi casi, su 1.925 tamponi analizzati (dopo i 46 casi sia di ieri sia di mercoledì). Gli attualmente positivi salgono così in Umbria a 615, mentre sono complessivamente 1.862 i guariti, 14 in più di ieri. Sono 2.562 i casi totali di positività al virus, dall'inizio della pandemia. Si registrano due ricoverati in più (da 41 a 43), quattro dei quali (uno in più di ieri) in terapia intensiva.

In Puglia sono 72 i nuovi contagi di coronavirus su 3.949 tamponi processati: 28 in provincia di Bari, 9 nella Bat 29 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Lecce, 2 in provincia di Taranto. Registrato anche un decesso in provincia di Bari, salgono a 597 le vittime. Sono 4.712 i pazienti guariti e 2.663 i casi attualmente positivi, di cui 236 ricoverati. Lo 0,5% dei positivi si trova in terapia intensiva.  

In Basilicata registrati un decesso, 16 nuovi casi su 933 tamponi e otto guarigioni. Con il nuovo aggiornamento le persone residenti in Basilicata attualmente positive sono salite da 258 a 264. Quelle ricoverate negli ospedali di Potenza e di Matera sono 13, delle quali due nel reparto di terapia intensiva del "Madonna delle Grazie" della Città dei Sassi. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria - che in Basilicata ha provocato 30 morti mentre sono 415 le persone guarite dal covid - sono stati analizzati 74.908 tamponi, 74.059 dei quali sono risultati negativi. Preoccupazione per una casa di riposo a Marsicovetere (Potenza) dove si contanto quattro decessi per Covid 19 tra ieri e oggi: gli altri ospiti della struttura, con sintomi legati al coronavirus, in queste ore sono stati trasferiti negli ospedali della zona a scopo precauzionale.

In Sicilia preoccupazione per un focolaio nella casa di riposo Villa Luisa a Marineo, nel palermitano. Nove dei dieci anziani assistiti sono risultati positivi al Covid19. Tra i contagiati anche un dipendente. Oggi sull'isola sono 140 i casi di coronavirus registrati su 5.552 tamponi processati. I guariti tra ieri e oggi sono invece 26, mentre si registrano anche due decessi che fanno salire il computo complessivo a 314 morti dall'inizio dell'emergenza epidemiologica. Al momento sull'Isola si contano 3.048 positivi, di cui 303 ricoverati in ospedale e 21 nelle terapie intensive. 

In Sardegna 60 nuovi casi su 1.876 test, 52 rilevati attraverso attività di screening e otto da sospetto diagnostico. Sono 106 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (quattro in meno rispetto al dato di ieri), mentre sono 21 (+1) i pazienti terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 2.027. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.730 (+42) pazienti guariti, più altri 17 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 4.056 casi positivi complessivamente accertati, 618 (+8) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 437 (+13) nel Sud Sardegna, 324 (+3) a Oristano, 547 (+16) a Nuoro, 2.130 (+20) a Sassari.

ricoverati terapia intensiva-2

Ecco infine le ultime notizie sulla pandemia raccolte nelle ultime 24 ore

Coronavirus, le ultime notizie

Sono salite a 917 le scuole nelle quali è stato segnalato almeno un caso di Covid-19, almeno 87 le scuole dove si sono verificati focolai e almeno 130 gli istituti che hanno preso misure precauzionali: il tasso di diffusione del virus nelle scuole sembra in leggera crescita: nei dieci giorni che vanno dal 14 settembre (giorno in cui la stragrande maggioranza delle Regioni ha riaperto gli istituti) al 23 sono state segnalate 429 scuole, mentre negli otto giorni che vanno dal 24 settembre al primo ottobre sono già 472 le scuole che hanno avuto casi di Covid. La Regione con il numero di scuole in cui è segnalato un caso di Covid è la Lombardia con 219 scuole, seguita da Toscana (107), Emilia Romagna(99), Veneto (91), Lazio (77) Piemonte (53), Marche e Sicilia (32) e Campania (31). 

Un nuovo Dpcm sulle mascherine, ora Conte accelera: "Scaricare Immuni obbligo morale"

Un farmaco antitumorale "affama" il coronavirus: la ricerca accende la speranza di una cura 

Coronavirus: svelati gli anticorpi anti-Covid più efficaci, -60% mortalità 

"Le cose cominciano a mettersi peggio": cosa succede con la seconda ondata 

Nel Lazio le mascherine diventano obbligatorie anche all'aperto 

Brusaferro (Iss), popolazione anziana ricchezza da proteggere' 

Usa, Donald Trump e la First Lady Melania positivi al coronavirus

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 2 ottobre: 2.499 nuovi casi e 23 morti, la mappa dei nuovi focolai

Today è in caricamento