Martedì, 22 Giugno 2021
Le ultime notizie sulla pandemia

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 21 maggio: 218 morti (107 in Campania) e 5.218 contagi. Ecco i nuovi casi Covid e le regioni verso la zona bianca

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi venerdì 21 maggio 2021. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri e dei vaccinati: aggiornamenti in diretta dalle Regioni alla luce del nuovo decreto legge sulle riaperture

Il bollettino coronavirus di oggi venerdì 21 maggio 2021

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi venerdì 21 maggio 2021 registra 5.218 nuovi casi su  269.744 tamponi. 218 i decessi registrati nelle ultime 24 ore ma pensano i casi arretrati registrati solo oggi dalla regione Campania. Per la prima volta da ottobre ricoverati sotto quota 10 mila: sono infatti 9.925 i pazienti ricoverati con sintomi nei reparti Covid degli ospedali. Il calo nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, è stato di 458 unità.
In terapia intensiva ci sono invece 1.469 persone, in calo di 75 rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 51 (ieri 69). 

Dopo la cabina di regia, il ministero della Salute Roberto Speranza firmerà questa sera la nuova ordinanza cambia colori: come anticipato da lunedì 24 maggio tutta Italia sarà zona gialla.

Che cosa cambia con il nuovo decreto Covid

L'ultimo bollettino coronavirus di ieri giovedì 20 maggio registrava 5.741 nuovi casi su 251.037 tamponi. 164 i decessi, continua a scendere il numero dei ricoveri in terapia intensiva, dove ci sono ora 1.544 persone, 10.383 i pazienti negli altri reparti mentre gli attualmente positivi sono scesi sotto quota 300mila. 

Tutte le ultime notizie di oggi

Ma veniamo dunque ai dati di oggi.

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 21 maggio 2021

articolo aggiornato alle ore 18:09, clicca qui per aggiornare la pagina 

  • Nuovi casi: 5.218, ieri 5.741
  • Casi testati: 80.498
  • Tamponi (diagnostici e di controllo):  269.744, ieri 251.037
    • molecolari: 138909 di cui 4887 positivi pari al 3.52%
    • rapidi: 130835 di cui 328 positivi
  • Attualmente positivi: 291.788, ieri 299.486
  • Ricoverati: 9.925,  -458 rispetto a ieri 
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 1.469, 51 nuovi, ieri 1.544
  • Deceduti dopo un tampone postivo: 125.028
  • Totale casi positivi dall'inizio della pandemia: --, ieri  4.178.261
  • Totale Dimessi/Guariti: 3.766.660, ieri 3.753.965
  • Vaccinati: 9.500.113 persone pari al 16% della popolazione, 29.409.913 le dosi somministrate
    ovvero l'91.1% delle 22.141.080 dosi consegnate da Pfizer, delle 2.609.700 consegnate da Moderna e dei 7.021.480 vaccini AstraZeneca e 509.300 le monodosi Janssen prodotti da Johnson & Johnson. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 517.524 dosi (di cui 244mila seconde dosi) rispetto alle 500mila auspicate dal piano vaccinale. 
  • Chi ha avuto il vaccino. La campagna vaccinale ha visto somministrate ad oggi 21 maggio 2021 il seguente numero di dosi: 6.878.485 dosi a over 80; 4.448.376 a settantenni; 3.264.373 a sessantenni. Quanto alla messa in sicurezza delle strutture socio assistenziali risultano vaccinati con 690.867 dosi gli ospiti delle Rsa, 6.108.620 dosi a soggetti fragili e caregiver, 3.412.715 a operatori sanitari e 976.144 a lavoratori del comparto sanità. Risultano inoltre che 1.492.771 dosi siano state destinate a professori o personale scolastico e 458.962 a agenti delle forze dell'ordine. 1.678.600 dosi sono invece finite a persone non ricomprese nelle categorie per le quali è già stata aperta la campagna vaccinale. 

