Lunedì, 17 Maggio 2021
Bollettino 24 aprile 2021

Coronavirus, il bollettino di oggi 24 aprile: 13.817 casi e 322 morti. Ma ci sono buoni segnali dagli ospedali

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi sabato 24 aprile 2021. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri: aggiornamenti in diretta dalle Regioni. Sono 5 milioni gli italiani vaccinati con due dosi

Coronavirus, ecco il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi sabato 24 aprile 2021: 13.817 contagiati, 322 morti, 17.587 guariti. Incoraggianti i segnali dagli ospedali: meno 85 terapie intensive e meno 469 ricoveri. 320mila tamponi, tasso di positività al 4,3 per cento (conteggiando anche gli antigenici). Oggi meno di mille casi in Veneto, Emilia-Romagna e Toscana. Lombardia con 2.313 casi e Campania con 2.012 le regioni più colpite. Nel mondo nelle ultime 24 ore c'è stato il record quotidiano di nuovi contagi da inizio pandemia.

    Coronavirus, bollettino di oggi sabato 24 aprile 2021

    Il bollettino coronavirus di oggi, 24 aprile 2021:

    • Casi +13.817(3.949.517 +0,35%)
    • Guariti +17.587(3.369.048 +0,52%)
    • Decessi +322(119.021 +0,27%)
    • Attualmente Positivi -4.095(461.448 -0,88%)
    • Tamponi molecolari +174.255(44.211.571 +0,40%)
    • Incidenza molecolari 7,93%(-0.50)
    • Ricoverati 20971 (-469)
    • TI 2894 (-85)
    • Isolamento  437583(-3541)

    Bollettino 24 aprile 2021 in pdf (tutti i dati dalle Regioni)

    Covid, i casi regione per regione oggi sabato 24 aprile

    I numeri dalle Regioni: nuovi casi, guariti, decessi, ricoveri e vaccinati.

    • Lombardia 793.450: +2.313 casi (ieri +2.304)
    • Veneto 407.042: +976 casi (ieri +1.035)
    • Campania 381.274: +2.012 casi (ieri +1.970)
    • Emilia-Romagna 363.782: +984 casi (ieri +1.104)
    • Piemonte 339.873: +821 casi (ieri +1.099)
    • Lazio 317.313: +1.266 casi (ieri +1.221)
    • Puglia 227.978: +1.255 casi (ieri +1.692)
    • Toscana 221.859: +886 casi (ieri +1.003)
    • Sicilia 202.515: +1.095 casi (ieri +930)
    • Friuli-Venezia Giulia 104.253: +204 casi (ieri +124)
    • Liguria 97.929: +279 casi (ieri +370)
    • Marche 96.121: +287 casi (ieri +326)
    • P. A. Bolzano 70.806: +76 casi (ieri +65)
    • Abruzzo 70.340: +137 casi (ieri +158)
    • Calabria 57.622: +544 casi (ieri +610)
    • Umbria 53.810: +105 casi (ieri +134)
    • Sardegna 53.165: +254 casi (ieri +267)
    • P. A. Trento 43.543: +75 casi (ieri +96)
    • Basilicata 23.125: +157 casi (ieri +189)
    • Molise 13.074: +46 casi (ieri +19)
    • Valle d’Aosta 10.643: +45 casi (ieri +45)

    bollettino-5

    In Lombardia 2.313 nuovi casi e 49 morti. 

    In Umbria sono in discesa i numeri relativi ai nuovi contagi, agli attualmente positivi e, anche se di poco, ai ricoveri. Scende anche il tasso di positività. Si registrano però altri tre morti. Secondo i dati della Regione aggiornati al 24 aprile, i nuovi contagi accertati nell'ultimo giorno sono 105. I guariti sono 159 e i positivi scendono a 3.066 (57 in meno di ieri). I pazienti ricoverati sono 222 (uno in meno di ieri), di cui 34 (due in meno) in terapia intensiva.

