rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Attualità

Coronavirus, il bollettino di oggi: 34 morti, i focolai fanno risalire i nuovi casi

Nuovi casi, decessi, guariti e tamponi effettuati: tutti i dati aggiornati sull'epidemia in Italia nel bollettino della Protezione civile di oggi, giovedì 25 giugno

L'epidemia di coronavirus in Italia: il bollettino di giovedì 25 giugno 2020. Sono 296 i nuovi casi di contagio da coronavirus in Italia, in aumento rispetto agli ultimi giorni secondo i dati diffusi per la prima volta dal ministero della Salute. I decessi giornalieri sono 34, i guariti 614. I casi totali sono quindi ora 239.706. Gli attualmente positivi sono 18.303. Le persone in terapia intensiva 103, quattro in meno di ieri.

Sull'impennata di nuovi casi pesano i recenti focolai, come gli ultimi casi di Mondragone e Bologna. Inoltre, secondo uno studio della Fondazione Gimbe, sarebbero in netto calo i tamponi effettuati. Mentre si fanno passi avanti sul vaccino per il Covid 19, nel mondo la pandemia continua a destare preoccupazione: nelle ultime 24 ore sono oltre 90mila i nuovi contagi registrati tra India, Usa e Brasile.

Coronavirus, il bollettino di oggi giovedì 25 giugno 2020

  • Attualmente positivi: 18.303
  • Deceduti: 34.678 (+34, +0,1%)*
  • Dimessi/Guariti: 186.725 (+614, +0,3%)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 103 (-4, -3,7%)
  • Tamponi: 5.163.154 (+56.061)
  • Totale casi: 239.706 (+296, +0,12%)

coronavirus-bollettino-oggi-25-giugno-2020-2

In Lombardia, la regione più colpita, si registrano 170 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, il 57,4% del totale nazionale di 296. In Emilia Romagna 47 nuovi contagiati, pesa il focolaio alla Brt di Bologna. In doppia cifra anche Liguria (14) per il cluster in una Rsa e la Campania (12) per gli infettati nella comunità bulgara di Mondragone nel Casertano. I tamponi sono in aumento rispetto a ieri a quota 56.061. In Lombardia si registrano anche 22 decessi sui 34 giornalieri di tutta Italia.

Coronavirus, i dati regione per regione

Il dato qui sotto, suddiviso per regione, è quello dei casi totali (numero di persone trovate positive dall’inizio dell’epidemia, include vittime e guariti), mentre il dato tra parentesi riguarda gli attualmente positivi.

  • Lombardia: 93.431 (11.992)
  • Piemonte: 31.296 (1.681)
  • Emilia-Romagna: 28.351 (1.068)
  • Veneto: 19.257 (527)
  • Toscana: 10.224 (324)
  • Liguria: 9.954 (259)
  • Lazio: 8.051 (862)
  • Marche: 6.781 (460)
  • P.A. Trento: 4.855 (52)
  • Campania: 4.662 (164)
  • Puglia: 4.530 (173)
  • Friuli Venezia Giulia: 3.305 (53)
  • Abruzzo: 3.284 (371)
  • Sicilia: 3.076 (130)
  • P.A. Bolzano: 2.634 (87)
  • Umbria: 1.439 (10)
  • Sardegna: 1.362 (14)
  • Valle d'Aosta: 1.194 (5)
  • Calabria: 1.175 (28)
  • Molise: 444 (36)
  • Basilicata: 401 (7)