Il bollettino coronavirus di oggi venerdì 21 maggio 2021 (Pdf)

Il bollettino coronavirus di oggi venerdì 21 maggio 2021-3

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

Ecco gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni iniziando dalle situazioni più calde.?

Di seguito le zone in area rossa*:

*Che cosa si può fare in zona rossa.
Gli spostamenti permessi solo per validi motivi dalle 5 alle 22, sempre con autocertificazione. Vietato anche andare i visita dagli amici/parenti. Scuole aperte fino alla prima media. Le lezioni di seconda e terza media, licei, istituti tecnici si svolgono esclusivamente in modalità a distanza.

Di seguito le zone in area arancione**:?

  • Valle d'Aosta: 13 nuovi casi e nessun decesso. Nei reparti ospedalieri restano 22 pazienti covid positivi, vuote invece le terapie intensive

**Che cosa si può fare in zona arancione.
Gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 22, autocertificazione per uscire dal proprio comune. Scuole aperte, ma licei e istituti tecnici in Dad almeno al 50 per cento. Per bar e ristoranti asporto dalle 5.00 alle 18.00 senza restrizioni. ono chiusi tutto il giorno, consentito l'asporto. Aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Consentito lo sport non di contatto come il tennis

Qui potete scaricare il modulo di autocertificazione per gli spostamenti 

Le zone in area gialla***:

  • Piemonte: 393 nuovi casi e 14 decessi. Saldo ospedalizzati: ti -15 (106), ricoveri -36 (938)
  • Liguria: 70 nuovi casi 4 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti +2 (45) ricoveri -18 (248)
  • ?Lombardia: 847 nuovi casi e 11 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -8 (308) ricoveri -93 (1662)
  • Trentino: 35 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (14) ricoveri -3 (34)
  • Alto Adige: 51 nuovi casi e un decesso. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (6), ricoveri -4 (24)
  • Veneto: 274 nuovi casi e 14 decessi. Saldo ospedalizzati: -35 (868). Raggiunti i parametri da zona bianca: indice Rt pari a 0,74 e un'incidenza su 100 mila abitanti pari a 44,9.
  • Friuli Venezia Giulia: 30 nuovi casi e 2 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti (12), ricoveri (55)
  • Emilia Romagna: 412 nuovi casi e 7 decessi (tutti a Bologna). Saldo ospedalizzati Ti -10 (127), ricoveri -36 (851)
  • Marche: 176 nuovi casi e 2 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti +2 (40) ricoveri -4 (114)
  • Toscana: 392 nuovi casi e 11 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -10 (148) ricoveri -30 (689)
  • Umbria: 45  nuovi casi e 3 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -3 (12) ricoveri -7 (89)
  • Abruzzo: 67 nuovi casi e 2 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (15), ricoveri +1 (182)
  • Lazio: 471 nuovi casi e 11 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti (205) ricoveri -71 (1323)
  • Campania: 705 nuovi casi e 107 decessi (85 risalenti ai mesi scorsi). Saldo ospedalizzati: Ti -6 (87), ricoveri -19 (1042)
  • Molise: 9 nuovi casi. In ospedale restano 5 pazienti in terapia intensiva e 16 ricoverati nei reparti non critici. Non si registrano vittime da una settimana. Indice Rt a 0,69, incidenza 20 positivi ogni 100mila abitanti (il dato più basso d'Italia). Il Molise dovrebbe passare in zona bianca a partire da lunedì 31 maggio.
  • Puglia: 365 nuovi casi e 18 decessi. Saldo ospedalizzati: -35 (991)
  • Basilicata: 60 nuovi casi e un decesso. Saldo ospedalizzati: ti (5) ricoveri (91). Resteranno in zona rossa fino al 23 maggio quattro comuni lucani: Acerenza, Ripacandida, Rivello (Potenza) e Rotondella (Matera).
  • Calabria: 253 nuovi casi e 4 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (27), ricoveri -11 (314)
  • Sicilia: 493 nuovi casi e 11 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -5 (99), ricoveri -30 (788)
  • Sardegna: 42 nuovi casi e 3 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -2 (35), ricoveri -8