    Nel Lazio oggi su oltre 15mila tamponi e oltre 20mila antigenici per un totale di oltre 35mila test, si registrano 1.266 casi positivi, 23 decessi e 1.215 guariti. Aumentano i casi, mentre sono stabili i decessi e diminuiscono le terapie intensive e i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 3%.

    Allo Spallanzani di Roma sono ricoverati "163 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2" (ieri erano 169). Lo evidenzia il bollettino di oggi dell'Istituto per le malattie infettive. "Sono 32 i pazienti ricoverati in terapia intensiva" (lo stesso numero di ieri), mentre quelli "dimessi e trasferiti a domicilio o in altre strutture territoriali sono, a questa mattina, 2.504".

    Un milione di persone vaccinate con almeno una dose, guariti ancora in forte aumento e ricoveri in calo in Emilia-Romagna. Per quanto riguarda i contagi, sono 984 in più rispetto a ieri, su un totale di 28.391 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 3,5%. Purtroppo, si registrano 30 nuovi decessi

    Sono 976 i nuovi contagi in Veneto nelle ultime 24 ore, e 23 i decessi. Dopo alcuni giorni, quindi, il dato dei nuovi positivi torna sotto quota 1.000. Il bollettino della Regione aggiorna così a 407.042 il numero totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia, e a 11.226 quello delle vittime. Un segnale non positivo arriva dai ricoveri ospedalieri, dove rispetto a ieri sono 12 in più i posti letto (1.350) occupati da malati Covid, mentre scendono ancora le terapie intensive, che accolgono 217 pazienti (-10).

    Nelle ultime 24 ore in Puglia ci sono state 33 vittime (ieri erano state 64), sono stati registrati 13.331 test per l'infezione da Covid-19 e rilevati 1.255 casi positivi (il 9,4% dei test). Ieri i positivi erano stati 1692. 

    Nelle ultime 24 ore, nelle Marche sono stati individuati 287 nuovi casi, il 12,5% rispetto ai 2.297 tamponi, molecolari e antigenici, processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi. Il rapporto positivi-test effettuati e' diminuito rispetto a ieri, quando era stato del 14,4%, con 326 nuovi casi su 2.266 tamponi.

    Sono 886 i nuovi casi Covid-19 segnalati nel bollettino della Toscana. La riga è quella, come sempre, tirata a mezzogiorno e misura l'andamento dell'epidemia, con 23.047 persone, anch'esse in diminuzione (meno 2 per cento), al momento positive in tutta la Toscana. Ventisei sono i nuovi decessi: 13 uomini e 13 donne.

    In Alto Adige si è verificato un decesso per Covid nelle ultime 24 ore. I laboratori dell'Azienda sanitaria nelle ultime ore hanno effettuato 821 tamponi Pcr e registrato 49 nuovi casi positivi. Inoltre sono state 21 le persone risultate positive agli 8.860 test antigenici effettuati ieri. 

    In Basilicata sono 162 i nuovi casi di positivi al Sars Cov-2 (155 sono residenti), su un totale di 1.510 tamponi molecolari, e non si registrano decessi. 

    In Valle d'Aosta 45 nuovi casi e 4 decessi.

    In Friuli Venezia Giulia 153 casi su 6.307 tamponi molecolari (2,43%) e 51 su 2.091 rapidi (2,44%): 204 nuovi casi; 376 guariti e 8 decessi.

    In Abruzzo 137 casi su 4.932 molecolari (2,78%), 354 guariti e 9 decessi. Calano attualmente positivi (-226) e gli isolamenti domiciliari(-213). Negli ospedali: 448 ricoverati in reparto (-9) e 43 ricoverati in terapia intensiva (-2).

    In Calabria 544 contagi e 4 morti.

    In Sardegna 254 nuovi casi e 4 decessi.