Dei 47 nuovi casi di Coronavirus in Emilia Romagna (39 asintomatici), 37 riguardano la provincia di Bologna e, di questi, 30 il focolaio isolato alla Bartolini Corriere Espresso (Brt), azienda della logistica nel capoluogo regionale, già confinato nel reparto interessato. Ha quindi visto coinvolti al momento solo i lavoratori del reparto stesso. Lo fa sapere la Regione Emilia-Romagna che spiega anche che "la meticolosa attività di contact tracing e i controlli a tappeto alla ricerca del virus hanno portato alla ricostruzione della rete dei contatti e all'esecuzione di 138 tamponi, mentre altri 190 sono in esecuzione. Allo stesso tempo sono stati disposti gli isolamenti domiciliari tra i contatti stretti evidenziati nel corso delle inchieste epidemiologiche. La sede di lavoro interessata è stata oggetto di sopralluoghi sia da parte del personale del Servizio di Igiene e Sanità pubblica che da parte del Servizio di prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro del Dipartimento di sanità pubblica della Asl di Bologna. Le persone positive sono state individuate dall'attività di screening e dai controlli regionali, essendo in larghissima maggioranza asintomatici ora in isolamento domiciliare".

Sono 5 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati nel pomeriggio dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 0 al momento registrati nella giornata di oggi. Il totale è di 4071 deceduti risultati positivi al virus, 672 Alessandria, 253 Asti, 208 Biella, 393 Cuneo, 359 Novara, 1.797 Torino, 219 Vercelli, 132 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 38 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. Per quanto riguarda i contagi, sono 31.296 (+20 rispetto a ieri, di cui 13 asintomatiche e delle 20, 8 contatti di caso, 9 screening e 3 con indagine in corso) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte. Di queste 4063 Alessandria, 1874 Asti, 1044 Biella, 2851 Cuneo, 2785 Novara, 15.870 Torino, 1321 Vercelli, 1133 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 261 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 94 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 15 (-3 rispetto a ieri), i ricoverati non in terapia intensiva sono 316 (-18 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 1350. I tamponi diagnostici finora processati sono 402.181, di cui 220.798 risultati negativi.

Sono 17 i nuovi casi di coronavirus emersi oggi in Campania dall'analisi di 1.983 tamponi. Il dato risente del focolaio di Mondragone (Caserta), dove negli ultimi giorni sono emersi circa 40 casi di positività tra appartenenti alla locale comunità bulgara. Il totale dei positivi in Campania dall'inizio dell'emergenza è di 4.662, mentre sono 271.460 i tamponi complessivamente analizzati. Nessun decesso legato al coronavirus è stato registrato in Campania nelle ultime 24 ore, con il totale dei deceduti che resta 431. Il totale dei guariti è 4.067 (di cui 4.063 totalmente guariti e 4 clinicamente guariti), con un aumento di un'unità rispetto a ieri.

"Oggi registriamo un dato di 12 casi positivi e due decessi. Crescono i guariti che nelle ultime 24 ore sono stati 17, raggiungendo un totale complessivo di 6.354 e sono oltre sette volte il numero degli attuali positivi. Sono in diminuzione i casi a Roma città, solo 3, mentre non si registrano nuovi casi dai focolai del San Raffaele Pisana e dell'Istituto religioso Teresianum. Questi nuovi casi nelle province dimostrano che il virus è ancora in circolazione e che non bisogna assolutamente abbassare la guardia". Lo sottolinea, l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, nel bollettino dell'Unità di crisi Covid-19 della Regione Lazio. "In questi ultimi casi - aggiunge D'Amato - si ravvisa anche una diminuzione dell'età dei positivi che coinvolge anche giovani". "Quattro nuovi casi - spiega - provengono dalla Asl di Latina e riguardano 3 link distinti tra loro: due derivano da un link familiare, un caso è una donna rientrata dal Brasile e sono state attivate le procedure di 'contact tracing' internazionale, l'ultimo caso asintomatico è stato individuato grazie allo screening precedente alla donazione del sangue. Nella Asl di Viterbo - conclude l'assessore - un caso è risultato positivo al tampone in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl Roma 5 sono 4 i nuovi casi collegati tra loro ed è in corso l'indagine epidemiologica".