***Che cosa si può fare in zona gialla.
Ristorazione con consumo al tavolo esclusivamente all'aperto. Al chiuso dal 1 giugno e solo a pranzo. Sì a sport all’aperto, anche di squadra e di contatto, ma senza poter utilizzare gli spogliatoi, palestre l'1 giugno. Riaprono musei, cinema, teatri e live club ma con limitazioni di spazio. Fino al 15 giugno un solo spostamento una volta al giorno verso un'abitazione privata, in un massimo di 4 persone. Scuole aperte, superiori in presenza almeno al 70%. 

Le zone in area bianca****:

****Che cosa si può fare in zona bianca.
Decade il coprifuoco. Le attività di ristorazione avranno la possibilità di apertura serale fino alle 23, i bar fino alle 21. Aperti nei fine settimana anche i centri commerciali. Riaprono musei, teatri, cinema, palestre, piscine e università.

Coronavirus, le ultime notizie

Come va la pandemia

"Nessun Paese sarà al sicuro fino a quando tutti i Paesi non lo saranno": questo il messaggio principale del Rapporto degli scienziati del Global Health Summit Scientific Expert Panel, co presieduto da Peter Piot, 'special adviser' della presidente Von der Leyen, e dal presidente dell'Iss Silvio Brusaferro.

"La probabile traiettoria per il Sars-CoV-2 è di diventare endemica con dei focolai stagionali a causa della diminuzione dell'immunità naturale, della copertura globale insufficiente dei vaccini e/o dell'emergere di nuove varianti non controllate dai vaccini attuali. Nuove ondate epidemiche sono possibili soprattutto nei paesi con bassa copertura vaccinale".

"Un'equità globale nell'accesso alle risorse", avvertono, "è sia un imperativo morale che un'esigenza critica per il controllo della pandemia". 

Se l'India registra per il quinto giorno consecutivo un calo nei nuovi casi di Covid (259.551), in Argentina il governo impone il lockdown per la prima volta quest'anno dopo che sono state registrati più di 35mila contagi per il terzo giorno consecutivo. La chiusura durerà almeno fino al 31 di questo mese. "Ci troviamo nel momento peggiore dall'inizio della pandemia. Ci troviamo di fronte il numero più alto di contagi e decessi", ha dichiarato il Presidente, Alberto Fernández, in un messaggio trasmesso dalle televisioni di Stato. Lo scorso anno, fra marzo e luglio, era stata imposta una lunga quarantena. In tutto ci sono stati 3,4 milioni di casi confermati e 72mila decessi. Dall'inizio di giugno rimarranno in vigore le misure restrittive, come il coprifuoco dalle otto di sera alle sei del mattino.

Il Giappone - che tra poche settimane ospiterà le Olimpiadi, ha confermato nel più recente bollettino aggiornato a ieri 5.723 nuovi casi di infezione da coronavirus nel Paese e 106 decessi. Il numero dei pazienti ricoverati in gravi condizioni, che mette a dura prova il sistema ospedaliero nazionale, si è attestato a 1.288, senza alcun cenno a diminuire nonostante le severe misure restrittive imposte dallo stato di emergenza in vigore dallo scorso 25 aprile.

Intanto l'Organizzazione mondiale della sanità stima che i 3,4 milioni di morti per Covid-19 attualmente segnalati siano probabilmente sottostimati in misura significativa. Le cifre reali potrebbero essere "almeno 2-3 volte superiori". A suggerirlo è l'Oms sulla base delle "stime di mortalità in eccesso per il 2020", calcolate nell'ambito della valutazione annuale sullo stato di salute del mondo, contenuta nel World Health Statistics report, pubblicato oggi.

 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 21 maggio: 218 morti (107 in Campania) e 5.218 contagi. Ecco i nuovi casi Covid e le regioni verso la zona bianca

Today è in caricamento