    L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 821 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 101 dopo test antigenico), pari al 3,3% di 25.008 tamponi eseguiti, di cui 16.016 antigenici. Degli 821 nuovi casi, gli asintomatici sono 360 (43,8%). I ricoverati in terapia intensiva sono 267 (- 8 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.443 ( - 4 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 14.941. I tamponi diagnostici finora processati sono 4.264.295 (+ 25.008 rispetto a ieri), di cui 1.469.319 risultati negativi. Sono 20 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 verificatisi oggi.

    I nuovi colori delle Regioni

    Cambiano dal 26 aprile i colori delle regioni: 14 regioni e 2 province autonome vanno in zona gialla da lunedì, in arancione Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Valle D'Aosta. In zona rossa solo la Sardegna.

    • area rossa: Sardegna.
    • area arancione: Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d'Aosta.
    • tutte le altre Regioni e Province Autonome in area gialla.

    Come sta andando la campagna vaccinale 

    E’ stato pubblicato sul sito del Governo il report settimanale sull’andamento della Campagna Vaccinale riferito al periodo 16-22 aprile, nel quale sono stati registrati dati in crescita per quanto riguarda le somministrazioni e i punti vaccinali, con incrementi anche relativamente agli approvvigionamenti di vaccini. Nel corso della settimana di riferimento (16-22 aprile), il numero di somministrazioni ha raggiunto quota 16.829.814, facendo segnare un +2.569.979 rispetto alla settimana precedente. Nella giornata del 23 aprile è stata poi oltrepassata la soglia dei 17 milioni, con la cifra di 17.095.530. Sul fronte degli approvvigionamenti, il numero di vaccini consegnati sfiora i 20 milioni, avendo toccato quota 19.888.040, con una variazione di +2.736.450 dosi rispetto a sette giorni fa. Parallelamente alla crescita di somministrazioni e approvvigionamenti, nello stesso arco di tempo è salito anche il numero di punti vaccinali, passato da 2276 a 2360 (+84). La priorità data alle persone più vulnerabili ha fatto registrare riscontri positivi: su base nazionale è cresciuta sensibilmente la percentuale di persone over 80 che hanno ricevuto una somministrazione, salita all’81,21% (la settimana scorsa il 76,09), mentre i vaccinati (prima e seconda dose) raggiungono quota 53,82% rispetto al 45,19%, con un incremento di oltre 8 punti. Sale dal 30,14 al 45,09 anche la percentuale di persone di età compresa tra i 70 e i 79 anni che ha ricevuto la prima dose e cresce ancora il dato analogo riguardante gli ospiti delle RSA, che raggiunge quota 94,93. A breve termine, nel periodo tra il 27 aprile e il 5 maggio, sono attesi oltre 5 milioni di dosi.

    Record di casi nel mondo

    A livello globale, è sempre più preoccupante la situazione in India a causa della nuova ondata di contagi da coronavirus. Il gigante asiatico, con una popolazione di oltre 1,3 miliardi persone, segnala l'ennesimo record di nuovi casi confermati nell'arco di 24 ore: secondo il ministero della Salute, come riporta il Times of India, sono ben 346.786 e si sono registrati altri 2.624 decessi. Si tratta del bollettino delle vittime più triste mai comunicato dallo scorso anno.

    Secondo un conteggio dell'Afp, è stato registrato oggi un massimo di casi giornaliero di Covid-19 di oltre 893.000 a livello globale, in gran parte trainato dalla devastante seconda ondata dell'India. Il precedente record giornaliero era di circa 819.000 casi l'8 gennaio. Questa settimana sono stati registrati oltre 5,5 milioni di casi in tutto il mondo, di cui quasi 2 milioni in India. Gli Stati Uniti hanno il secondo maggior numero di infezioni (490.000 casi in una settimana), mentre il Brasile ne ha registrati circa 459.000 e la Turchia circa 404.000.

    Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi 24 aprile: 13.817 casi e 322 morti. Ma ci sono buoni segnali dagli ospedali

Today è in caricamento