In Toscana sono 10.224 i casi di positività al coronavirus, 2 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono lo 0,02% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 8.799 (l'86,1% dei casi totali). I test eseguiti hanno raggiunto quota 323.864, 3.065 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 324, -1,8% rispetto a ieri. Oggi non si registrano nuovi decessi. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 3.185 i casi complessivi ad oggi a Firenze, 531 a Prato (1 in più), 743 a Pistoia, 1.050 a Massa Carrara, 1.351 a Lucca, 925 a Pisa, 476 a Livorno, 670 ad Arezzo, 427 a Siena, 395 a Grosseto (1 in più). Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. 1 in più quindi i casi riscontrati oggi nella Asl centro, 0 nella nord ovest, 1 nella sud est.

Sono 907.633 i tamponi effettuati nel Friuli Venezia Giulia, 727 le persone in isolamento (meno 14 rispetto a ieri), 19.257 i positivi, 4 in più rispetto a ieri, mentre calano i ricoverati in ospedale: 192, meno 24 rispetto a ieri. Invariato il numero dei pazienti in terapia intensiva, 11, mentre si registrano due morti in più rispetto a ieri: 2006. Dimesse 3577 persone mentre sono nati 89 bambini. Sono i dati comunicati dallo stesso governatore del Veneto Luca Zaia.

Da due settimane in Basilicata non ci sono nuovi casi di contagio, fatta eccezione per due positivi di rientro dall'estero. Ieri, come riferito nel bollettino quotidiano della task force sanitaria, sono stati effettuati 374 tamponi e sono risultati tutti negativi. I dati sono immutati: i casi positivi sono 5 mentre sono 27 le persone decedute e 367 i guariti. Dei casi attuali, solo una persona è ricoverata in ospedale, nel reparto di pneumologia dell'ospedale di Matera, mentre gli altri sono in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono stati esaminati 38.261 tamponi, di cui 37.842 risultati negativi. La percentuale dei positivi sul totale dei test è dell'1 per cento. Il tasso di letalità è consolidato al 6,7%, più basso sia rispetto alla media del Sud Italia (9,8%) sia a quella nazionale (14,5%). Nel bollettino lucano non sono conteggiati alcuni casi di isolamento domiciliare in Basilicata: si tratta di due pazienti diagnosticati in altre regioni, residenti in Basilicata; di tre pazienti residenti in altre regioni (uno a Torino e due in Comuni della Lombardia); di un paziente, conteggiato in Veneto perché lì diagnosticato e dichiarato guarito in seguito a doppio tampone negativo, risultato positivo al tampone di rientro e attualmente in isolamento in Basilicata.

Rimane basso il livello di contagi di infezione Covid-19 (Coronavirus) in Puglia. Oggi si registra un solo nuovo caso positivo, in provincia di Taranto, su 1896 test, una quota consistente anche se inferiore rispetto a giornate precedenti (ieri 2790 tamponi e nessun nuovo contagio). Il bollettino epidemiologico viene reso noto dal presidente della Regione, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro. Non sono stati registrati decessi (ieri uno). Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 170.284 test. Sono 3.814 i pazienti guariti (+5 rispetto a ieri) e 173 i casi attualmente positivi (-4) dei quali 27 ricoverati (-2 rispetto a ieri) e nessuno in terapia intensiva. I morti sono finora 543. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall'inizio dell'emergenza è di 4.530 così divisi:1.491 nella provincia di Bari; 380 nella provincia di Bat; 659 nella provincia di Brindisi; 1.170 nella provincia di Foggia; 520 nella provincia di Lecce; 281 nella provincia di Taranto; 29 attribuiti a residenti fuori regione. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Coronavirus, le ultime notizie

Coronavirus, non è finita: in Italia ci sono 10 focolai. E calano i tamponi

Coronavirus, il sottile equilibrio "tra ipocondria e liberi tutti": che cosa sappiamo sulla seconda ondata

Coronavirus, focolaio alla Bartolini di Bologna: "Ci aspettiamo il peggio"

Focolaio a Mondragone, decine di persone forzano la zona rossa: "Panico e paura"

Coronavirus, picco di contagi nel mondo: più di 90mila casi in 24 ore tra India, Usa e Brasile

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi: 34 morti, i focolai fanno risalire i nuovi casi

Today è in caricamento